fbpx
Home Hi-Tech Android World La privacy di iOS 14.5 spinge gli inserzionisti a spostarsi su Android

La privacy di iOS 14.5 spinge gli inserzionisti a spostarsi su Android

Non solo Facebook: anche agenzie di pubblicità e inserzionisti sono preoccupati per le nuove funzioni di privacy e anti tracciamento di iOS 14.5, tanto che alcuni starebbero valutando di spostare budget e campagne su Android.

In vista dell’imminente App Tracking Transparency di Apple, prevista su iOS 14.5, gli inserzionisti e le società di marketing stanno cercando di determinare quanto questa funzione di privacy altererà il loro fatturato. Secondo quanto riferito, alcuni stanno spostando la loro attenzione di spesa pubblicitaria su Android, almeno nel breve termine, mentre tutti aspettano di vedere l’impatto del cambiamento nel mondo reale.

Gli inserzionisti potrebbero passare ad Android a causa delle funzionalità di privacy di iOS 14

Secondo la società di ricerche di mercato Digiday, gli inserzionisti si aspettano che i costi aumenteranno, ma non sono sicuri di quanto i profitti diminuiranno.

Tutti sono nervosi per il futuro e per come la performance della loro pubblicità subirà un successo ogni volta che arriveranno i cambiamenti di Apple. Non direi che qualcuno stia cercando di anticipare i budget o di prendere grandi impegni su un’altra piattaforma perché c’è così tanta incertezza

Tuttavia, secondo quanto riferito, alcuni inserzionisti che più temono le novità privacy di iOS 14.5 si stanno rivolgendo ad Android, affermando che questo cambiamento serve a prepararsi alle modifiche di iOS, giusto il tempo di avere una risposta al modo in cui la pubblicità iOS potrebbe essere in declino.

Poiché ci sono molte incognite sull’impatto della mossa di Apple, alcuni marketer stanno allocando i budget in luoghi in cui hanno un maggiore controllo sulle misurazioni, ad esempio Android

[Gli editori] che prima erano su iOS stanno iniziando a rivalutare l’importanza delle loro app Android, anche in mercati come gli Stati Uniti [che] sono storicamente pesanti per iOS

Tuttavia, altre società di monetizzazione delle app sostengono che dopo un calo iniziale dei profitti pubblicitari, le aziende adotteranno i nuovi framework di Apple App Tracking Transparency (ATT) e SKAdNetwork. Queste sono le alternative all’IDFA iOS, il codice identificativo del dispositivo impiegato finora (Identifier for Advertisers). Secondo Craig Federighi di Apple le nuove funzioni per privacy e antri tracciamento andranno a vantaggio sia degli utenti che degli inserzionisti.

L’IDFA ha consentito agli inserzionisti di ottenere informazioni sufficienti sugli utenti per aiutare le aziende con il targeting degli annunci, pur continuando a proteggere la privacy. ATT non sostituirà IDFA, ma piuttosto significherà che gli utenti dovranno dare il proprio consenso per essere tracciati.


Le linee guida per la presentazione delle app su App Store, chiariscono inoltre alcuni aspetti di norme già esistenti e includono modifiche minori alla loro formulazione, con ritocchi ad alcuni punti. L’elenco completo dei cambiamenti apportati alle linee guida si trova a questo indirizzo.

per tutte le notizie dedicate all’universo Android si parte da qui. Invece per chi è interessato a iPhone rimandiamo alla sezione dedicata del nostro sito.

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB GB , minimo storico: 1018 euro

Su Amazon iPad Pro torna al prezzo minimo nella sua versione da 1TB GB cellular con schermo da 11 pollici. Lo pagate solo 1018 euro, quasi il 25% in meno del prezzo di listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,909FansMi piace
93,611FollowerSegui