Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » AggiornaMac » La virtualizzazione di OS X con VMWare Fusion? «Bug che verrà  corretto»

La virtualizzazione di OS X con VMWare Fusion? «Bug che verrà  corretto»

Doccia fredda per chi sperava d’ora in poi di virtualizzare le vecchie versioni di Mac OS X senza grandi problemi: il pertugio aperto da Fusion grazie al quale è possibile installare in una macchina virtuale non solo OS X 10.7 Lion, ma anche Mac OS X 10.5.x Leopard e Mac OS X 10.6.x Snow Leopard, è un bug che sarà chiuso. A dirlo è lo stesso sviluppatore nel blog ufficiale.  L’applicazione, si spiega, avrebbe dovuto controllare il sistema da installare e consentire la virtualizzazione solo di Lion o delle versioni server di Leopard e Snow Leopard (quest’ultime legalmente installabili senza problemi in ambenti virtuali).

Da subito il sistema sfruttato da VMWare ci era sembrato (come avevamo segnalato) “azzardato”: quando si tenta di installare Leopard o Snow Leopard in una macchina virtuale di Fusion sotto Lion, un messaggio avverte: “Verify that the operating system is licensed to run in a virtual machine”, relegando all’utente l’incombenza di verificare se il sistema è legalmente virtualizzabile o no.

Il bug (ma qualcuno potrebbe ipotizzare che si tratti anche di un dietro fron per evitare grane con Apple) sarà corretto con il prossimo update. Non è chiaro se le attuali macchine virtualizzate continueranno a funzionare o no. Se avete questa necessità e avete l’attuale versione di Fusion, sarà bene creare ora versioni virtualizzate delle macchine con le precedenti release di Mac OS X. La virtualizzazione è un’opportunità per chi, ad esempio, ha ancora l’esigenza di avviare programmi non compatibili con Lion o vecchi programmi PowerPC non più usabili con Rosetta, il software “trasparente” che consentiva su Tiger, Leopard e Snow Leopard di eseguire le vecchie applicazioni PowerPC (il supporto per queste vecchie applicazioni è stato eliminato con Lion).

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

iPhone 15 Plus per la prima volta in sconto su Amazon

Minimo storico iPhone 15 Plus, 128 GB a 979€, 256 Gb a 1099€

Su iPhone per la prima volta scende sotto il minimo il prezzo di iPhone 15 Plus da 128GB. Ribasso a 979€ che è il minimo storico. Versione da 256 GB a 1099

Ultimi articoli

Pubblicità