fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Oliver Schusser, a capo di Apple Music, ora responsabile anche dell'hardware Beats

Oliver Schusser, a capo di Apple Music, ora responsabile anche dell’hardware Beats

Il presidente di Beats, Luke Wood, lascerà il suo incarico a fine mese e Oliver Schusser, a capo di Apple Music, si occuperà anche della supervisione della divisione hardware Beats (azienda acquisita da Apple nel luglio del 2014).

A riferire della nuova incombenza di Schusser è CNET, spiegando che quest’ultimo esperto è indicato da Apple come responsabile Apple Music e International Content, e il nuovo incarico partirà dalla fine di questo mese.

La Casa di Cupertino non ha annunciato pubblicamente il cambio dei vertici ma Eddy Cue, senior vice president of Internet Software and Services dell’azienda, ha parlato del passaggio di consegne in una mail inviata ai dipendenti nelle ultime settimane. Un portavoce di Beats ha confermato a CNET che Schusser guiderà Beats a partire dal 30 aprile dopo la partenza di Wood. Schusser continuerà a svolgere il suo ruolo di responsabile Apple Music e International Content riferendo a Cue.

Tim Cook Apple Music

La mossa era in preparazione da tempo. Eddy Cue nella nota inviata ai dipendenti ha spiegato: “Nell’ultimo anno, Luke Wood mi ha parlato del suo desiderio di fare qualcosa di nuovo. Ho apprezzato la segnalazione e questo ha permesso di pianificare la transizione”.

Wood non è uno dei fondatori di Beats – azienda fondata nel 2006 da Dr. Dre e Jimmy Iovine – ma è stato coinvolto nelle attività dell’azienda sin dai primi anni, entrando ufficialmente a farne parte nel 2011. Schusser è invece in Apple da oltre 15 anni, e si era già occupato di attività della Mela legate ai contenuti internazionali prima di occuparsi specificatamente di questo compito per Apple Music.

Nell’ultima nota inviata ai dipendenti, Cue ha riferito che, sotto la guida di Oliver Schusser, Apple Music è cresciuta costantemente, spiegando che il manager si dedica alla musica e al brand Beats con passione, ed è altrettanto deciso nel volere una forte cultura collaborativa con il suo team. Cue riconosce che, con la pandemia da coronavirus in corso, questo non era il momento di pensare a cambiamenti nel management ma che, ad ogni modo, la cosa migliore per Beats è mandare avanti l’attività, sottolineando che Apple riconosce l’importanza del marchio e del suo profondo ruolo nell’offerta musicale.

Nei scorsi giorni Apple Music ha lanciato un fondo da 50 milioni di dollari per sostenere le etichette discografiche indipendenti in emergenza coronavirus.

Offerte Speciali

MacBook Air 512 GB ancora più giù: solo 1318 €, risparmiate oltre 200€

MacBook Air 512 GB da rubare, 1269 euro: risparmiate 260 euro!

Su Amazon comprate ancora il nuovo MacBook Air da 512 GB al prezzo più basso di sempre: solo 1269 euro invece che 1529. Prezzi convenienti su tutti i colori e consegna veloce.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,538FansMi piace
94,190FollowerSegui