Financial Times, Apple vuol comprare McLaren

Secondo il Financial Times Apple avrebbe aperto una trattativa per acquisire McLaren. Al produttore di supercar offerti tra 1 e 1,5 miliardi di sterline

Apple vuole comprare MacLaren. L’indiscrezione emerge da un articolo dell’autorevole (e attendibile) Financial Times che sembra avere dettagli sulle trattative ancora in corso.

Secondo quanto si apprende il produttore britannico di super car, conosciuto alle nostre latitudini anche per essere uno storico e blasonatissimo team di F1, anche se ultimamente molto in ribasso, l’interesse di Apple sarebbe per le tecnologie dell’azienda di Ron Dennis: ingegnerizzazione dei veicoli, chassis in fibra di carbonio e alluminio ed elettronica di bordo. Nel portfolio tecnologico di McLaren ci sono anche esperienza nel campo dei motori e numerosi brevetti. Infine dal produttore di auto britannico Apple potrebbe trarre un supporto pratico nella costruzione di prototipi e nel loro studio visto che a Woking, nel sud dell’Inghilterra, possiede un centro sviluppo molto avanzato.

2014-McLaren-P1

McLaren produce autovetture fuoriserie con prezzi che arrivano fino a un milione di euro con una produzione, ovviamente, bassissima: lo scorso anno solo 1.654 autovetture. L’acquisto per Apple potrebbe non essere un problema dal punto di vista economico, considerando il bilancio in perdita di McLaren e la valutazione tra 1 miliardo e gli 1,5 milardi di sterline, molto meno dei tre miliardi di dollari, che Apple ha pagato per Beats.

Il Financial Times aggiunge anche che al momento non è detto che le trattative siano ancora in corso. L’operazione con McLaren (di cui il capo del marketing Apple Phil Schiller è un cliente, visto che possiede proprio una McLaren) è cominciata diversi mesi fa e potrebbe anche essere abortita dopo le ultime scelte compiute da Apple che avrebbe licenziato numerosi ingegneri ed esperti del settore automobilistico. Ridimensionamento e licenziamenti di Project Titan segnano, secondo alcuni, la fine di una precedente strategia di Cupertino, quella che avrebbe portato Apple a produrre una vettura, per passare ad una fase successiva, quella in cui Apple dovrebbe concentrare l’attenzione su tecnologie portanti delle vetture a guida autonoma.