Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » USA: i selfie possono provocare epidemia di pidocchi

USA: i selfie possono provocare epidemia di pidocchi

Pubblicità

Odiate i selfie di gruppo? Aggiungete alla lista un altro buon motivo per alimentare questo sentimento: i pidocchi. Secondo una dermatologa di Dallas la crescente epidemia di pidocchi –  tipicamente presenti nei capelli arruffati dei bambini – potrebbe proprio essere legata alla mania del selfie che sta letteralmente spopolando in questo ultimo periodo.

«Il selfie di gruppo è come una reazione a catena» spiega Loren Hickman, che lavora per Hair Fairies, una azienda con un nome poetico (Fate dei Capelli) specializzata in rimozione dei pidocchi, a FOX4News «Ci si fa un autoscatto con una persona, e poi subito si passa a fare una seconda foto con un’altra persona. E’ per questo che i pidocchi si diffondono più rapidamente» aggiunge commentando l’epidemia di pidocchi che si sta rapidamente espandendo negli Stati Uniti. La cosa peggiore è che diversi di questi, in ben 25 stati, sembrano resistere alle cure e la pratica del selfie non aiuta a fermarli visto che solitamente capita che le teste, durante la preparazione dello scatto, entrano in contatto abbastanza a lungo per permettere all’infestazione di diffondersi.

Un’analisi forse un po’ allarmistica ma che di fatto potrebbe contribuire, anche se in minima parte, alla diffusione di questo insetto. Ricordiamo che per le stesse ragioni i selfie sono stati sconsigliati in Russia nella regione di Kursk in Russia. C’è già chi ha chiesto il divieto dei selfie: forse sarebbe sufficiente essere soltanto un po’ più cauti.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Prezzo sempre più giù per Apple Watch 9, sconto fino al 20%

Su Amazon gli Apple Watch 9 tornano in sconto e vanno ad un nuovo minimo. Li potete comprare con un ribasso di 90 € pagandoli anche a rate senza interessi
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità