Fidelizzazione dei dipendenti Apple alle stelle? É merito mio, afferma Angela Ahrendts

Per Angela Arendts la fidelizzazione dei dipendenti non è stata uno scherzo. Le sue dichiarazioni in un’intervista a meno soli tre mesi dal suo addio ad Apple.

Angela Ahrendts rivendica il merito della fidelizzazione dei dipendenti alle stelle

Un tasso di fidelizzazione dei dipendenti di Apple Store che è salito al massimo storico, sfiorando il 90 per cento, e il merito è tutto di Angela Ahrendts. È lei stessa ad affermarlo in un’intervista, a meno di tre mesi dal suo addio ad Apple, rivelando che il tasso di fidelizzazione dei dipendenti nei retail è salito dal 61 per cento a un “massimo storico” dell’89 per cento. 

“Non credo che la vendita al dettaglio di Apple stia affrontando il vento contrario che molti altri rivenditori stanno affrontando perchè abbiamo passato gli ultimi cinque anni cambiando ed evolvendo”, ha detto Angela Ahrendts, citando forti tassi di fidelizzazione, negozi rinnovati, strumenti di comunicazione migliorati e molto altro.

La Ahrendts ha ammesso che questi risultati sono stati ottenuti affrontando “una sfida al giorno”. “Quanto gestisci un’attività così grande e diffusa nel mondo, con quasi 70mila dipendenti, c’è una sfida al giorno da affrontare. Penso che se è una sfida, il tuo compito sia vincerla”. 

Angela Ahrendts rivendica il merito della fidelizzazione dei dipendenti alle stelle

Con Angela Ahrendts Apple ha introdotto nuovi strumenti di comunicazione per i suoi dipendenti nei retail, come l’app “Hello” che fornisce un riepilogo giornaliero delle informazioni necessarie e con l’app “Loop” per condividere consigli e trucchi utili per fare al meglio il proprio lavoro. 

Angela Ahrendts nell’intervista alla RBC per il podcast Disruptors con John Stackhouse ha anche ricordato il suo reclutamento, i primi giorni in Apple e la sua visione del settore retail. La Ahrendts lasciò Apple ad aprile e la sua posizione è stata ricoperta dal capo delle risorse umane Deirdre O’Brien.