Home Hi-Tech Android World Il Giappone indaga sul dominio Apple e Google nei telefoni

Il Giappone indaga sul dominio Apple e Google nei telefoni

Dopo il regno Unito, Apple si prepara ad affrontare un’altra indagine antitrust, anche se questa volta i risvolti sono più curiosi del solito: pare che sia all’esame del Giappone il duopolio Apple – Google nel mercato dei sistemi operativi mobili.

Japan Times cita un rapporto Nikkei senza fonte. Secondo quanto si apprende, il governo locale inizierà a indagare su come l’accordo di Apple e Alphabet (Google) con i produttori di smartphone giapponesi potrebbe influenzare il mercato e portare a un inasprimento delle normative antitrust. Un comitato governativo, composto da funzionari, burocrati ed esperti esterni, darà il via alla discussione questo mese, poiché i sistemi operativi iOS di Apple e Android di Google rappresentano oltre il 90% del mercato giapponese degli smartphone. L’indagine, stando al rapporto, includerà il contributo di dirigenti di produttori nazionali di smartphone, nonché di produttori di altoparlanti smart e personal computer.

La giuria valuterà i rapporti commerciali di Apple e Google in Giappone, se questi sono condotti in modo equo rispetto ai casi all’estero. Il governo potrebbe intensificare le normative antitrust se il comitato dovesse riscontrare problemi nell’indagine. Il caso è strano, perché non è chiaro cosa potrebbero fare le due società al riguardo o quali rimedi potrebbero essere applicati.

Il più grande negozio Apple in Giappone aprirà sabato a Tokyo

Una volta i sistemi operativi presenti sul mercato erano molteplici, tutti concorrenti, tra cui Windows Mobile, Windows Phone, BlackBerry OS, Palm OS, Symbian, webOS, Tizen e altri ancora. La maggior parte di questi non è più disponibile, altri sono caduti nel dimenticatoio, tanto che ad oggi ​​Apple e Google popolano la maggior parte, se non quasi totalità, degli smartphone in uso. È questo duopolio che potrebbe essere considerato anticoncorrenziale, ed è questo che ha portato all’attuale indagine nei confronti di Apple e Google.

Tuttavia, da questa indagine potrebbero scaturirne altre collaterali, e le autorità giapponesi potrebbero finire per indagare, come hanno fatto gli organismi per la concorrenza di altri paesi, concentrandosi su questioni come il controllo di Apple su App Store.

L’ultima minaccia per App Store è l’American Choice and Innovation Online Act, ex Ending Platform Monopolies Act, negli Stati Uniti. Questa segue un rapporto antitrust di 450 pagine, che ha concluso che Apple è tra le aziende tecnologiche a impegnarsi in comportamenti anticoncorrenziali “profondamente inquietanti”.


Per tutte le notizie che riguardano mercato e finanza, incluse tutte le cause che Apple sta affrontando in questo momento il link di riferimento è questo. Se invece volete restare aggiornati su quella che sembra essere la causa Apple per eccellenza in questo momento, non vi resta che leggere  questa pagina, dove trovate tutto sulla causa contro Epic Games per il caso Fortnite.

Offerte Speciali

Amazon fa il miracolo: AirPods Pro pronta spedizione e in sconto

Airpods Pro prezzo top: solo 189,99 €

Su Amazon gli Airpods Pro tornano ad un ottimo prezzo: solo 189,99 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,958FollowerSegui