Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Voci dalla Rete » Meta sfornerà tre visori Quest, occhiali AR e interfaccia neurale

Meta sfornerà tre visori Quest, occhiali AR e interfaccia neurale

Pubblicità

Meta (Facebook) ha condiviso internamente la sua tabella di marcia per il rilascio di hardware di realtà aumentata AR e virtuale VR con i dipendenti, informazioni che sono immediatamente apparse in rete: si tratta di un corposo piano per i prossimi 4 anni che include ben tre nuovi visori della serie Quest, i primi veri occhiali AR della società nel 2027, infine anche un misterioso smartwatch con tecnologie AI, dotato di una ancora più misteriosa interfaccia neurale.

Mentre il colosso dei social intende rilasciare altri occhiali AR prima di allora, il dispositivo che lancerà tra quattro anni è quello che Mark Zuckerberg crede possa diventare il “momento iPhone” di Meta. Cioè, pensa che potrebbe scuotere l’industria e diventare popolare come iPhone è stato per il settore degli smartphone.

Secondo quanto riferito gli occhiali avranno la capacità di proiettare avatar come ologrammi di alta qualità sovrapposti al mondo reale. I dipendenti, riferisce The Verge, avranno la possibilità di testare il dispositivo nel 2024 prima che arrivi al pubblico.

Apple GAUDI è l’architetto neurale che crea mondi 3D

L’azienda ha anche discusso di altri dispositivi AR e VR che saranno lanciati prima del 2027. Questo autunno, ad esempio, potrebbero arrivare i successori diretti dei  Ray-Ban Stories, che la società ha sviluppato in collaborazione con Luxottica. Anche il visore Quest 3, che dovrebbe essere due volte più sottile e potente del Quest 2, sarà disponibile entro la fine dell’anno. Nel 2024, Meta prevede anche di lanciare un visore VR con nome in codice “Ventura”, che intende vendere “a un prezzo più interessante nel mercato dei consumatori VR”.

Un anno dopo, nel 2025, Meta prevede di lanciare la terza generazione dei Ray-Ban Stories. Saranno dotati di un display chiamato “finder” progettato per visualizzare i testi in arrivo, scansionare i codici QR e tradurre i messaggi in altre lingue in tempo reale. Secondo quanto riferito, gli utenti saranno in grado di controllare gli occhiali con una interfaccia neurale, dove i movimenti delle mani e alla fine potranno anche digitare messaggi utilizzando una tastiera virtuale. Inoltre, Meta sta sviluppando uno smartwatch per funzionare con questi particolari occhiali.

Meta non è l’unica grande azienda tecnologica che pianifica di lanciare occhiali e visori AR e VR nei prossimi anni. Si ritiene che Apple sia pronta per debuttare con il suo tanto atteso visore AR alla WWDC 2023 di giugno. Si prevede che abbia funzionalità avanzate, come doppi display 4K e input senza controller, con un listino di circa 3.000 dollari. Tuttavia, i rapporti suggeriscono che Apple stia già lavorando a una versione più economica ad uso e consumo del pubblico.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Offerte Speciali

MacBook Air M2 a solo 949 euro, mimimo storico

Amazon sconta sullo sconto Apple per il MacBook Air M2 da 256 GB: lo pagate solo 949 euro. È il minimo storico per questo modello
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità