Al MWC17 KEYone, lo smartphone BlackBerry non prodotto da BlackBerry

Al MWC17 in corso BlackBerry svela finalmente il suo nuovo terminale, a lungo noto con il nome in codice Mercury. Prende il nome ufficiale di KEYOne, ed è... cinese.

banner]…[/banner]

Al MWC17 in corso BlackBerry svela finalmente il suo nuovo terminale, a lungo noto con il nome in codice Mercury. Prende il nome ufficiale di KEYOne, ma la prima sorpresa sta nel fatto che è stato concesso in licenza a TCL: un BlackBerry non fatto da BlackBerry. Ecco foto e caratteristiche ufficiali del nuovo terminale, che non rinuncia all’iconica tastiera a 35 tasti.

KEYone propone dimensioni pari a 149.1×72.4×9.4 mm, e sopra la tastiera fisica il terminale propone un display da 4,5 pollici, con risoluzione 1620 x 1080 e un rapporto 3:2; sotto al cofano propone un processore octa-core, il Qualcomm Snapdragon 625 con X9 LTE , con clock a 2 GHz, e GPU Adreno 506, il tutto coadiuvato da 3 GB e uno storage interno da 32 GB, espandibile tramite microSD fino a 2 TB. Il reparto multimediale è affidato ad una camera posteriore da 12 MP e sensore Sony IMX378, con pixel di dimensione 1,55 um, apertura focale f/2.0, a due tonalità di flash LED, con una fotocamera anteriore da 8 MP, con messa fuoco fissa e un obiettivo grandangolare di 84 gradi.

A livello di connettività il terminale propone ovviamente un modulo Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.2, NFC, radio FM,
USB Type-C, con un’autonomia affidata ad una batteria da 3,505 mAh. Il produrre, vanta  una carica rapida Quick Charge 3.0, che permetterà al telefono di andare dallo 0 al 50 per cento in circa 36 minuti.

Il tutto basato su Android 7.0 Nougat, ma con particolare attenzione alla sicurezza dell’utente. Questo grazie alla suite di sicurezza DTEK, che è stato progettata per monitorare costantemente il sistema operativo, informando in tempo reale quando la privacy potrebbe essere a rischio, e fornendo opzioni su come migliorare la sicurezza. Oltre all’iconico design progettato da BlackBerry per l’utente di oggi, KEYone avrà in dotazione BlackBerry Hub, che consente di raggruppare tutti i messaggi all’interno di un unico spazio più sicuro, incluse le mail, gli sms e i messaggi provenienti dai vari social network. Un altro vantaggio di Hub, spiega il produttore, è la possibilità di gestire più account mail senza dover passare da un’app a un’altra,  supportando Gmail, Yahoo Mail, Outlook, Microsoft Exchange e molti altri service IMAP e POP3.

Il lancio di BlackBerry KEYone è previsto a livello mondiale per aprile, ad un prezzo di 599 euro.

A questo indirizzo tutte le informazioni, notizie e novità del MWC17 in corso.