Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » iPhone: Apple lascia Google per Bing?

iPhone: Apple lascia Google per Bing?

Apple potrebbe interrompere la sua collaborazione con Google e cambiare il motore di ricerca di default usato sull’iPhone. La previsione è del consulente Jonathan Yarmis che ne ha parlato in un report a Business Week il quale si spinge anche nell’ipotizzare che il nuovo motore di ricerca potrebbe diventare Bing, l’engine nato dalle ceneri di Live Search dotato di numerose e interessanti funzionalità  e che negli Stati Uniti vanta (dati comScore) il 10% dello share.

Microsoft, in effetti, ha già  lavorato ad alcune applicazioni per iPhone (l’applicazione Bing per eseguire ricerche sul motore omonimo, Seadragon Mobile, browser per la visualizzazione d’immagini in remoto e Tag Reader, un sistema che permette di accedere ad informazioni scattando una foto a particolari codici a barre o tag), dispone di una versione mobile del motore di ricerca decisionale, supporta le mappe online e funzioni di geolocalizzazione (è possibile, ad esempio, cercare informazioni sui luoghi d’interesse più vicini alla propria posizione, come il ristorante appena aperto in zona, la presenza di multisala cinematografici con l’indicazione degli orari degli spettacoli).

Apple e Google stanno sempre più diventando concorrenti su diversi fronti (Nexus One, pubblicità  online, Chrome OS, il fantomatico tablet), e a Cupertino potrebbero aver deciso di accordarsi con Microsoft, così come già  fatto per il supporto Exchange nell’iPhone e in Mac OS X 10.6 “Snow Leopard”.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, risparmio da 630€ per MacBook Air 512GB M2 15,4 rispetto ad M3

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 630 euro meno del nuovo modello, solo 1249€

Ultimi articoli

Pubblicità