iPhone con clickwheel, ecco com’era il prototipo di Tony Fadell

Un video su YouTube mostra come avrebbe potuto essere iPhone se il prototipo di iPod Phone di Tony Fadell fosse stato scelto. Fortunatamente non è andata così.

ipod-phone

Chiunque abbia seguito la storia e l’evoluzione di iPhone, sa che in origine Apple ragionò su diverse possibili idee per realizzare il suo primo smartphone, testando diversi prototipi. Oltre all’iPhone che tutti conosciamo oggi – la cui paternità è stata concessa a Scott Forstall – fra le altre ne esisteva anche una versione basata sulla clickwheel, la rotella che caratterizzava l’interfaccia utente dell’iPod, versione proposta da Tony Fadell – papà di iPod – che venne però scartata.

Grazie a un video caricato su YouTube da Sonny Dickson, è possibile finalmente vedere quello che si potrebbe definire “iPod Phone” e capire anche abbastanza chiaramente perché questo progetto sia stato scartato da Steve Jobs. Invece di iOS (ai tempi iPhone OS) il dispositivo avrebbe utilizzato un sistema operativo chiamato Acorn OS, identificato dalla ghianda (acorn) che appare durante l’avvio dell’apparecchio.

Come si vede nel video, lo schermo era diviso in due parti: la zona superiore ospitava il classico menu a colonne tipico di iPod, che poteva essere navigato attraverso una clickwheel virtuale posizionata sulla parte inferiore dello schermo touch.

ipod-phone

Sono visibili alcune opzioni tipiche di un telefono, come “Dial”, “SMS”, “Music”, “Contacts” e “Recents”, ma a quanto pare non era disponibile ad esempio il browser, quindi questa versione di iPod Phone non avrebbe consentito la navigazione. Fadell nelle sue dichiarazioni alla stampa ha sempre però parlato di un iPod Phone con clickwheel fisica, ed è quindi possibile che questo video ritragga una virtualizzazione del progetto originale, mostrandone comunque il funzionamento.

Oggi, dopo quasi 10 anni dalla presentazione di iPhone, questo OS prototipo appare goffo e farraginoso, un maldestro tentativo di applicare la tecnologia di iPod a un dispositivo telefonico, soprattutto se paragonato a quello che poi il vero iPhone è stato ed è diventato. Solo per digitare i numeri o testo sarebbe stato necessario spostare il cursore della clickwheel su ogni lettera, una a una, intuitivamente davvero poco comodo non solo nei confronti dell’attuale tastiera virtuale ma anche delle tastiere fisiche che dominavano il mercato allora. Non dimentichiamo però che ai tempi, pre-2007, iPod era la “mela d’oro” di Apple e sarebbe quindi più corretto osservare questo video con gli occhi dei primi anni 2000. Ecco il video qui di seguito.