Il Blocco attivazione di iPhone funziona: drasticamente diminuiti i furti di dispositivi

Il blocco attivazione introdotto da Apple in iOS 7 comincia ad avere i suoi frutti: drasticamente diminuiti i furti di dispositivi iOS nelle grandi città, destinati a scomparire per sempre nel corso degli anni.

Blocco attivazione iPhone

La nuova funzionalità introdotta in iOS 7 funziona. A confermarlo le statistiche dei furti di iPhone in New York, Londra e San Francisco dove è stato registrato un calo rispettivamente del 19%, 24% e 38% nel primo trimestre dell’anno in corso, paragonando i dati registrati con quelli del 2013.

Sebbene ad inizio anno i furti di iPhone a New York sembravano essere in aumento, a quanto pare i ladri hanno cominciato a capire che con Apple non si scherza: con iOS 7 infatti è stata introdotta una nuova funzionalità in Trova il mio iPhone denominata Blocco attivazione, progettata per impedire che altri possano usare il dispositivo iOS smarrito in quanto vengono richiesti ID Apple e password prima che sia possibile disattivare Trova il mio iPhone sul dispositivo oppure inizializzarlo e riattivarlo come nuovo.

Questa funzione può diventare problematica nel caso in cui si tratti di un iPhone o un iPad venduto a terzi dove non è stato disattivato precedentemente Trova il mio iPhone, ma è una condizione per la quale la nostra redazione, in questo articolo, vi ha già indicato la strada giusta per risolvere il problema nella maniera più efficace.

Vi ricordiamo che nel mese di aprile Apple si è alleata ad altri produttori di smartphone per aggiungere funzionalità simili anche su altri dispositivi: i furti in generale dei dispositivi mobili, divenuti una delle cause principali delle aggressioni in strada, specialmente nelle grandi città, sono destinati ad estinguersi per sempre.

Blocco attivazione iPhone