macOS 10.14 Mojave, per l’aggiornamento non si passa da Mac App Store

Nelle Preferenze di Sistema del nuovo sistema operativo macOS Mojave appare una sezione specifica dedicata agli aggiornamenti di sistema

Preferenze di Sistema

Una delle novità del futuro macOS Mojave è il Mac App Store rinnovato, con un look nuovo e contenuti editoriali, elementi che dovrebbero rendere più semplice individuare nuove app. Nel Mac App Store non compaiono più gli aggiornamenti di sistema, una funzione che era stata introdotta con Mac OS X 10.8 Mountain Lion, ma questi sono proposti in una finestra specifica delle Preferenze.

Selezionando Preferenze di Sistema, nell’elenco appare la voce “Aggiornamento Software”, una sezione che consente di verifica la presenza di update; specifiche preferenze consentono di impostare la verifica periodica degli aggiornamenti, scaricare gli update quando disponibili, installare gli aggiornamenti, installare aggiornamenti macOS, specificare se installare automaticamente o meno i file di sistema e gli aggiornamenti sicurezza.

Aggornamento macOS 10.14 Mojave
Sono in pratica opzioni che prima era possibile richiamare dalle sezione “App Store” delle Preferenze di Sistema. Almeno nel momento in cui scriviamo queste stesse opzioni possono essere richiamate ancora alla voce “App Store nelle Preferenze di Sistema. Non è chiaro se queste impostazioni resteranno uguali con la versione definitiva di macOS 10.14 Mojave.
Aggornamento macOS 10.14 Mojave

L’anteprima per sviluppatori di macOS Mojave può essere scaricata da chi è iscritto all’Apple Developer Program su developer.apple.com, mentre una versione beta pubblica sarà disponibile per gli utenti Mac a fine giugno su beta.apple.com.

Il nuovo macOS Mojave sarà disponibile nella versione defintiiva per tutti gli utenti in autunno come aggiornamento software gratuito per i Mac introdotti a metà 2012 o successivamente, oltre che per i modelli di Mac Pro del 2010 e del 2012 con schede grafiche compatibili con Metal raccomandate