L’autista robot parcheggia le auto nell’aeroporto di Lione

Non servirà più correre come disperati per arrivare in tempo, parcheggiare l’auto e prendere l’aereo. Gli autisti robot hanno già superato i primi test nell’aeroporto di Lione in Francia e parcheggiano molto meglio degli umani: il video

L’autista robot parcheggia le auto nell’aeroporto di Lione

Conviene rassegnarsi: gli autisti robot parcheggiano le auto in maniera molto più ordinata ed efficiente rispetto agli umani, in più evitano corse disperate all’ultimo minuto per arrivare in anticipo all’aeroporto e prendere il volo.

Come spesso accade per gli ultimi ritrovati della robotica osservare in azione gli autisti robot è affascinante come un buon film di fantascienza. Ma è tutto vero e concreto perché gli autisti robot sono già stati costruiti da Stanley Robotics e per di più sono già in azione nell’aeroporto di Lione in Francia.

Appena arrivati in aeroporto i viaggiatori lasciano la propria vettura all’interno di quello che sembra un vero e proprio garage singolo. Tramite app e smartphone l’utente conferma di aver consegnato l’auto e la porta del box si chiude. A questo punto sul retro del garage entra in azione l’autista robot, di fatto un muletto progettato per sollevare l’auto in corrispondenza delle ruote.
L’autista robot parcheggia le auto nell’aeroporto di LioneComputer, software di gestione e robot lavorano insieme per ottimizzare gli spazi del parcheggio, riuscendo così a stipare il 50% in più di auto rispetto a quanto riescono a fare gli umani.

Per il momento gli autisti robot gestiscono un parcheggio di 500 posti auto, ma il piano prevede di arrivare a getire in modo completamente automatizzato fino a 6.000 posti macchina. Tra i prossimi aeroporti candidati a ricevere parcheggiatori robot ci sono Charles De Gauelle di Parigi e anche quello di Düsseldorf in Germania.