Recensione Honeywell C1, la telecamera di sicurezza Wi-Fi

Macitynet mette alla prova Honeywell Home C1, la telecamera di sicurezza WiFi di qualità, che si attiva in automatico grazie alla localizzazione.

Recensione Honeywell C1, la telecamera di sicurezza Wi-Fi

Disporre di una casa smart e intelligente, al giorno d’oggi, non richiede più esborsi fuori portata. Soprattutto in ambito sicurezza, dove è possibile creare un proprio sistema di video sorveglianza efficiente, con costi contenuti, ma con qualità assolutamente alta. Tra i brand più attivi nel settore è Honeywell, di cui abbia già proposto la recensione del rilevatore di perdite d’acqua della serie Lyric. Questa volta ci concentriamo sulla telecamera di sicurezza WiFi C1, che naturalmente si controlla da remoto, grazie all’app smartphone dedicata.

L’estetica di questa Honeywell C1 è di tutto rispetto. La camera presenta un mix di forma arrotondate, ad altri elementi più squadrati, che la rendono assolutamente originale nel panorama delle video camere di sorveglianza. Naturalmente l’aspetto non è la parte che più conta in una periferica del genere, ma C1 si presenta davvero bene, minimale e dal look moderno, in grado di abbinarsi a qualunque stile di arredamento.

Non dispone di batterie, ma deve essere collegata alla presa di corrente, naturalmente inclusa nel bundle di vendita, per il corretto funzionamento. Sulla parte basse della camera, sollevando il piedistallo, oltre a poter inserire una microSD, si potrà anche collegare il cavo di alimentazione, che fuoriuscirà dalla parte sottostante, in modo piuttosto ordinato.

Unboxing

Anzitutto un unboxing fotografico, così per capire direttamente cosa è contenuto nella confezione di vendita.

Recensione Honeywell C1, la telecamera di sicurezza Wi-Fi

Prima configurazione

Dopo la prima accensione della camera, la periferica impiegherà qualche minuto prima di avviarsi in modalità pairing, sottolineata anche da un bip acustico. La prima cosa da fare è scaricare l’app di supporto, disponibile gratis per iOS e Android. Da qui sarà sufficiente crearsi un profilo Honeywell, accedere all’app e cliccare sul “+”. Dall’elenco mostrato a schermo scegliere la camera C1 e, successivamente, seguire le informazioni a schermo. Per comodità riportiamo tutte le schermata della prima configurazione, ma si tratta di un procedimento semplice e alla portata di tutti, che non richiede alcuna conoscenza tecnica.

Recensione Honeywell C1, la telecamera di sicurezza Wi-Fi

Utilizzo

L’uso di HoneyWell C1 è ancor più semplice della configurazione. Interessante notare che al primo avvio, a differenza di quasi tutti i prodotti simili, l’app abiliti il funzionamento Geofencing: la telecamera si attiverà soltanto quando lo smartphone dell’utente è lontano dalla portata della camera, quindi quando l’utente è fuori casa. Rimarrà spenta, al contrario, quando l’utente è in casa. Ovviamente, è possibile eliminare questo comportamento e decidere di accendere/spegnere la camera manualmente, ma il geofencing è la soluzione ideale: una camera di sicurezza serve, principalmente, quando si è fuori casa.

Recensione Honeywell C1, la telecamera di sicurezza Wi-Fi

Al primo avvio, ancora, l’app suggerirà all’utente di impostare una zona visiva entro cui la camera invierà all’utente un segnale d’allarme: si può decidere, ad esempio, di escludere dall’aria sorvegliata la zona bassa del pavimento, consentendo così ad un animale domestico di poter scorrazzare per casa senza risvegliare la camera.

C1, infatti, è in grado di registrare una breve clip ogni qual volta registra un movimento nella zona predefinita dall’utente, potendo in tal senso inviare una notifica o una mail di allarme. Allo stesso modo, al primo avvio, l’app richiederà anche di impostare gli allarme per i segnali acustici: la telecamera rileverà i suoni nella stanza, avvisando l’utente con una breve clip, oltre ad una notifica o ad una mail di allarme.

Recensione Honeywell C1, la telecamera di sicurezza Wi-Fi

Attraverso l’applicazione l’utente potrà vedere in prima schermata, anche quando è fuori casa, il flusso video in diretta ripreso dalla telecamera. Potrà scattare una istantanea, o anche inviare messaggi vocali, come se la camera fungesse anche da interfono.

Recensione Honeywell C1, la telecamera di sicurezza Wi-Fi

Come funziona

La qualità video di C1 è di 720p, più che sufficiente per una camera di video sorveglianza. Si tratta di una qualità eccellente e il video viene riprodotto in modo molto nitido e particolareggiato. Il sensore è di qualità. Questo viene dimostrato anche dal fatto che Honeywell C1 non perde un colpo nel rilevare movimenti e audio: durante le nostre prove abbiamo sempre ricevuto le notifiche di movimento in modo puntuale, tanto che quando si è in casa il consiglio è di spegnere la camera, onde evitare di ricevere centinaia di notifiche di movimento. Mentre con altre telecamere di sicurezza avevamo perso qualche movimento, questa Honeywell si è rilevata una vera garanzia.

Conclusioni

Il prezzo di HoneyWell C1 è, probabilmente, superiore a quello di molti altri concorrenti sul mercato. E’ anche vero, però, che la qualità della camera è assolutamente apprezzabile e il suo funzionamento sempre preciso e puntuale nel registrare clip quando viene rilevato un movimento. Si tratta di una telecamera di fascia più alta rispetto ad altri esponenti sul mercato, ma che assicura affidabilità.

Si integra nel sistema Lyric di Honeywell che comprende anche il rilevatore di perdite d’acqua W1KS e i termostati T6 e T6R di Honeywell che abbiamo provato su questa pagina di macitynet e che è, a differenza della telecamera del rilevatore, compatibile anche con Homekit.

PRO

  • Bel design
  • ottimi materiali
  • Rilevazione movimento e invio notifiche sempre preciso
  • Opzioni di spegnimento automatico tramite geofencing

CONTRO

  • Prezzo più elevato dei competitor

PREZZO AL PUBBLICO

Su Amazon può essere acquistata, nel momento in cui scriviamo, al prezzo di circa 103 euro.