La magia della moviola di iPhone 5s: come sfruttarla al massimo

Grazie alla moviola di iPhone 5s è possibile registrare video a 120 fotogrammi al secondo per un effetto “slow motion” estremamente fluido, senza incertezze. Ecco come sfruttarlo al meglio con i software e gli strumenti Apple.

In questo articolo vediamo come usare la moviola di iPhone 5s e come sfruttarla al massimo con i software forniti da Apple. Sono bastate poche ore dalla commercializzazione nel primo lotto di Paesi del nuovo iPhone 5s perché YouTube pullulasse di video con effetto rallenty, ovviamente realizzati con l’ultimo arrivato Apple.

Non che mancassero filmati con effetto rallentatore, ma stavolta si trattava di uno slow motion veramente fluido e senza incertezze, usualmente appannaggio di videocamere professionali. Il merito di cotanta qualità va alla nuova modalità di registrazione a 120 fotogrammi al secondo, ben superiore ai canonici 30 fps, che iPhone 5s permette verosimilmente anche in virtù della presenza di un veloce processore A7 a 64bit, con l’unico limite determinato dalla risoluzione che con un così alto framerate è ridotta a 1280 x 720 pixel, una risoluzione considerata già HD.

Si potrebbe obiettare esistano  già da tempo diverse applicazioni di terze parti che rallentano i nostri video, anche sugli iPhone più datati, ma i risultati  sono molto lontani in termini di qualità da quelli ottenibili con iPhone 5s: lavorando su clip a 30 fps si otterranno infatti slow motion “scattosi”, con  effetto “strobo” e immagini poco dettagliate, stante i pochi frame al secondo. Per far fronte al basso framerate alcune applicazioni ricorrono ad algoritmi come l’optical flow che riescono a migliorare la fluidità ma introducono inevitabili artefatti, effetto ghost e riducono drasticamente il dettaglio generale.

[youtube id=”5iiSCe23knI” width=”620″ height=”360″]

Per contro, con iPhone 5s,  grazie  alla registrazione a 120 fps, rallentando la clip del 25%, quindi facendola “girare” a 1/4 della sua velocità nativa, otteniamo un video a 30fps, conforme allo standard half-HD, perfettamente fluido. I 120 fps garantiscono inoltre, rispetto a una registrazione a soli 30 fps, immagini più dettagliate nella ripresa di un evento sportivo e in particolare nell’ottica di uno slow motion, in virtù del maggior numero di fotogrammi catturati in un secondo.

moviola di iPhone 5s 62

  • Ottimo articolo Domenico Panacea !

    Soprattutto reputo molto interessante il vostro giudizio finale !

  • Giacomo

    Svegliun
    Se il telefono rallenta del 25%
    Riproduce a 3/4 della velocità nativa…non 1/4!!!
    Eeeeh chi legge davvero…