Recensione Mpow iSnap X, asta per Selfie tascabile e robusta

Macitynet mette alla prova Mpow iSnap X, un solido e ben costruito monopiede per selfie compatibile con smartphone e phablet: ecco come va

Se non potete proprio fare a meno dei selfie, nel vostro repertorio accessori non puòquesto punto mancare un’asta che vi permetta di scattarne anche di migliori, da angolazioni che normalmente non potreste raggiungere.

Sul mercato ce ne sono diverse; quella che la nostra redazione ha messo alla prova negli scorsi giorni è iSnap X di Mpow e, rispetto a quelle già visti fino ad oggi, è di qualità costruttiva migliore, sufficientemente robusta per sorreggere anche un phablet pesante come può esserlo un iPhone 6 Plus e anche molto compatta, quasi tascabile.

Fuori dalla scatola, all’interno della quale troviamo anche un breve manuale d’uso ed un cavo micro USB per la ricarica del telecomando (che illustreremo più avanti), il monopiede è già montato e pronto all’uso. Diversamente da altre soluzioni della stessa fascia di prezzo, colpisce fin da subito per la qualità e solidità dei materiali, parallelamente al peso, di 145 grammi.

La plastica di cui è quasi totalmente composto è molto solida e satinata (di colore nero). Il manico, dello stesso colore, è ricoperto da un sottile strato di gomma che  facilita la presa. La stessa copertura la troviamo anche all’interno della morsa per agganciare lo smartphone, utile per bloccarlo con sicurezza senza stringere e senza graffiarlo. Di metallo è invece l’interno estensibile della morsa e il braccio telescopico che permette di allontanare la base a cui si fissa lo smartphone dall’impugnatura per un totale di circa 80 centimetri.

Uno degli aspetti di maggiori rilievo dell’asta sono le sue dimensioni. Una volta completamente ripiegato l’accessorio è lungo solo 18 centimetri, davvero pochissimi se si considera che esteso è lungo praticamente come la maggior parte delle aste di questo tipo. In termini pratici iSnapX potrebbe finire in tasca se ne avete una di abbastanza capace. Certo non ha alcun problema ad essere messo in uno zaino. . D’estate, chi indossa bermuda con tasconi potrebbe trasportarlo tranquillamente anche lì visto che, chiuso, misura appena 20 centimetri.

Ottima anche la rigidità dell’asta stessa anche alla massima estensione. Agganciando il nostro iPhone 6 Plus, anche quando completamente allungato, il braccio non si flette per nulla, anche provando ad insistere facendo dondolare il il braccio. Questa è una caratteristica che fino ad oggi non abbiamo riscontrato in nessun altro accessorio simile e che, nei test effettuati, ci è piaciuta e non poco in quanto è risultato sempre molto più facile e veloce orientare il telefono ottenendo l’inquadratura desiderata senza fare gli equilibristi con un bastone magari più sottile e instabile.