Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPad Accessori » Recensione Aukey PA-U31, caricatore da muro ultracompatto con 4 USB e spina verticale italiana

Recensione Aukey PA-U31, caricatore da muro ultracompatto con 4 USB e spina verticale italiana

Quando si ha la necessità di ricaricare più dispositivi occupando una sola presa di corrente, una pratica soluzione risiede in un alimentatore con prese USB multiple. In commercio se ne trovano diversi che differiscono per forma, dimensioni e numero di porte.

L’Aukey PA-U31 che la nostra redazione ha avuto modo di mettere alla prova negli scorsi giorni è uno di questi, ma ha qualche peculiarità, tra cui le dimensioni unite a ben 4 uscite USB ad alta potenza. Permette infatti di ricaricare tranquillamente fino a due tablet e due smartphone contemporaneamente.

Recensione Aukey PA-U31

Aukey PA-U31 com’è fatto

Custodito all’interno della semplice scatola in cartone che rappresenta ormai il packaging di riferimento di molte aziende di accessori, viene accompagnato da un piccolo e scarno manuale utente dove sono riportate le caratteristiche principali.

L’alimentatore è molto piccolo, sta in una mano. 7,4 x 5,3 x 2,5 centimetri, per fare un paragone è grande quanto il Magic Mouse di Apple spina inclusa, leggermente più spesso ma incredibilmente leggero: appena 88 grammi, tanto da poterlo facilmente dimenticare in borsa o in un tascone laterale dei pantaloni.

E’ in plastica nera opaca e piacevole al tatto, scelta intelligente che tiene lontano le ditate. I contatti della spina sono solidi, così come sono ben costruite le quattro uscite USB localizzate sul lato opposto. Design minimale, decisamente squadrato e ridotto all’osso, l’unico LED (verde) che ne conferma il funzionamento è nascosto nella linea del simbolo Power che si trova sul lato dove è stampato il nome dell’azienda.

Aukey PA-U31 test sul campo

E’ sufficiente inserirlo in una presa di corrente e collegare i vari dispositivi con i rispettivi cavi per cominciare a ricaricarli. Una volta collegato, anche senza dispositivo in carica, una luce verde conferma l’effettivo passaggio di corrente. Il LED è piccolo quanto basta per non essere invasivo e pur facendo capire che l’alimentatore è in azione, non dà particolarmente fastidio neanche in una stanza buia.

Sulla carta il caricabatterie eroga 6 A e stando ai nostri test mantiene la promessa: le quattro uscite USB sono dotate di tecnologia AI, in pratica a differenza di prodotti di basso costo che soffrono la differenza di piedinatura delle prese dei dispositivi, sono in grado di adattarsi al dispositivo collegato e ricaricarlo sempre alla massima potenza. Abbiamo provato a collegare un iPad 2 (2 A), un iPad Air (2 A), un iPhone 5 (1 A) e un iPhone 4 (1 A) con percentuali di carica residua al di sotto del 20%, quindi nella condizione di richiedere il massimo di energia possibile. Misurando la potenza di uscita per ciascuno con un amperometro digitale abbiamo constatato che l’alimentatore riesce ad erogare rispettivamente 1.72 A, 1.93 A, 0.96 A e 0.91 A (per un totale di 5.52 A), quindi il giusto per ciascuno di essi.

Abbiamo poi provato a sostituire l’iPhone 4 con il nostro iPhone 6 Plus: i valori sono cambiati per tutti in quanto, come sappiamo, l’ultima generazione dello smartphone di Apple è in grado di assorbire fino a 2 A dimezzando così i tempi di ricarica. L’alimentatore ha praticamente trovato automaticamente un compromesso per ricaricarli tutti al massimo possibile, erogando 1.85 A per iPad Air e 1.81 A per iPhone 6 Plus, 1,35 A per iPad 2 e 0.87 A per iPhone 5 per un totale di 5.88 A di uscita.

Conclusioni

La posizione della spina lo rende perfetto per le prese italiane che, diversamente da altri paesi, sono posizionate in verticale: in pratica può essere infilato in qualsiasi presa lasciando il spazio ai lati per collegare altri accessori nel caso di prese multiple o accedere agli interruttori come nel caso della presa del nostro bagno di cui alleghiamo alcune foto di esempio.

E’ veramente molto piccolo, occupa lo spazio di due alimentatori per iPhone ma è in grado di ricaricare anche due tablet, o eventualmente altri due telefoni, lettori MP3 o altri accessori purché non superino i 6 A totali. Anche in quel caso l’alimentatore comunque distribuisce la potenza equamente tra i dispositivi, ricaricandoli alla giusta potenza senza mai esagerare.

Prezzo al pubblico

Se cercate un alimentatore per quattro dispositivi che occupi poco spazio in valigia, l’Aukey PA-U31 è ciò che fa per voi. In più non costa praticamente niente: su Amazon lo si trova ad appena 15 euro, un prezzo praticamente irrisorio se consideriamo tutte queste caratteristiche.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, risparmio da 630€ per MacBook Air 512GB M2 15,4 rispetto ad M3

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 630 euro meno del nuovo modello, solo 1249€

Ultimi articoli

Pubblicità