Sto caricando altre schede...

Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Android World » Instagram blocca immagini e video indesiderati nei messaggi

Instagram blocca immagini e video indesiderati nei messaggi

Pubblicità

Instagram ha introdotto una nuova funzione per proteggere gli utenti da immagini e video indesiderati nei messaggi diretti, siglati DM. Si tratta di funzioni che tutelano la privacy di qualsiasi utente, ma vengono indicate come particolarmente utili per le donne, che maggiormente vengono raggiunte da messaggi indesiderati, oltre che per gli adolescenti.

Con questa novità, chiunque cerchi di inviare richieste per scambiare messaggi diretti a persone da cui non è seguito si troverà di fronte a due nuove restrizioni:

  1. Modalità invito: invece di poter inviare un numero illimitato di richieste di DM a chi non ti segue, ora sarà possibile inviare un solo messaggio, che fungerà da invito per continuare a chattare. Si potrà continuare a inviargli DM solo quando avrà accettato la richiesta. Inoltre, non si potrà mandare una richiesta di DM a persone che non si seguono per le successive 24 ore.
  2. Solo testo: questo messaggio di invito è limitato a contenuti di solo testo. Si potranno quindi inviare immagini, video o note vocali a chi non si segue solo dopo che avrà accettato la richiesta.

Instagram blocca immagini e video indesiderati nei messaggi

In questo modo, nessuno riceverà più immagini o video indesiderati da persone che non segue, né gli estranei potranno inviargli messaggi ripetutamente.

«Vogliamo che tutti si sentano sicuri quando aprono i DM» dichiara Cindy Southworth, Head of Women’s Safety di Meta. «Per questo stiamo testando nuove funzioni che impediscano di ricevere immagini, video o messaggi ripetuti da chi non seguiamo, finché non viene accettata la richiesta a chattare. Siamo contenti del feedback che riceviamo dalla nostra community e continueremo ad ascoltarla per trovare il modo di aiutare tutti a sentirsi più sicuri su Instagram».

Le nuove limitazioni vanno ad aggiungersi agli strumenti già esistenti per tutelare donne e adolescenti a proteggersi dai contatti indesiderati. Qui di seguito i principlai:

  • Parole nascoste: attivando Parole Nascoste, è possibile creare una lista personalizzata di parole, frasi ed emoji che non si vogliono vedere, in modo da nascondere i commenti e le richieste di messaggio che le contengono.
  • Limitazioni: ti permette di proteggerti da commenti o richieste di DM indesiderati. Attivandola, potrai nascondere automaticamente i commenti e le richieste di DM provenienti da persone che non ti seguono o che hanno iniziato a seguirti solo di recente.
    WhatsApp, Facebook e Instagram valutano funzioni a pagamento
  • Restrizioni: consente di controllare in modo più discreto le interazioni di contatti indesiderati, senza doverli bloccare. Una volta attivata, i commenti di queste persone saranno visibili soltanto a loro, senza che sappiano che nessun altro li vede. Tutti i DM che invieranno andranno nella cartella di richieste di messaggio.
  • Blocco degli account: bloccare qualcuno significa non permettergli di inviarti messaggi o interagire con i tuoi contenuti. Inoltre, bloccando una persona, hai la possibilità di bloccare tutti gli altri account che questa ha o che potrebbe creare.

Meta si deve adeguare alle normative europee e richiederà il consenso esplicito dell’utente per le pubblicità mirate: a rischio miliardi di pubblicità. A fine luglio il colosso dei social ha introdotto gli abbonamenti di Instagram per creatori: cosa sono e come funzionano. Infine ricordiamo Threads, il social che parte da Instagram per competere con Twitter – X di Elon Musk.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Risparmio da 300€ per MacBook Air M2, solo 975 euro

Amazon sconta sullo sconto Apple per il MacBook Air M2 da 256 GB: lo pagate solo 975 euro. 300 meno del prezzo di ufficiale con uno sconto del 19%
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità