Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Recensioni » Recensione Luci Twinkly, illuminate il Natale con iPhone, Homekit e Alexa

Recensione Luci Twinkly, illuminate il Natale con iPhone, Homekit e Alexa

Se state pensando a delle luci di Natale per casa vostra, probabilmente state pensando a delle luci Twinkly (in vendita anche su Amazon). La ragione per cui siamo sicuri che questo produttore di lampadine LED sarà il vostro riferimento per addobbare un albero, un balcone, una finestra è nella tecnologia, confortata delle impressioni molto positive che abbiamo avuto per la nostra prova. Seguiteci in questo articolo e capirete il perché della nostra opinione.

Luci Twinky che cosa sono

Mettiamo da parte la storia italianissima di Twinkly, non perché non sia interessante (anzi…) ma perchè potete leggerla altrove. Se avete tempo fatelo: vi aiuterà a capire molte cose di Twinkly incluso perchè queste luci hanno un costo superiore a tutto il resto. Qui ci concentriamo sul prodotto, su cosa fa, come funziona e sulle nostre impressioni.

Le luci Twinkly di base sono delle stringhe di LED a prima vista non sono diverse da tante altre di quelle che trovate su Amazon. A fare la differenza (oltre che il fatto che parliamo di un prodotto Italiano) è la tecnologia e la genialità che le supporta e le eleva sopra i concorrenti. Si tratta di luci che si meritano a pieno titolo il nome di smart; i LED a 16 milioni di colori RGB, sono connessi via Wifi e via Bluetooth, vengono gestiti interamente con un’app iPhone (o Android), offrono una funzione di mappatura che permette di personalizzare gli effetti e persino di disegnare animazioni personalizzare. Infine nelle ultime versioni sono compatibili con HomeKit.

Recensione Twinkly

Luci Twkinky, non una per tutti

Le luci Twinkly non sono una per tutte le stagioni (…situazioni). Abbiamo infatti quattro tipologie principali, ciascuna delle quali destinata a differenti tipi di decorazioni. Accanto ad esse ci sono anche diverse altre varianti. Partiamo dai prodotti di interesse più generale per il Natale

  • Twinkly Icicle è l’ideale per addobbare balconi, grondaie o ringhiere. Dal cavo principale pendono dei “candelotti” (da cui il nome Icicle) con i LED. In tutto abbiamo 190 bulbi su una lunghezza di 5 metri.
  • Twinkly Courtain è la versione che si dovrebbe usare per decorare una finestra. Dal metro di cavo, pendono dieci fili, ciascuno lungo circa 2 metri. In tutto abbiamo 210 LED
  • Twinkly String è la classica stringa di LED. Si tratta del prodotto forse di uso più comune e più flessibile. Tipicamente la useremo per addobbare un un albero. Le String le trovate in versioni da 100, 250, 400 e 600 LED.
  • Twinkly Candies sono la novità dell’anno 2023. Hanno tre differenti forme: perle, candele, cuori e stelle e sono alimentati via USB-C. Si tratta di luci decorative che possono essere utili per Natale ma anche per la stanza di un bambino.

Twinkly offre anche altri prodotti. Vi segnaliamo: Cluster (simile alla String, ma qui le luci sono disposte a raggiera intorno al cavo principale), Line (la classica piattina LED prolungabile, con le luci annegate al suo interno), Flex (un tubo in plastica modellabile) Festoni da 10 metri con luci colorate e alcuni alberi di Natale (fino a 4 metri di altezza) con luci LED preinstallate.

Recensione Luci Twinkly, illuminate il Natale con iPhone, Homekit e Alexa

Nel corso dell’ultimo anno Twinkly ha aggiunto anche corone  e ghirlande preilluminate e Spritzer, fasci di LED che possono essere appesi o collocati su di un supporto. In vendita anche  Squares, pannelli capaci di creare illuminazioni in stile pixel art che però non sono precisamente natalizi ma decorativi e per tutto l’anno.

Ci sono poi alcune piccole varianti su alcuni modelli. La versione ambrato e bianco presenta LED con solo questi due colori, la versione RGB+W produce oltre che il colore RGB anche una luce bianca calda.

Infine Twinkly commercializza anche un microfono USB che sincronizza la vostra musica con le luci. In pratica collegando questo accessorio all’app Twinkly potrete fare danzare le luci al ritmo della musica.

Recensione Twinkly

Specifiche e scelta delle Twinkly

Un aspetto rilevante per la scelta delle Twinkly è nelle loro specifiche. Per sapere se si adattano a quel che avete in mente dovete conoscere aspetti come lunghezza del filo, numero di LED, distanza tra la presa e il primo LED, potenza assorbita. Queste informazioni non sono sempre facili da trovare presso un rivenditore. Ma se andate sul sito di Twinkly trovate per ogni singolo prodotto una tabella come quella che vedete qui sotto- C’è anche un calcolatore che serve a capire quale sarà la versione più adatta alla vostra installazione.

Luci Twinkly, il Natale che si illumina in digitale

Per quanto riguarda il consumo, un aspetto importante in questo momento, va detto che l Twinkly impattano poco. Una striscia da 200 LED consuma 12W secondo le specifiche. Questo significa che potremo calcolare approssimativamente al costo di dicembre 2023 dell’energia elettrica (0,156 €/kWh) che spenderemo poco meno di 0,50 euro se le terremo accese per 40 giorni a 8 ore al giorno.

Installare le luci Twinkly

Tralasciamo il sempre noioso processo di unboxing (dentro alla scatola, poi, non c’è niente altro che la stringa delle luci, meticolosamente avvolte con un velcro) e passiamo all’esperienza di installazione. Noi abbiamo acquistato e usato per decorare casa nostra sia una Twinkly Icicle sia una, anzi due (di questo dopo) Twinkly String. La Icicle l’abbiamo collocata sotto un portico, le due String su un abete che abbiamo in giardino.

Recensione Luci Twinkly, illuminate il Natale con iPhone, Homekit e Alexa
Il contenuto della scatola delle luci Icicle Twinkly

Installare la Twinkly Icicle

L’installazione della Icicle è semplicissima perché si tratta come detto di un filo con stringhe di Led pendenti. Essendo immaginata, come detto, per grondaie o balconi l’unica accortezza da adottare è calcolare bene la lunghezza dello spazio da decorare. Poi si deve lavorare un pochino per raddrizzare i candelotti che essendo vicini uno all’altro tendono a sovrapporsi e aggrovigliarsi. Dopo un paio di giorni dobbiamo dire che la forza di gravità ha fatto anche la sua parte, stirando i fili verso il basso.

Recensione Twinkly
Il semplicissimo controller (a prova di acqua e umidità) delle Twinkly

Installare la Twinkly String

Le string le abbiamo collocate, come detto, su un abete. Abbiamo acquistato due file da 250 LED l’una (ciascuna è lunga 20 metri) che ci hanno permesso di coprire il nostro albero alto circa 1,80 e di un diametro di circa un metro alla base, quasi interamente. Con la Twinkly String abbiamo lavorato un pochino di più rispetto ad Icicle perchè è stato necessario distribuire uniformemente le luci intorno all’albero. Poi si è trattato di farlo con due String, una questione che ha posto qualche problema… logistico ulteriore. Nulla di complicatissimo, intendiamoci ma un pochino di pianificazione si deve mettere in conto ciò anche per il fatto che l’albero essendo nato (come ovvio) da un’evoluzione naturale non è perfetto nella sua forma e almeno in parte detta l’installazione. Se volete decorare un albero il consiglio è salire a spirale dal basso verso l’alto disponendo man mano le luci.

Pronti, via..

A questo punto sia con la Icicle con con la String eravamo pronti a partire. “Partire” ha significato prima di tutto scaricare l’applicazione Twinkly da App Store sul nostro iPhone, (ovviamente l’app c’è anche per Android) poi collegare la stringa al telefono. Per farlo si deve lanciare l’app, loggarsi (è possibile usare anche Apple ID) e poi tenere premuto il tasto principale delle luci Twinkly fino a quando non si colora di blu. A quel punto la stringa si collegherà via Bluetooth ad iPhone e vi chiederà di essere a sua volta collegata alla rete WiFi di casa. Se non fosse disponibile una rete WiFi o si preferisse non dare alla stringa un simile privilegio di accesso è sempre possibile collegare Twinkly direttamente al telefono. Il funzionamento sarà lo stesso ma sarà necessario essere più vicini alla Twinkly. Nel caso della connessione con la rete WiFi basterà essere collegati allo stesso network. In pratica potrete controllare la decorazione dal salotto di casa anche se l’albero di trova in giardino.

I passaggi per collegare le luci Twinkly
I passaggi per collegare le luci Twinkly

Aggiornamento Firmware

Nel caso le luci avessero necessità di avere un aggiornamento Firmware, saranno l’app ed iPhone ad occuparsi di fare questa operazione. Nel nostro caso sia le Icicle che le String hanno scaricato un aggiornamento ottenendo la compatibilità con HomeKit.

Ultimi passaggi

Alla fine di questi due passaggi le luci saranno connesse e pronte a funzionare. Vedrete apparire nella apposita sezione dell’app la Twinkly che avrete collegato con tutte le sue specifiche e la rete. Toccando il nome della stringa potrete anche cambiare la sua denominazione o la rete Wifi ed attivare HomeKit.

Luci Twinkly, illuminate il Natale con iPhone
Il pannello per controllare l’accesso alla rete e attivare le luci Twinkly

La mappatura di Twinkly

La mappatura delle luci Twinkly è l’ultima delle operazioni preliminari da svolgere e anche quella più cruciale per avere il meglio dalle luci LED. Si tratta di dire all’applicazione mediante la fotocamera del telefono quale sia esattamente la disposizione dei LED nel nostro setup. In questo modo ciascuno di essi si viene precisamente illuminato e cambia colore in accordo agli effetti dettati dalla applicazione. Per le String si tratta di un’operazione cruciale perché molti degli effetti si svolgono su uno spazio tridimensionale e non lineare come per la Icicle. L’operazione di mappatura è veloce, efficiente e precisa.

Unione di più Twinkly

Visto che avevamo a disposizione due String, nel nostro caso abbiamo anche unito le due singole unità in una sola. Questa funzione è a nostro parere uno dei grandi punti di forza delle Twinkly. In pratica l’app vede più elementi come uno solo e detta le animazioni come se i LED fossero tutti di un solo accessorio. Noi abbiamo semplicemente sfruttato questa opportunità per avere un albero con un maggior numero di LED ma è possibile creare effetti spettacolari svolgendo animazioni su grandi superfici, più alberi o passando le animazioni tra vari elementi collocati sulla facciata di una casa. Potremo ad esempio sincronizzare delle Icicle e delle String, oppure delle ghirlande con un albero di Natale.

Non necessariamente smart

Una volta che sono state svolte queste operazioni siete pronti a scatenare le luci Twinkly in tutta la loro potenza ed opzioni. Prima premettiamo perà che se non vi interessa personalizzare gli effetti o sperimentare tutto quel di cui le luci sono capaci, vi basta premere il pulsante di accensione delle Twinkly; a quel punto la stringa farà girare “random” gli effetti precaricati. In questo modo vi perderete il vero divertimento che è la personalizzazione ma avrete zero preoccupazioni.

L’applicazione e la personalizzazione

Il grande punto di forza delle Twinkly è la straordinaria esperienza di personalizzazione che offrono attraverso l’applicazione. Con essa si può fare un enorme numero di cose. Solo per elencarne qualcuna: fare un selezione tra decine di effetti e poi personalizzarli, scaricarne altri dal cloud di Twinkly, costruirne di nuovi da zero disegnando a mano libera, creare delle playlist di effetti.

Si possono anche accedere e spegnere le luci ad orari predeterminati oppure semplicemente attivare le luci con dei colori specifici e a tinta solida. Sempre usando l’applicazione è anche possibile accendere e spegnere le luci oppure regolare la luminosità. Tutto questo è importante anche per il consumo

HomeKit (e Alexa) con Twinkly

Come abbiamo accennato poco sopra aggiornando il firmware alla versione 2.8.3 delle Twinkly Gen II (la cosa non vale per le Gen I) viene aggiunto il supporto a HomeKit. Questo non permette di gestire gli effetti integrati nell’app ma in compenso consente di creare le classiche scene, controllare le Twinkly con la voce, accenderle e spegnerle, gestire la luminosità e la tonalità dominante. Non è tutto e forse neppure molto rispetto a tutto quello di cui le luci sono capaci, ma sicuramente si tratta di qualche cosa di più rispetto a tante concorrenti. Le Twinkly funzionano anche con Alexa ma non abbiamo sperimentato questa funzione che, comunque, è di fatto un duplicato della funzione HomeKit, utile per chi ha un dispositivo Alexa.

L'abilitazione HomeKit
L’abilitazione HomeKit

Gli effetti delle Twinkly

Il grande punto di forza delle Twinkly, come accennato, è la personalizzazione. Nell’app si trova un pannello con decine di effetti ed animazioni precaricati e pronti da eseguire. La cosa più interessante è che quasi tutti possono essere personalizzati e non parliamo solo di colori ma anche di velocità delle transizioni, ampiezza delle bande colorate, persino inclinazione e punto di partenza e di dissolvenza della animazione. Sempre per la maggior parte delle animazioni, sono già disponibili variazioni sul tema preparate dai designer di Twinkly ma anche queste variazioni possono essere ulteriormente personalizzate.

Sono scaricabili da Twinkly anche diversi effetti aggiuntivi, alcuni dei quali davvero simpatici come il segnale di Batman, foglie autunnali, una serie di emoticon, una renna di corsa e così via. Non tutti però sono facili da utilizzare né presentano qualità sufficiente per piccole installazioni. Altri sono adatte solo per superfici lineari.

La playlist di effetti Twinkly

Un’interessante funzione delle Twinkly è nella possibilità di creare una playlist di effetti. Si tratta di un sistema per mettere in sequenza un certo numero di effetti dando a ciascuno di essi una durata temporale. In questo modo diventa possibile rendere più interessanti e varie le proprie installazioni.

Recensione Twinkly
La Playlist con gli effetti

FX Wizard

Una delle novità aggiunte da qualche tempo nell’app Twinkly è nel pannello FX Wizard, una vera e propria tavolozza su cui disegnare un’animazione personalizzata. Si possono creare animazioni, gestire più livelli, applicare differenti colori e persino scrivere a mano libera. In poche parole è uno strumento molto potente, un vero showcase della tecnologia di queste luci LED.

Su un altro fronte però dobbiamo dire che la nostra impressione è che a differenza del sistema di personalizzazione degli effetti, FX Wizard non sia uno strumento alla portata di tutti né per tutte le installazioni. Per riuscire a creare qualche cosa di davvero piacevole ci si deve impratichire degli strumenti e avere una considerevole creatività. Infine se non si ha una superficie di grandi dimensioni e un’installazione con molti LED è difficile riuscire a mettere insieme qualche cosa di piacevole.

Luci Twinkly, illuminate il Natale con iPhone
FX Wizard, il sistema di creazione degli effetti personalizzati funziona così

Conclusioni

Le luci Twinkly a nostro giudizio sono davvero le luci ideali per un albero di Natale o la decorazione della casa per colpire la fantasia dei bambini o stupire parenti e amici durante le feste. A disposizione ci sono differenti versioni di Twinkle che si adeguano a differenti tipologie di installazione dalla decorazione di un mobile o quella della casa per finire con il classico albero di Natale.

L’installazione è facile, l’attivazione delle funzioni smart mediante iPhone o Android intuitiva, infine l’applicazione da una parte permette la massima personalizzazione con pochi tocchi e per i più esperti c’è anche un sistema come FX Wizard che consente di fare l’inimmaginabile anche se la sua piena fruizione non è per tutti. Il costo delle Twinkly non è dei più abbordabili ma è giustificato dalle funzioni e dalla loro straordinaria flessibilità.

Prezzo e disponibilità

I prezzi delle luci Twinkly sono diversi a seconda della tipologia e del numero di LED da 90 (per la Flex da due metri) a 500 euro (per l’albero da 4 metri a 750 LED). Le più comuni Icicle costano intorno ai 100/110 euro, le String da 250 (adatte per un alberello da 150cm) costano intorno ai 120 euro. Si trovano anche su Amazon oltre che su un vari siti on line.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sono arrivati gli iPhone 15 e 15 Pro, primo contatto

Minimo storico iPhone 15 Pro da 128 GB, solo 1029

Su Amazon iPhone 15 Pro scende al minimo storico nella versione da 128GB. Ribasso a 1029 €, risparmio di 210 €

Ultimi articoli

Pubblicità