Recensione dodocool DP18, la power bank wireless

In prova Dodocool DP18, la power bank che può ricaricare fino a tre dispositivi per volta, uno dei quali in wireless tramite standard Qi.

Recensione dodocool DP18, la power bank wireless per iPhone

Dopo la moda delle power bank, scoppiata ormai parecchi anni fa, ecco quella delle batterie esterne wireless: non solo ricarica i dispositivi esterni col filo, ma una piattimna Qi sulla parte superiore, permetterà di adagiare lo smartphone per iniziare la ricarica wireless. Ecco come funziona la dodocool DP18.

All’apparenza la batteria dodocool DP18 è una normale power bank. Molto piccola e sottile, davvero leggera nonostante i 10.000 mAh di potenza nominale.
13,97 x 7,19 x e pesa poco più di 200 grammi. Sul frontale sono disponibili due prese USB per un’uscita totale di 2,1A, che serve naturalmente per ricaricare i dispositivi esterni con il filo in modo tradizionale, mentre la porta MicroUSB sul lato, o USB-C sul frontale, servono per ricaricare la power bank, che impiega oltre 6 ore per ricaricarsi completamente.

La particolarità della batteria, però, è ben visibile sulla parte superiore, lucida alla vista e sulla quale insiste un logo che fornisce subito l’indicazione di ricarica wireless. E infatti, è sufficiente adagiarvi sopra un dispositivo compatibile per avviare la ricarica wireless.

dodocool DP18

 

 

Da notare, che per avviare la ricarica di dispositivi esterni è necessario premere un piccolo pulsantino posizionato sul lato sinistro, che accenderà anche uno schermo LED che fornisce indicazioni sul livello di carica residua della power bank, oltre alle indicazioni della potenza di ricarica. Le specifiche tecniche indicate sulla confezione sono le seguenti:

  • Uscita USB totale: DC 5 V / 2,1 A
  • Uscita wireless: DC 5 V / 1,2 A (max)
  • Ingresso Micro-USB / USB di tipo C: DC 5 V / 2 A (Max)
  • Tempo di ricarica: circa 6,5 ore

Recensione dodocool DP18, la power bank wireless per iPhone

La presenza delle due USB, oltre alla piattina di ricarica Qi, permette alla power bandk dodocool di ricaricare tre dispositivi in contemporanea: due via cavo, uno via wireless. Per quanto concerne quest’ultima tipologia di ricarica, è possibile adagiare il cellulare in orizzontale o in verticale per avviare la ricarica, mentre non è possibile orientare il dispositivo in obliquo.

Recensione dodocool DP18, la power bank wireless per iPhone

Abbiamo notato che, mentre con un iPhone X non vi è alcun problema nel posizionare il dispositivo sulla piattina Qi, per altri smartphone Android sorge qualche piccolo problema. In particolare, alcuni smartphone Android con bordi ricurvi anche sul retro, come ad esempio Mi 9, tendono a scivolare se non posizionati perfettamente. Questo perché la base di ricarica Qi non è contenitiva, per via delle dimensioni più piccole rispetto a qualsiasi smartphone.

Recensione dodocool DP18, la power bank wireless per iPhone

Ad ogni modo, la ricarica wireless funziona bene, anche se il posizionamento del terminale sul piano rende poi difficile il suo utilizzo. Più facile, invece, continuare a utilizzarlo quando si utilizza la ricarica standard con il filo.

Prove di ricarica

In nessun caso siamo riusciti ad avviare una “ricarica rapida” sui nostri smartphone. Abbiamo ricaricato iPhone e iPad alla velocità standard di 1A (qualcosina meno), mente con altri terminali Android con supporto alla ricarica rapida, siamo riusciti ad erogare una potenza massima di 1,47A. La ricarica sui terminali Android, dunque, è risultata più veloce di iPhone e iPad, che invece si ricaricano con questa power bank leggermente più lenti di quanto non avvenga con una presa da muro.

Recensione dodocool DP18, la power bank wireless per iPhone

Venendo ora alla quantità di energia cha siamo effettivamente riusciti ad erogare, sui 10000 mAh dichiarati, sono circa 6500 mAh, o qualcosa in più, quelli che effettivamente possono ottenersi. Questo risultato, comunque varia molto a seconda dell’utilizzo delle porte USB e del pad di ricarica Qi. Si riesce, comunque, a ricaricare almeno due volte qualsiasi smartphone Android o iPhone recenti (anche 3 volte iPhone o smartphone più datati con batteria più piccola), mentre quando di parla di iPad si arriva a ricaricarlo in pieno almeno una volta, naturalmente a seconda del tablet di riferimento.

Recensione dodocool DP18, la power bank wireless per iPhone

In conclusione la batteria dodocool DP18 è un buon acquisto per chi ha diversi dispositivi da ricaricare e per chi possiede almeno un terminale abilitato alla ricarica wireless Qi. Ad ogni modo vale il costo anche solo per il peso e le dimensioni: è tra le più piccole e trasportabili della categoria di riferimento con potenza nominale di 10.000 mAh. La ricarica Qi è un valore aggiunto, anche se il terminale in ricarica non si utilizza comodamente.

Su Amazon costa e si acquista direttamente a questo indirizzo.

PRO

  • Ben costruita
  • Leggera e portatile
  • Ricarica 3 dispositivi alla volta
  • Supporto alla ricarica wireless Qi

CONTRO

  • Parte superiore scivolosa