Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Android World » Google sta lavorando a un concorrente di AirPlay

Google sta lavorando a un concorrente di AirPlay

Per creare una alternativa alla tecnologia AirPlay di Apple Google sta pensando non solo a funzioni di riproduzione da tablet e smartphone sulla Google TV. Secondo le dichiarazioni rilasciate da alcuni dirigenti di Big G il colosso delle ricerche online sta lavorando a una nuova tecnologia con l’obiettivo di creare un nuovo standard aperto per il settore, disponibile per tutti i costruttori e anche in grado di trasmettere informazioni dalla TV ai dispositivi mobile.

Da qualche giorno gli utenti di dispositivi Android possono trasmettere video YouTube per la riproduzione su Google TV: si tratta della funzione principale di AirPlay di Apple che gli utenti del mondo Mac possono utilizzare già da diverso tempo. Per pubblicizzare la nuova funzione YouTube ha creato una pagina dedicata. La facilità d’uso di AirPlay di Apple e l’assenza di qualsiasi configurazione da parte dell’utente sono considerati i fattori di successo non solo di AirPlay ma soprattutto di Apple TV che nel 2012 ha registrato il record di vendite di 5,3 milioni di pezzi.

Secondo quando riporta Gigaom Google intende andare oltre. Il progetto in corso all’interno di Big G è quello di creare un nuovo standard aperto, alternativo anche alla piattaforma DLNA che permetterà lo scambio di dati in entrambe le direzioni. Quindi non solo video e contenuti che da smatphone e tablet vanno verso il televisore, ma anche informazioni e dati che dal televisore vengono inviati ai dispositivi Android per rendere possibile la visione e l’impiego di due schermi in contemporanea.
youtube send to TV

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, per MacBook Air M2 512GB 1199 €!

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 680 euro meno del nuovo modello, solo 1199€

Ultimi articoli

Pubblicità