Il fix per Spectre riduce le performance degli iPhone oppure no?

Meltdown e Spectre

Un blogger ha eseguito di test prima e dopo l’update a iOS 11.2.2 e dice che le prestazioni generali dell’iPhone 6 sono rallentate dopo il fix integrato da Apple per risolvere il problema della vulnerabilità nota come “Spectre”. Ma il caso appare isolato.

[banner]…[/banner]

I benchmark eseguiti usando le ultime versioni degli aggiornamenti di iOS dimostrano che i meccanismi di protezione integrati nel sistema operativo per proteggersi dalle vulnerabilità individuate su quasi tutti i processori prodotti negli ultimi anni, può rallentare i dispositivi, un impatto che in alcuni casi può arrivare persino al 56%.

Apple ha spiegato di avere integrato soluzioni per Meltdown in iOS 11.2, macOS 10.13.2 e tvOS 11.2 ma secondo l’azienda americana i cambiamenti apportati con gli aggiornamenti di dicembre 2017 hanno prodotto riduzioni trascurabili nelle prestazioni di macOS e iOS, in base al benchmark GeekBench 4 o ai comuni benchmark di navigazione sul web quali Speedometer, JetStream e ARES-6. Per quanto riguarda la vulnerabilità Spectre, Apple spiega che anche sui test Speedometer e ARES-6 l’impatto è insignificante e dovrebbe essere inferiore al 2,5% sul benchmark JetStream. La Casa di Cupertino ha spiegato ancora di essere tuttora impegnata a sviluppare e testare ulteriori soluzioni per Spectre, fix che verranno rilasciati nei prossimi aggiornamenti di iOS, macOS e tvOS.

Il blogger Melvin Mughal però ha fatto dei test per misurare le performance di un iPhone 6 prima e dopo l’aggiornamento a iOS 11.2.2 e, a parità di hardware, a suo dire con l’aggiornamento in questione si verificano cali in termini di prestazioni. Prima dell’aggiornamento i benchmark hanno evidenziato un punteggio di 1561 nei test single-core e di 2,665 nei test multi-core; dopo l’update a iOS 11.2.2 i valori sono diventati rispettivamente d 924 e 1616. I punteggi relativi ad alcuni test, come ad esempio quelli concernenti HTML5 e SQLite, sono calati fino al 56%.

Secondo Mughal, l’iPhone 6 subisce “un duro colpo a tutti i livelli in termini di performance” dopo l’update di iOS ma è un male necessario, fondamentale per proteggersi dalla potenziale vulnerabilità. Non è chiaro se il calo di performance generale riguarda solo l’iPhone 6 o anche altri dispositivi.

Facendo delle verifiche, unicamente sui risultati Geekbench si direbbe che Mughal appartiene ad una categoria di utenti particolarmente sfortunata. Nella lista di dispositivi che troviamo sul sito la maggior parte degli iPhone 6 con iOS 11.2.2 sembra avere una riduzione di un 10% rispetto ad un parametro di 1600, il livello medio di prestazioni sul single core di un dando per scontato che la batteria sia nuova.  I test su altri dispositivi, iPhone 7 e iPhone 8, sono del tutto simili tra versione con patch e senza patch sia nei test Geekbench che Antutu, come si può leggere anche su GSM Arena.