Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » CasaVerdeSmart » Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

Quando si tratta di robot aspirapolvere Roomba è certamente uno dei brand più noti e con più esperienza. Tanti i prodotti del marchio che abbiamo recensito tra le nostre pagine, tra cui il recente Roomba J7+. Oggi in prova il modello Combo J7, che potrebbe generare un po’ di confusione. La sigla è praticamente la stessa, il design e gran parte dell’hardware è identico, ma con una differenza significativa. Il nuovo modello “Combo” è in grado, oltre che di aspirare, anche di lavare.

Unboxing

A livello di unboxing questo Combo j7 è sovrapponibile al precedente J7, tranne che per alcuni particolari. Oltre al robot in sé, alla stazione di ricarica e ai filtri e spazzola di ricambio, questa versione propone anche due panni per il lavaggio, oltre che una piccola bottiglietta contenente il liquido pulente, da inserire nel serbatoio dell’acqua.

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

Installazione

L’installazione è davvero semplice e alla portata di tutti, come del resto per tutti i modelli della gamma. E’ sufficiente collegare la base di ricarica alla presa elettrica, potendo ben nascondere i fili all’interno dell’incavo presente sulla parte posteriore della piccola base.

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

Successivamente sarà necessario adagiare il robot sulla base di ricarica e attendere che il robot restituisca un piccolo segnale sonoro. Da questo momento in poi è pronto per l’abbinamento tramite app su smartphone.

Per il primo abbinamento è sufficiente seguire le indicazioni a schermo: dopo aver selezionato “aggiungi dispositivo”, di dovrà indicare l’esatto modello, ossia Roomba Combo, inserire la password della propria rete WiFi, e attendere il completamente della registrazione del robot sul cloud. Da questo momento in poi sarà possibile iniziare la pulizia.

Da notare che Roomba Combo J7 gode di funzionalità avanzate, come il modello J7, in grado di creare una mappa della casa, operazione che richiede comunque diversi passaggi. Nel nostro caso, proprio come era successo con il modello J7, è stato necessario completare una seconda pulizia prima di vedere apparire nell’app tutte le funzioni di mappatura.

Se già ad un primo passaggio la mappa veniva correttamente ricreata nell’app, ci sono volute altre due pulizie complete per poter operare nella mappa, modificandone l’aspetto, e per poter pulire aree più specifiche o singole stanze. Sull’argomento, comunque, torneremo in seguito.

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

Funzionamento

Considerando che Combo J7 condivide con il precedente modello J7 grand parte dell’hardware, anche in questo caso partiamo con dire che il robot non gode di sensore LiDAR per l’orientamento, ma sfrutta la fotocamera installata sulla parte frontale. Si tratta di una differenza importante rispetto alla moltitudine di concorrenti presenti sul mercato e che, come abbiamo sottolineato in passato, risulta essere una soluzione con pro e contro.

Da un lato la precisione della camera non è paragonabile a quella del sensore LiDAR, anche se Roomba ha davvero ottimizzato il sistema, tanto che nella pulizia di tutti i giorni non abbiamo registrato alcun problema, anche perché la mappa ricreata dal robot è risultata essere molto precisa. In ogni caso, la mappa è altamente personalizzabile, così da poter intervenire una prima volta, nel caso in cui siano necessari piccoli aggiustamenti, come ad esempio dividere due stanze, o unirle.

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

Inoltre, questa tipologia di sistema soffre il buio. Così come il Roomba J7, anche questo modello Combo gode di un LED sempre acceso sulla parte frontale, che aiuta la camera a percepire ostacoli e pulire al meglio. Abbiamo notato che nelle ore più buie, il robot fatica un po’ ad orientarsi. Anche in questo caso nulla di così problematico, anche perché solitamente abbiamo preferito evitare le pulizie nelle ore notturne, per evitare rumori molesti.

Il vantaggio della telecamera, sotto altri aspetti, rimane comunque ben marcato. Roomba Combo è in grado di vedere gli ostacoli, e di inviare all’utente – dopo ogni pulizia – un report con foto allegate di quelli che risultano essere gli ostacoli rilevati. Che si tratti di un calzino, di una scarpa o di cavi sul pavimento, Combo J7 fornisce un report puntuale e preciso.

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

Proprio come accadeva con il modello J7, l’utente avrà, così, il compito di effettuare una revisione di queste foto, segnalando se si tratti di un ostacolo temporaneo, permanente, o di un falso allarme. In questo modo il robot tenderà ad apprendere, e a restituire una pulizia sempre più precisa, in grado di evitare fili e calzini in maniera del tutto automatica.

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile
Revisione ostacoli rilevati

Ribadiamo, come fatto in passato, che dopo diverse pulizie e diverse revisioni, in effetti il robot mostri un miglioramento della gestione degli ostacoli. Si tratta di una funzione molto gradita, che in effetti risolve una delle problematiche più diffuse in cui incappano molti concorrenti, che spesso impongono di dover “liberare” le spazzole di altri robot da fili o calzini letteralmente “inghiottiti” dal robot.

Utilizo del mocio

La vera differenza tra questo modello Combo, e il precedente J7 sta nella funzione mocio, che consente di lavare i pavimenti. Inizialmente la posizione del mocio risulta spiazzare l’utente. Ed infatti, a differenza della totalità di concorrenti, il mocio non viene installato nella parte bassa del robot aspirapolvere, bensì nella parte superiore. In questa posizione, naturalmente, non servirebbe a molto, ed è per questo che due braccia meccaniche servono a spostare il mocio dalla parte alta a quella sottostante. Si tratta di un sistema retrattile piuttosto sofisticato, che serve a spostare automaticamente il mocio. Il vantaggio è presto detto: mentre la totalità dei concorrenti non è in grado di aspirare i tappeti mentre è installato il mocio, questo Combo J7 può farlo.

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

Questo grazie al braccio che sposta il mocio dalla parte alta a quella sottostante, e viceversa: quando il robot rileva un tappeto arresta la marcia, ritrae il mocio, passa sul tappeto, e rimette il mocio in posizione per continuare la pulizia. In questo modo evita che il panno umido e sporco possa danneggiare il tappeto.

Da notare che in confezione è presente una soluzione da diluire in acqua per la pulizia, mentre la quasi totalità dei concorrenti non permette neppure l’uso di liquidi per pulire ad eccezione della sola acqua.

Come pulisce?

Per rispondere alla domanda è necessario, come sempre, dividere il lato aspirapolvere, da quello del lavaggio. Quanto all’aspirazione, questo Combo J7 beneficia dello stesso vantaggio del modello J7, ossia della spazzola aspirante AeroForce. Nel dettaglio, si tratta di due spazzole in silicone, e dal design completamente diverso da quello di qualsiasi altro robot simile.

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

Queste non permettono a capelli, o fili, di aggrovigliarsi come accade con il resto dei prodotti simili. Hanno una grande capacità di indirizzare la polvere all’interno del vano, e si puliscono particolarmente bene. Dopo diverse pulizie, ci siamo resi conto che i capelli lunghi raccolti, finalmente, non rappresentavano più un problema per l’aspirapolvere, mentre con altri prodotti simili, è necessario perdere diversi minuti a tagliare e rimuovere i capelli avvolti nella spazzola.

Come per il modello J7, anche questo modello Combo a livello di rumorosità, il robot ci è sembrato più “invasivo” di altri concorrenti, ma nulla che possa comunque inficiare la qualità del prodotto.

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

La novità, come già accennato è la presenza del mocio retrattile. Si tratta di un’idea intelligente, perché permette di pulire anche quando per casa sono sparsi tappeti: in questi casi il mocio si ritrae, consentendo al robot di aspirare sul tappeto, senza bagnarlo, per poi riprendere la pulizia con il mocio dopo aver superato il tappeto. La qualità del lavaggio è, più o meno, paragonabile a quella di altri dispositivi simili di fascia alta.

Questo vuol dire che, in effetti, il mocio di questo Roomba non riuscirà a sostituire il classico lavoro manuale, non riuscendo a scrostare macchie molto radicate. In generale, dunque, continuiamo a credere che i robot di questo genere risultano più utili per l’aspirazione, che non per il lavaggio. In ogni caso, la possibilità di utilizzare delle soluzioni, oltre all’acqua, permette di smacchiare meglio e di igienizzare il pavimento in modo del tutto automatico.

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

Mappatura

Come già accennato, questo Roomba Combo J7 consente di effettuare la mappatura della casa, così da poter pulire stanze singole, o aree più mirate. Come era già accaduto per il modello non combo, la mappa ricreata da questa variante Combo è risultata essere abbastanza precisa, nonostante l’assenza di sensore LiDAR. L’unica accortezza manuale che abbiamo dovuto prendere è stata quella di spostare diverse linee di demarcazione delle stanze. Nel nostro caso il robot non aveva ben separato il corridoio dal salano. Nulla di preoccupante comunque, dato che le aree sono state ben identificate, ed è bastato spostare qualche linea di confine per ottimizzare la mappa.

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

Altro punto a favore di questo aspirapolvere sono gli assistenti vocali. E’ possibile abbinare Roomba ad Alexa e Google, così da avviarlo con la voce. La grande differenza rispetto ad altri competitor, è che sarà possibile richiedere a voce la pulizia di una determinata stanza, oltre che la pulizia standard di tutta l’area.

Recensione Roomba Combo j7, aspira e lava con il mocio retrattile

Ovviamente, è possibile creare delle scorciatoie da app, per avviare la pulizia generica o mirata, semplicemente premendo un pulsante. In ogni caso, i comandi vocali più specifici sono veramente un elemento gradito.

Conclusioni

In sostanza, come avrete capito, questo Combo J7 è praticamente un Roomba J7 con l’aggiunta del mocio. Questo vuol dire che i due robot sono praticamente sovrapponibili a livello di funzionalità e capacità di aspirazione, con gran parte dell’hardware che viene condiviso dai due modelli.

Dopo un iniziale periodo di apprendimento, anche questo Combo j7 è risultato essere un ottimo alleato per la pulizia. I punti a favore sono i medesimi del modello non combo, ossia la presenza della spazzola in silicone, che è l’unica che funziona veramente nella raccolta dei capelli, o dei peli domestici. Allo stesso modo continuiamo ad applaudire la capacità di riconoscere gli ostacoli, e di evitare calzini e fili aggrovigliati.

Come per il modello standard, anche in questo caso l’autonomia sembra essere leggermente inferiore ad altri modelli. In ogni caso, il ritorno alla base per la ricarica, e la ripresa della pulizia, è completamente automatica, dunque non farete nemmeno caso ad un eventuale autonomia inferiore: il suo dovere di pulizia lo farà comunque in modo del tutto automatico senza intervento dell’utente.

Vale la pena aggiornare da Roomba j7 a Combo j7?

La differenza di prezzo tra i due modelli è di 200 euro, al netto di eventuali sconti che solitamente campeggiano su Amazon. Chiunque abbia il modello j7 potrebbe scegliere di non aggiornare, anche perché la spesa non è indifferente. Tendenzialmente si tratta, infatti, dello stesso robot, con l’unica differenza della presenza del mocio.

Questo funziona bene, più che su altri concorrenti, non fosse altro che per la possibilità di passare sui tappeti anche quando la funzione lavaggio è attivar grazie al braccio retrattile. Da sola, però, questa funzione non ci pare giustificare il passaggio dall’uno all’altro modello.

Discorso diverso, invece, per chi si appresta ad acquistare un iRobot da zero. In questo caso consigliamo di valutare l’acquisto di questa versione combo, perché la differenza di prezzo potrebbe essere giustificata nel caso in cui voleste fare affidamento su un robot in grado di passare il mocio in autonomia. Se pensate di sfruttare questa funzione quotidianamente allora è un elemento in più che varrà certamente un extra di 200 euro.

Naturalmente, il discorso vale nel caso in cui la vostra casa non sia piena di tappeti o di moquette. In questi ultimi due casi, infatti, il consiglio è quello di acquistare un robot solo aspirapolvere, considerando che il mocio servirebbe praticamente a nulla.

PRO

  • La spazzola AeroForce è la migliore contro peli e capelli
  • Rilevamento degli ostacoli buono
  • Comandi vocali precisi e mirati

CONTRO

  • Autonomia
  • Prezzo di listino elevato
  • Pulizia al buio non precisa

Prezzo al Pubblico

Il prezzo è di 799 euro su Amazon. Una qualche offerta, con uno sconto di almeno 100 euro potrebbe renderlo certamente più appetibile. Siamo certi non mancheranno queste offerte nelle prossime settimane.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Amazon fa il "tre per due" su iPhone 13,  lo sconto è del 33%!

L’iPhone low cost è iPhone 13, minimo storico a 599 €

Incredibile super su Amazon per iPhone 13 da 128 GB. Lo pagate il 21% in meno del suo prezzo e risparmiate 160 €. Solo 599 €.

Ultimi articoli

Pubblicità