Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Recensioni » Recensione Huawei P8 Lite 2017: due anni dopo, un nuovo successo

Recensione Huawei P8 Lite 2017: due anni dopo, un nuovo successo

Squadra che vince non si cambia, recita un vecchio detto, eppure Huawei P8 Lite 2017 non ha quasi nulla del terminale che lo precede (potete trovare un completo confronto di caratteristiche con l’attuale su questa pagina), e da cui riprende il nome. Se già due anni fa P8  aveva stregato l’utenza Android, P8 Lite 2017 si candida ad un vero e proprio bis, avendo tutte le carte in regola per diventare il punto di riferimento nella categoria dei medio gamma.

Che poi, a voler essere onesti, quando un terminale dispone di 3 GB di RAM, di un processore comunque performante, in questo caso il Kirin 655, ed appare esteticamente elegante, si fa fatica a parlare di medio gamma. Huawei P8 Lite 2017, infatti, non ha nulla da invidiare ad altri modelli di fascia più alta, ad iniziare proprio dall’estetica. Con le sue dimensioni davvero contenute, pari a 147,2 x 72,9 x7,6 mm, ed un peso ben distribuito di 147 grammi, il cellulare dell’azienda cinese rappresenta, probabilmente, il concetto di smartphone ideale; offre uno schermo da 5,2 pollici abbastanza ampio per sfruttare le funzioni multimediali ed avanzate proposte da un qualunque dispositivo mobile Android, in un corpo maneggevole, che favorisce uso ad una mano. Parlando di estetica, il modello in prova,  risultava particolarmente elegante per via della colorazione: un nero intenso, lucido, che dà proprio quell’impressione “jet black” utilizzata da Apple nel suo ultimo top di gamma.

Prendendolo, in mano però, ci si rende conto di qualche piccolo particolare che lo differenzia dai prodotti premium: il display, ad esempio, non è per nulla oleofobico e il frame è in plastica (anche se inganna e sembra metallo) e  le “ditate” e le impronte sulla scocca posteriore sono sempre presenti. Tra le altre caratteristiche che confermano con i fatti come il terminale appartenga alla fascia  media, il Wi-Fi che è mono banda.

huawei p8 lite 2017

Passando alle funzioni si segnala la buona la resa del display, con risoluzione Full HD e un’alta densità di pixel, pari a 424 ppi. Si vede bene, anche alla luce diretta del sole, con possibilità di poter regolare la temperatura del colore, a seconda dei propri gusti. Si riesce quasi sempre, nel giro di pochi secondi, a settare a proprio piacimento i bianchi, per chi preferisce colori più caldi, e anche per chi li gradisce più freddi.

Nell’utilizzo di tutti i giorni P8 Lite 2017 è un terminale fluido, scattante, reattivo, senza mai lag o refresh delle pagine. Si naviga bene su internet, così come si gesticono ottimamante tutte le funzioni del terminale. Sarà merito dei processori proprietari di Huawei, in questo caso il Kirin 655, ma anche del supporto dei 3 GB di RAM. La scheda grafica è, invece, una Mali T830 MP2, grazie alla quale il reparto videoludico Androiid può raccogliere un apprezzamento.

La ROM, insomma, è un altro punto debole del terminale: i 16 GB di storage interni integrati non permetteranno all’utente di installare molte applicazioni e sarà necessario ricorrere a servizi cloud

Nella media la ricezione: durante i nostri test siamo sempre riusciti ad avere copertura, l’audio in chiamata è buono, nessun disturbo e nessun problema nelle comunicazioni. Buona anche l’autonomia della batteria, da 3000 mAh, che ci ha sempre portati a sera senza preoccupazioni pur con con utilizzo particolarmente intenso. Il plauso va, come in tutti gli ultimi terminali Huawei/Honor al lettore di impronte digitali, uno dei più veloci, precisi e reattivi di tutta l’attuale categoria smartphone. Posto sulla scocca posteriore, si tratta di un pulsante non cliccabile meccanicamente, ma che risulta facilmente individuabile e assolutamente ben raggiungibile. Basta appoggiarvi il dito per uno sblocco pressoché immediato.

Multimedia

La fotocamera posteriore monta un singolo sensore da 12 MP, quella anteriore da 8 MP, Al di là dei dati sulla carta, che a poco servono, le foto sono di buona qualità per la fascia di prezzo. Riescono a catturare molti dettagli, con colori fedeli, e anche gli scatti con poca luce si difendono assolutamente. Aspetto da sottolineare anche alla luce del fatto che il flash LED non è probabilmente il punto di forza del dispositivo. Per ciò che concerne i video, invece, si deve avanzare qualche caveat: manca la stabilizzazione, caratteristica che probabilmente più delle altre tradisce il terminale, che rimane appunto un medio gamma. Di seguito una galleria di foto scattate direttamente con il terminale, per poter valutare la qualità generale delle foto.

EMUI

Discorso approfondito merita il sistema operativo. Huawei P8 Lite 2017 si basa su Android Nougat, personalizzato con la EMUI 5.0. Presente in quest’ultima versione la possibilità di impostare l’app drawer, mentre, a schermo spento, sarà possibile mantenere la pressione del tasto Volume giù, per attivare il riconoscimento vocale ed effettuare chiamate rapide.

La navigation bar, che dispone di tasti virtuali a schermo, è personalizzabile, con la possibilità di aggiungere un quarto tasto, per richiamare il menù delle notifiche. Uno slide verso il basso consente di richiamare una Ricerca Universale, che consente di ricercare le app installate o di effettuare ricerche web veloci. Insomma, la EMUI è tra le interfacce grafiche Android più da apprezzare, ricca di temi per personalizzare il proprio dispositivo.

Conclusioni

Huawei P8 Lite 2017, siamo pronti a scommettere, replicherà il successo del diretto predecessore. Esteticamente piacevole, già aggiornato a Nougat e con la EMUI 5.0 davvero ben fatta. Sempre preciso, reattivo, nella colorazione nera lucida fa davvero una bella impressione, da dispositivo premium. Il prezzo di listino è di 229 euro, ma in rete lo si trova addirittura a meno di 199 euro: assolutamente un must buy.

Online è possibile acquistare Huawei P8 Lite 2017 a meno di 200 euro, su Amazon ad esempio si trova spedito intorno ai 200 euro, mentre in alcune catene di negozi fisici il prezzo è di circa 220 euro.

PRO

  • Esteticamente elegante
  • Misure e peso ottimali
  • Fluido nell’utilizzo di tutti i giorni
  • Touch ID performante
  • Autonomia

CONTRO

  • Display non molto oleofobico
  • Flash led non troppo potente
  • Solo 16 GB di memoria integrata

[aps_product id=”629116″]

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag resta al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità