fbpx
HomeHi-TechAndroid WorldMotorola Razr smontato da iFixit: ripararlo è quasi impossibile

Motorola Razr smontato da iFixit: ripararlo è quasi impossibile

Dopo la recensione sul canale YouTube PBKreviews (ne abbiamo parlato su questa pagina), anche iFixit ha smontato il Motorola Razr, nuova versione dell’iconico cellulare che ricorda il modello originale, è tascabile e da aperto mostra un grande touchscreen che copre buona parte della superficie interna. Razr quando è chiuso si adatta alla mano o alla tasca e quando si apre rivela un ampio touch screen immersivo. Un dispositivo sicuramente diverso da altri: il cardine senza spazi consente di chiudersi con entrambe le parti che aderiscono perfettamente, grazie al design compatto che protegge anche il display principale.

Sullo schermo esterno il dispositivo vanta il Tuoch screen Quick View che permette di visualizzare le chiamate, rispondere, nonché riprodurre la musica, scattare selfie, visualizzare le notifiche e altro ancora, senza la necessità di aprire il telefono. Sono in pratica due schermi, progettati per funzionare insieme. Tutto ciò che è visualizzato sullo schermo esterno Quick View si sposta su quello interno nel momento in cui si apre il telefono.

iFixit ha smontato Motorola Razr: ripararlo è quasi impossibile

iFixit ha smontato questo interessante prodotto e riferisce che è quasi impossibile da smontare e riparare, al punto che l’azienda specializzata in parti di ricambio parla di “uno dei più complicati” teardown mai eseguiti finora. A complicare la possibilità di intervento è ovviamente il meccanismo stesso di apertura e chiusura ma anche la disposizione dei componenti interni, inclusa una grande serie di cavi flat e l’abbondanza di colla sfruttata per tenere assieme alcune parti. I tecnici di iFixit sono a questo punto sorpresi che Motorola sia in grado di offrire la riparazione del display per 299$, considerando il lavoro richiesto, si tratta di un prezzo nella norma.

Tra i componenti individuati all’interno: il processore Qualcomm SDM710 Snapdragon 710 (2.2 GHz octa-core), la memoria Samsung KM2V7001CM 6 GB LPDDR4, il modulo Low Band Skyworks SKY 78185-11 2G/3G/4G , il modulo High Band Skyworks SKY 78187-11 2G/3G/4G, il circuito integrati SDR660 003, gli integrati per la gestione dell’alimentazione Qualcomm PM670 & PM670A, i moduli Qualcomm WCN3990 WiFi 802.11ac, Bluetooth LE e il SoC FM. Il display da 6,2″ è pOLED – platic OLED – (probabilmente di BOE) con risoluzione 2142×876 (373 PPI).

 

Il punteggio di riparabilità è 1 su 10 (un punteggio alto significa che il prodotto è facile da riparare) per via di vari elementi: complessità costruttiva, cavi flessibili, porte saldate, la necessità di smontare tutto il dispositivo per sostituire la batteria. Il display si può teoricamente sostituire ma richiede tempo e pazienza.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial