fbpx
Home iGuida I migliori misuratori di pressione: da polso e da braccio, smart e...

I migliori misuratori di pressione: da polso e da braccio, smart e non

Misuratore di pressione Smart oppure no? La tecnologia è da tempo entrata anche nell’universo di prodotti dedicati alla salute ed alla cura della persona e di questi, negli anni passati diversi membri della nostra redazione hanno avuto a che fare con svariate soluzioni che permettono di tenere sotto controllo la pressione sanguigna con prodotti capaci di interagire con lo smartphone.

Attraverso questa guida vi spieghiamo quali sono le differenze tra una tipologia e l’altra e vi aiutiamo a scegliere quelli attualmente più affidabili e sicuri che potete trovare in commercio.

Smart oppure no?

Innanzitutto mettiamo bene in chiaro cosa significa avere un misuratore di pressione connesso. Mentre, come quelli tradizionali, sono in grado di rilevare la pressione sanguigna in poche decine di secondi, quelli che si accoppiano via Bluetooth allo smartphone o al tablet sono anche in grado di memorizzare le misurazioni all’interno dell’app abbinata, creando così una cronistoria di tutta la famiglia, ben separata utente per utente.

Di questi, alcuni modelli offrono la lettura tramite app, il che costringe ad avere sempre il dispositivo connesso ed abbinato al misuratore durante l’uso, mentre i modelli più recenti incorporano un display per mostrare la lettura in tempo reale direttamente dal dispositivo stesso e una memoria interna dove archiviare le misurazioni da trasferire poi in un secondo momento nell’app sullo smartphone.

Misuratore da polso o da braccio?

A prescindere dalla tecnologia scelta, si può fare una seconda distinzione tra le varie tipologie di misuratori di pressione attualmente esistenti. Restando nel campo di quelli automatici (perché quelli manuali continuano ad essere ancora quelli più apprezzati da medici ed operatori sanitari, ma bisogna anche saperli usare in quanto vanno accompagnati ad un fonendoscopio), si può scegliere la versione che si fissa al polso oppure quella che va agganciata al braccio, poco sopra la piega cubitale.

Per quanto riguarda l’affidabilità, secondo recenti test entrambi i modelli sono sullo stesso livello. Tuttavia quelli con misurazione dal braccio sono da preferire per le persone anziane e per i fumatori in quanto in queste due tipologie di pazienti è possibile che i vasi sanguigni si siano ristretti a causa della presenza di depositi lungo le pareti (o per la presenza di arteriosclerosi) con effetti particolarmente evidenti sulle arterie radiali, lontane dal cuore, che ne ostacolerebbero la precisione.

Vanno preferiti i misuratori da braccio anche con persone affette da diabete: anche qui le arterie sono presumibilmente ostruite o porose. L’imprecisione nel misuratore da polso può inoltre essere data in tutte quelle persone con disturbi del ritmo cardiaco o con alterazione delle arterie del polso ad esempio dovute all’età.

Va inoltre fatta un’ultima precisazione sull’uso del misuratore da polso, qualora si decida di acquistarne uno. Per la misurazione è necessario che il polso si trovi all’altezza del cuore. Per fare un esempio, in condizione di riposo, seduti al tavolo, è necessario impilare una serie di libri sul quale poggiare il braccio per far sì che il polso si trovi appunto all’altezza del cuore. In caso contrario, con il braccio cioè poggiato su un tavolo in condizione di riposo ma posto ad un’altezza diversa da quella del cuore, la pressione viene sopravvalutata di circa 7-8 mmHg poiché vi è una differenza con la posizione del cuore (nello specifico, 1,5 centimetri corrispondono a 1 mmHg).

Il vantaggio dell’uso dei misuratori da polso è dato soprattutto dalla praticità. Sono infatti più facili da posizionare: in quelli da braccio è necessario posizionare il bordo inferiore del bracciolo a circa due dita sopra la piega cubitale. Non solo, bisogna anche orientarli correttamente: nei modelli elettronici-automatici è infatti presente una freccia o un simbolo che va necessariamente sovrapposto all’arteria brachiale ruotando il bracciolo.

Nella quasi totalità dei casi, i misuratori da polso invece non richiedono particolari accortezze, salvo caso tutti quei modelli ove fosse invece presente diversa indicazione data dalla presenza di frecce o simboli da sovrapporre all’arteria brachiale.

Ok, ho capito: ora quale posso comprare?

Comprese le differenze dei vari modelli e fatte le dovute considerazioni, si possono scegliere tra diverse soluzioni Smart e non, da polso oppure da braccio. Ecco le migliori attualmente in commercio.

Misuratori Smart: da braccio

Se state leggendo questo paragrafo vuol dire che avete deciso di acquistarne uno da posizionare al braccio e dotato di sistema di archiviazione dei dati sullo smartphone. In tal caso, vi consigliamo di acquistare AirBP (su Amazon a 49,99 euro). Si differenzia da altri modelli per la presenza della pompetta manuale che combina appunto l’intuitività dell’analogico con le funzionalità del digitale. Potete scoprirne di più leggendo la nostra recensione.

Bozza automatica

In alternativa c’è quello di Koogeek (costa 49,99 euro su Amazon), in vendita anche su Amazon, con un’app ben fatta e pensata per raccogliere le misurazioni di tutta la famiglia. Anche qui c’è la nostra recensione che ve lo racconta in tutte le sue sfaccettature.

Bozza automatica

Infine un’altra alternativa, molto più costosa delle altre per via del design ricercato: il Qardio Arm (in vendita su Amazon a 109,99 euro), con batterie sostituibili ed un design davvero intelligente. Per approfondire il discorso vi invitiamo a leggere la nostra recensione.

Misuratori Smart: da polso

Bozza automatica

Se preferite il posizionamento al polso ma non volete rinunciare alla cronologia intelligente, potete optare per il BP7 (49,71 euro su Amazon) di iHealth, azienda californiana che produce soltanto dispositivi medici certificati: è la stessa che di fatto ha inventato la tecnologia e che produce come OEM circa il 50% dei dispositivi di misurazione “classici” di questo tipo. Questo modello non ha lo schermo (quindi serve necessariamente lo smartphone abbinato) ma funziona molto bene: lo potete vedere in azione nella nostra recensione.

Misuratori tradizonali: da braccio

Bozza automatica

Tra i più “semplici” da posizionare al braccio c’è Sanitas SBM 21, con scala colorata per riconoscere visivamente un valore fuori dalla norma. Costa 29,99 euro e lo comprate direttamente su Amazon.

Misuratori tradizionali: da polso

Bozza automatica

Non vi importa dell’archiviazione dei dati ma preferite misurare la pressione dal polso? Allora potrebbe bastarvi quello di Hylogy, con schermo LCD e memoria integrata per ricordare le ultime 180 misurazioni effettuate (poi, se lo usa tutta la famiglia, meglio organizzarsi ricopiandole ben separate su carta e penna). Costa solo 29,99 euro e lo trovate su Amazon.

Bozza automatica

In alternativa potete comprare OMRON RS1, forse più facile da gestire grazie al pulsantone di avvio in bella vista. Anche perché il prezzo è lo stesso: su Amazon, 29,99 euro spedizione inclusa.

Offerte Speciali

Su Amazon tornano gli Airpods e sono ancora apprezzo minimo: 138,99€

Gli Airpods 2 al prezzo più basso di sempre: 129,99 €

Su Amazon tornano gli AirPods 2 e li comprato al prezzo minimo mai visto: solo 129,99 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,363FansMi piace
94,703FollowerSegui