In iPhone 8 un po’ di Italia, il sensore 3D forse costruito da STMicroelectronics

Potrebbe essere la franco-italiana STMicroelectronics a fornire ad Apple un sensore 3D per la gestione di immagini per i futuri iPhone

STMicroelectronics
[banner]…[/banner]

STMicroelectronics, stando a quanto riporta il francese MacG, fornirà ad Apple un sensore 3D che sarà integrato nei futuri iPhone. L’azienda franco-italiana è molto attiva nel campo dell’elettronica (è l’azienda italiana più importante del settore ed è da sempre tra i più importanti produttori a livello mondiale) e da luglio dello scorso anno suoi ingegneri e altri di Apple collaborano (all’interno di un centro di ricerca che si trova a Grenoble, Francia) alla creazione di sensori di immagini.

STMicroelectronics
Carlo Bozotti CEO di STMicroelectronics recentemente ha dichiarato che l’azienda da lui guidata ha ottenuto una commessa che quest’anno porterà entrate sostanziali, previste verso la fine del 2017. Ovviamente Apple non è citata ma Cupertino è uno dei partner più importanti con la quale da tempo collabora. Un consulente di Yole Développement specializzata in ricerche di mercato ha spiegato a L’Usine Nouvelle che compito del chip è gestire immagini al volo, componente chiave per funzionalità legate alla rilevazione di prossimità ma anche nella gestione di immagini per fotocamere 3D in costruzione”.

sensore 3d scanner 3D iphone 8 barclaysPiù volte nei mesi passati sono emerse voci concernenti tecnologie 3D alle quali Apple sarebbe interessata. L’ultimo rumor in quest’ambito parla di funzionalità di scansione 3D che consentirebbero di riconoscere il volto dell’utente ma anche oggetti, per applicazioni di sicurezza e autenticazione ma anche per la realtà aumentata. Interessante rilevare che in un riepilogo di Barclays sul funzionamento di queste tecnologie, soluzioni che si pensa Apple integrerà in iPhone 8, tra le fonti indicate appare anche STMicro.

Recentemente STMicroelectronics ha presentato la terza generazione dei suoi sensori laser per la misura della distanza basati sulla propria tecnologia FlightSense. Questi sensori offrono la possibilità di rilevare contemporaneamente più oggetti e sono utilizzabili in vari ambiti: robotica, rilevamento della presenza dell’utilizzatore, droni, IoT, applicazioni indossabili, funzioni di autofocus negli smartphone.

Laboratori STMicroelectronics
Laboratori STMicroelectronics