Home Hi-Tech Android World Macitynet intervista Walt Mossberg su iOS 7, iPhone 5S, Android e il...

Macitynet intervista Walt Mossberg su iOS 7, iPhone 5S, Android e il futuro di Apple


Vi presentiamo il video (con doppiaggio in italiano) in cui macitynet intervista Walt Mossberg: realizzato alla fine di Agosto con la collaborazione di Settimio Perlini presenta venti minuti di domande e risposte a tutto campo sul presente e sul futuro di Apple, Android e Google, sui loro prodotti e sugli uomini che guidano le società.

Walt Mossberg è il pià famoso ed influente giornalista tecnologico al mondo, collaboratore ultradecennale del Wall Street Journal e fondatore di AllThingsD, la conferenza che ha visto come protagonisti tutti i più grandi personaggi del mondo IT.

Qui sotto trovate la trascrizione/traduzione italiana pressochè fedele di tutta l’intervista. Trovate il video in inglese e la trascrizione in inglese su questa pagina di Macitynet.

Nelle sue famose conferenze annuali AllThingsD ha avuto il privilegio di ospitare i top leader della tecnologia come Steve Jobs Tim Cook Bill Gates Steve Ballmer e tanti altri. Vorremmo ci parlasse della sua visione del futuro della tecnologia e in particolare di Apple, l’azienda che a noi sta più a cuore.  Steve Jobs, il suo indimenticabile fondatore,  è stato più volte ospite delle sue conferenze. Ricorda qualche episodio divertente durante un’intervista con Steve Jobs?   

Penso che la più divertente nei miei ricordi sia del 2007:  avevamo Steve Jobs e Bill Gates insieme sul nostro palco, era la prima volta che accadeva in una conferenza e stavamo parlando della loro mutua relazione, e chiedemmo loro cosa il pubblico non conoscesse del loro rapporto, quale fosse il loro segreto e Steve disse: “Abbiamo fatto in modo di tenere il nostro matrimonio segreto per 10 anni”. Penso che questo sia stato il momento più divertente.

Tornando a parlare di tecnologia,  Apple,  con il suo primo iPhone nel 2007, ha introdotto novità che hanno superato le aspettative più rosee creando un effetto WOW. Secondo lei, nel campo degli smartphone di fascia alta, c’è ancora spazio per vera innovazione o questa va cercata in altre categorie di prodotto, come il rumoreggiato iWatch o una reale TV targata Apple?

intervista walt mossbergPenso che la riposta sia: entrambi. Non sono d’accordo con quanti dicono che non c’è più spazio per innovare il mondo degli smartphone. Ci sono un sacco di cose che puoi fare. Ti faccio un paio di esempi.
Uno è l’autenticazione che è il sistema per cui l’iPhone sa chi sei e non devi inserire alcuna password o gesture: cè un sacco di lavoro di sviluppo su questo, la soluzione potrebbe essere nel riconoscimento delle impronte incorporato nel telefono o qualche altro sistema per permetterti di accedere al telefono immediatamente e allo stesso tempo avere la sicurezza attiva.

Apple sta lavorando su questo e così stanno facendo altre aziende. Questo è solo un esempio… ce ne sono altri come comandi vocali e richieste di risposta ad una domanda con la tua voce. Apple ha cominciato a lavorare su questo con Siri e Google ha qualcosa di simile suoi suoi telefoni. Sono tecnologie partite da poco, non ancora perfette e c’è ancora molto lavoro da fare per migliorare l’interazione vocale con il telefono invece di inserire del testo o dei comandi e questo è particolarmente importante quando guidi una macchina.
Penso che questi siano solo due esempi che si possono avere su uno smartphone.

Ora è anche vero che Apple è la principale azienda che ha costruito la sua reputazione su nuovi prodotti e categorie tecnologiche che cambiano le regole del gioco. Così l’iPad per esempio che tanti hanno acquistato fu accolto con dei “non ne abbiamo bisogno” o “nessuno li userà veramente” e nonostante questo Apple ne ha venduti 160 milioni dal 2010 ad oggi.

Apple è una azienda simile ad una Major Cinematografica che ha bisogno di uscire con qualche nuovo successo negli anni and così progetti come il la tecnologia da indossare o il discusso iWatch, cose come la reinvenzione della televisione che sappiamo essere essere in lavorazione… questi prodotti sono veramente importanti per Apple.

Quindi Apple  anche nel futuro resterà icona dell’innovazione?

Non lo so, non posso predirlo. So soltanto che c’e’ spazio per eccitanti nuove capacità su iPhone e su altri telefoni e so che Apple sta lavorando su di esse e vedremo cosa ne scaturirà: pootrebbero fallire nell’intento, potrebbero avere successo nel cambiare le cose di nuovo ma non è solo iPhone al centro di questo: devono continuare a lavorare su eccitanti novità per iPad e Mac e devono introdurre prodotti in categorie interamente nuove come – lo abbiamo detto prima – la TV apple o la tecnologia da indossare come iWatch. La gente si aspetta differenti novità da differenti aziende e quello che si aspettano da Apple sono capacità in grado di cambiare le regole del gioco. E’ una grossa sfida ma devono continuare a farlo.

Prima ha parlato del sensore di impronte digitali. Secondo lei il prossimo Iphone 5S  disporrà di tale sensore come sistema di autenticazione?

Il riconoscimento delle impronte è una forma di autenticazione e non posso dirti di sicuro se ne approfitteranno. Conosco e leggo i rumours, conosco alcune cose su quel che arriverà ma non so di sicuro se sarà disponibile nel prossimo iPhone.

E la dettatura offline, senza connessione a internet, potrebbe fare la sua comparsa sul prossimo iPhone secondo lei?

Potrebbe essere una buona cosa. Google ha di fatto ha già una un sistema di dettatura senza essere necessariamente collegati ad una rete anche se si tratta di un sistema limitato e penso che possa essere un passo avanti ma non so se Apple è in grado di farlo o pianifica di farlo.

Tra gli ultimi rumors sul prossimo iPhone echeggia quello su un presunto colore dorato. Le piacerebbe un iPhone dorato?

Questo è un altro rumor, so che diversi colori sono belli, sono cose gradevoli, non si tratta di una grande innovazione tecnologica ma sono sicuro che possono farlo e probabilmente lo faranno.

Apple ha bisogno di creare un iPhone low cost?

Si, penso che sia un importante mossa di mercato per Apple. Il costo degli smartphone è in discesa, Apple commercializza da sempre prodotti premium e il loro non diventerà probabilmente il più economico telefono o tablet sul mercato o il computer più economico…Se guardi ad iPod Apple ha realizzato 5 o più modelli diversi con prezzo di tutti i tipi ma in questo momento stanno commercializzando un modello nuovo di iPhone che ha un prezzo premium e i vendono i vecchi modelli ad un prezzo più basso ma penso che dal punto di vista del business sia una buona opportunità avere modelli meno costosi sopratutto nei nazioni in via di sviluppo.In ogni caso si tratta di una decisione di mercato, non di un avanzamento tecnologico.

Finora non è possibile sapere se il prossimo  ipad mini avrà o meno il retina display. Secondo lei  è verosimile che Apple preferisca evitare il retina display per differenziare maggiormente il mini dall’iPad 5?

Hanno già lo schermo Retina sugli iPad ma quando includi uno schermo retina questo diventa più spesso e pesante quindi penso che la scommessa sia di avere uno schermo ad altissima risoluzione ma di ottenere un iPad ancora più sottile e leggero pure su iPad mini.
Google è appena uscita con un Nexus da 7″ dotato di schermo Retina e quindi è sicuramente possibile. Sarei sorpreso se Apple non stesse lavorando su questo.

Gli occhiali Google, le piacciono?

E’ veramente un prodotto sperimentale. Li ho provati, sono interessati ma penso che molto dipenderà dalla funzionalità. Al momento non penso che riescano a fare più di tanto e perciò, Google lo ammette da sola, non li stanno vendendo ancora al grande pubblico. Hanno bisogno di avere più funzionalità e ci sono sviluppatori che stanno approntando delle app. Se riusciranno a realizzare qualcosa di utile ed eccitante – e questo può avvenire- e se saranno commercializzati ad un prezzo più basso, allora potranno diventare un prodotto di successo ma anche qui ancora dobbiamo aspettare e vedere che succede.

I Google Glass diventeranno un prodotto di massa?

Potrebbre accadere

E il nuovo Google Chromecast potrebbe minare il crescente interesse per Apple TV?

E’ diverso da Apple TV perchè non alcuna app per i contenuti all’interno, è un competitore totale solo per una tecnologia di Apple TV che è Airplay e non ha ancora applicazioni in grado di funzionare da tablet o smartphone… deve ancora crescere. Certo è meno costoso ed è comodo per proiettare dal tuo dispositivo alla TV e fa bene il suo lavoro ma penso che debbano sviluppare più capacità.

iOS 7

Le piacciono le icone di iOS 7?  Alcuni le detestano! Secondo lei  Steve Jobs le avrebbe apprezzate? E Forstall?

Non so cosa potrebbero pensarne. Non ho ancora un mio parere: devo lavorarci per un pò prima di esprimerlo e fino ad adesso abbiamo avuto solo versioni beta e stanno ancora cambiando aspetto.
Ho un mio modo operativo: non giudico i prodotti finchè non sono rilasciati e finchè non abbiamo una versione finale di iOS 7 e quindi dobbiamo aspettare la metà di Settembre per vedere il risultato finale.
Le icone sono ok e sono carine ma penso che alla gente non piaccia mai quando qualcoa cambia visualmente. Io sarei più interessato non nell’aspetto delle icone ma nelle funzioni di iOS 7 e come migliora i dispositivi iOS.

Il mercato professionale è ancora una priorità per Apple?

Chiaramente è una priorità inferiore rispetto al passato quando apple non aveva un grande quota di mercato e dipendevano tantissimo dal mercato. Ora hanno una una più ampia piattaforma di clienti. Io personalmente scrivo realmente per il consumatore medio e non copro più di tanto i prodotti professionali ma capisco che i professionisti non siano felici di alcune cose che Apple sta facendo o non facendo ma bisogna dire che questa è una parte marginale del loro business rispetto a 10 anni fa e questa è una conseguenza: sono concentrati molto di più su un più vasto mercato di clienti.

Molti giovani preferiscono Android.  Apple ha le sue regole, i giovani  generalmente sono poco inclini a rispettarrle, e Android rappresenta il sistema aperto senza regole, più vicino ai giovani. E’ verosimile tale teoria? Inoltre Apple dovrebbe rendere il suo advertising più aggressivo? Alcuni hanno criticato lo spot Our Signature, definendolo noioso…

Penso che sarà sempre così, le persone hanno sempre nuove cose a cui interessarsi ma non penso che questa “apertura” sia davvero reale, penso che solo ad un piccola parte del mondo interessi che Android sia realmente aperto come viene conclamato perchè Google impone alcune condizioni se vuoi i servizi Google sul dispositivo e Apple non è realmente chiuso, Apple (iOS) è semplicemente curato. Per curato intendo dire che ci sono 900.000 applicazioni che girano su iOS: puoi scrivere qualsiasi app tu voglia per Mac e questo significa che non è un sistema chiuso ma che Apple ha un approccio controllato che ti protegge dal malware.

C’è un sacco di malware su Android perchè Google non controlla le app prima che tu le possa caricare sul sistema e ci sarà sempre gente a cui piace smanettare sul dispositivo come avveniva per Windows, Apple ha semplicemente una attitudine differente e penso che il loro approccio sia quello giusto. e possono avere ancora successo con la loro filosofia.

In termini di marketing, almeno qui negli Stati Uniti Apple investe un sacco di denaro nel marketing, Potrebbero fare anche di meglio ma è stato fatto un buon lavoro nel marketing negli ultimi 15 anni. Alcuni hanno criticato la pubblicità prodotta dopo la morte di Steve Jobs e forse possono ottenere un migliore risultato. Apple spende tanto in marketing.

Jobs era noto per la sua attenzione ai dettagli. Jonathan Ive è la persona che più si avvicina allo spirito di Jobs?

Avevano l’abitudine di pranzare pranzare insieme ogni giorno, erano così vicini… Jonathan Ive è probabilmente il più importante hardware designer degli ultimi 15-20 anni: tutti questi bellissimi prodotti erano frutto del suo lavoro in collaborazione con Steve Jobs e tutti questi progetti hanno avuto un impatto su qualsiasi settore: arredamento, mobilio, settore auto… qualsiasi cosa ha tratto ispirazione dai suoi progetto che sono stati molto influenti. Adesso sta facendo la stessa cosa con il software e vedremo se avrà successo o meno ma ha certamente le credenziali come grande designer con in più la una meticolosa attenzione al dettaglio che aveva Steve Jobs.

Steve Ballmer sostiene necessaria la convergenza tra PC e tablet. E’ d’accordo con la sua  tesi?

Penso che alla fine lo sforzo che tutti i computer debbano avere una interfaccia tablet con uno schermo touch ed essere allo stesso tempo un PC window… non penso che questa idea sia stata vincente ad oggi e penso che avrebbero fatto meglio a togliere i loro sistema, l’interfaccia Metro, che è molto carina a farla diventare il sistema operativo dei tablet molto simile all’interfaccia del loro sistema operativo per telefoni e migliorare window in altri modi.
Insomma non sono entusiasta di questa idea della convergenza: penso che un tablet ed uno smartphone debbano avere una interfaccia utente diversa da quella di un PC.

E’ possibile classificare una compagnia tecnologica con un colore politico?

Penso che sia ridicolo, ridicolo negli StatiUniti: ci sono repubblicani come Rush Limbaugh che amano i prodotti Apple e Apple ha come azienda al suo interno del suo consiglio di amministrazione Al Gore che è tra i leader Democratici. Steve Jobs era un liberal, Apple è stata pubblicamente a favore dei matrimoni gay. Non penso che ci sia una colorazione politica di Google, Apple, Microsoft e di gran parte di queste aziende.

Tim Cook

Tim Cook è il leader giusto  per Apple ? Avrebbe suggerimenti per Mr Cook?

Sai che anche Tim Cook ha lavorato molto da vicino con Steve Jobs: ha partecipato a tutti gli incontri esecutivi in cui state prese le grandi decisioni quando Steve Jobs era presente e Steve Jobs stesso ha scelto Tim Cook a capo di Apple quando era malato.
Tim Cook è un uomo intelligente con un sacco di esperienza nel suo ruolo. Non è, non penso che sia un esperto di design ed è per questo che ha assegnato Jonathan Ive questo compito e penso che i risultati di Tim Cook si vedranno nel lungo periodo, successo o fallimento dipendono dai prodotti che riuscirà a commercializzare. Sono quasi due anni che Cook è a capo di Apple ma Il futuro dipende dal fatto che Apple riesca a portare avanti dei progetti innovativi: se non ce la farà sarà evidente che non è l’uomo giusto ma penso che è ancora un po’ troppo presto per dare un giudizio definitivo su di lui.

Le azioni Apple stanno risalendo. Toccheranno quota 700 dollari come in passato?

Non lo so, non mi occupo delle loro azioni, non seguo il prezzo delle azioni e non possiedo alcuna delle loro azioni. E cosi non posso dirti quale potrà essere il loro prezzo in futuro. Posso dire solo questo. Penso che il prezzo di una azienda non è mai un buon indicatore della bontà di una azienda o dei suoi prodotti. Sono due aspetti differenti.

Apple è solita rinnovare drasticamente il design di iPhone ogni 24 mesi secondo il ciclo TIck Tock. Sarebbe forse opportuno ridisegnare completamente l’iphone ogni anno? 29,94

Non lo so, potrebbe essere una buona idea ma al momento posso dirti che che stanno ancora vendendo tanto: hanno venduto 30 milioni di iPhone in un quarto fiscale, l’ultimo quarto, e così probabilmente dal loro punto di vista ne stanno vendendo tantissimi, ma sai ci sono aspetti positivi e negativi. Se battezzano un nuovo iPhone ongi anni è possibile che i fan di Apple e persino il mercato azionario ne siano felici ma per quelli che non sono “sposati” con un marchio è possibile che rimangano scocciati dal fatto di avere un modello completamente nuovo a poca distanza dal loro acquisto. Insomma ci sono pro e contro.

Grazie mille per l’intervista e grazie dai nostri lettori. E’ stato un piacere e un onore per noi

E’ un onore per me, devo dire che amo l’Italia, è un paese molto importante ed è la mia nazione favorita  nelle mie visite per vacanza o nei viaggi di lavoro e sono stato molto felice di aver parlato con giornalista italiano. quando

Grazie! La aspetto allora in Italia per una cena.

Accordo fatto!

Offerte Speciali

Amazon fa il miracolo: AirPods Pro pronta spedizione e in sconto

Airpods Pro prezzo top: solo 189,99 €

Su Amazon gli Airpods Pro tornano ad un ottimo prezzo: solo 189,99 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,958FollowerSegui