Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » Pokemon Yellow su App Store, attenti alla fregatura

Pokemon Yellow su App Store, attenti alla fregatura

Se vi è parso di vedere su App Store il colore giallo e famigliare di Pikachu non vi siete sbagliati. Se vi è sembrato nel contempo strano che Nintendo, che dei Pokemon è il legittimo proprietario, abbia deciso di sbarcare sul negozio di applicazioni di un fiero avversario come Apple, non siete nel torto. Se tutta la faccenda vi puzza di truffa, probabilmente potreste essere vicini alla realtà. Certo stanno pensando di essere stati truffati le decine di migliaia di utenti che allettati dal simil-roditore, vero e proprio simbolo della saga dei mostri tascabili che hanno dominato il Game Boy, hanno deciso di scaricare Pokemon Yellow.

Quello che dovrebbe essere un gioco (condizionale d’obbligo) da 79 cent, proprio grazie all’appeal della tematica ha debuttato solo venerdì sullo store ed è arrivato in pochissimo tempo al 26° posto in Italia e addirittura al secondo su iTunes americano. Che ci sia qualche cosa che non va in questa strana app emerge chiaramente fin dallo sconosciutissimo nome dello sviluppatore; il sospetto si rafforza con la descrizione dove non si dice in alcun modo di che si genere di gioco si tratti, fatto salvo per alcune generiche affermazioni come “coinvolgente battaglia e gioco con Pokemon” ed “Interfaccia chiara ed intuitiva”. Ma ancora più chiaramente parlano sul sito americano i 1700 giudizi ad una stella e il fatto che dei 155 a cinque stelle praticamente tutti quelli che abbiamo letto, sono di clienti estremamente arrabbiati che avrebbero probabilmente dato una stella, sbagliandosi però ad attribuire il giudizio. Sul negozio italiano nessuno si è invece sbagliato: i 26 giudizi sono tutti rigorosamente ad una stella.

I giudizi negativi arrivano dal fatto che non si tratta di un prodotto originale, il che già di per sè sarebbe molto grave? Oppure perchè il gioco non è un gioco, Il che sarebbe anche più grave? Non proprio o, forse, potrebbe essere anche per questo se solo Pokemon Yellow si aprisse. La presunta applicazione, infatti, tutto quel che fa è mostrare un’immagine per poi andare in crash. Giustificabili i giudizi (eufemisticamente parlando) taglienti che piovono da chi è stato così sfortunato o entusiasta da abboccare all’amo fidandosi anche del processo di selezione attuato da Apple.

Sembra infatti piuttosto strano che il solitamente attento team di recensione di Cupertino, non si sia accorto istantaneamente di quel che stava andando ad approvare visto che il marchio Pokemon non è difficile da connettere a Nintendo e Nintendo non è difficile da sconnettere da Apple; ancora più stupefacente che a fronte di un’applicazione che, secondo chi l’ha comprata, semplicemente non si apre, questa sia stata approvata e pubblicata sullo store. La parte più incredibile è però che un’app che ha 1700 giudizi ad una stella (e diverse decine di articoli pubblicati su siti Internet che denunciano il caso) al momento in cui scriviamo sia ancora lì dove è stata imprudentemente messa.

In attesa che Apple faccia qualche cosa, lo sviluppatore, in un inglese molto incerto, sull’unica pagina Internet del suo sito dove si autoproclama “Leader di livello modiale nello sviluppo di applicazioni per informare, educare e intrattenere gli utenti”, si scusa per i disagi ed invoca “pazienza durante l’investigazione del problema”. L’impressione è che di pazienza se ne dovrà avere davvero molta e molto a lungo.

yellow pokemon

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, risparmio da 630€ per MacBook Air 512GB M2 15,4 rispetto ad M3

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 630 euro meno del nuovo modello, solo 1249€

Ultimi articoli

Pubblicità