Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone Accessori » Recensione pellicola in vetro temperato per iPhone 6, alla prova quella di Aukey

Recensione pellicola in vetro temperato per iPhone 6, alla prova quella di Aukey

Il display dei nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus è delicato e proteggerlo da eventuali graffi e piccoli urti è importante, specialmente per chi è un po’ distratto e lo lascia spesso in tasca magari a contatto con le chiavi o altri piccoli oggetti che, alla lunga, potrebbero scalfire lo schermo. A proteggere quest’ultimo sono diverse le soluzioni che si possono adottare: dalle più ingombranti custodie con copertina magnetica a quelle più minimaliste come pellicole in TPU e vetro temperato.

Macitynet ha recentemente provato quest’ultima opzione prodotta da Aukey per display da 4,7 pollici di iPhone 6 e per lo schermo da 5,5 pollici di iPhone 6 Plus.

Simile nelle caratteristiche al proteggi-schermo di altre aziende, arriva a casa all’interno di una semplice confezione in plastica abbastanza spessa da evitare che, durante il trasporto, un urto o una flessione possa romperne il contenuto. Una volta aperta, al suo interno troviamo il vetro temperato protetto da una bustina in morbida plastica gommata a sua volta custodita in una busta in cartoncino dove, sul retro, sono stampate le istruzioni d’uso. Nella confezione trovano posto anche un adesivo per la rimozione dei granelli di polvere, uno speciale panno imbevuto per il 70% da alcol isopropilico per la pulizia del display prima dell’applicazione ed un panno in microfibra.

L’applicazione – che per completezza allegheremo in calce all’articolo – è semplice e rapida, così come qualsiasi altro vetro temperato che, differentemente dalla classica pellicola in TPU, non crea bolle d’aria. Rispetto a quella di una comune pellicola, l’applicazione del vetro temperato è paradossalmente più semplice in quanto, essendo più rigido e leggermente più spesso si gestisce meglio, non crea bolle dopo l’applicazione in quanto si attaccherà allo schermo automaticamente ed in pochi secondi. Inoltre se non lo si appoggia su quest’ultimo nel giusto modo o se, sfortunatamente, un granello finirà tra il proteggi-schermo e il display, è possibile tranquillamente sollevarlo, rimuovere il granello con il panno umido (sia se si trova sull’iPhone, sia se è bloccato sulla soluzione collante del proteggi-schermo) e riapplicarlo. Badate bene: quest’operazione è fattibile ma non attuabile per più di alcune volte, in quanto a lungo andare certamente la presa del proteggi-schermo diminuirebbe.

A differenza della pellicola semplice, il vetro temperato è leggermente più spesso e lo si nota anche ad occhio nudo. Si tratta di una ovvia conseguenza del materiale utilizzato ma questo garantisce caratteristiche uniche, che nessuna pellicola in PET può dare. In primis, se l’iPhone dovesse accidentalmente cadere, ci sono buone probabilità che a frantumarsi sarà il solo vetro temperato. In secondo luogo, se è vero che attira le impronte come qualsiasi altro vetro, la scorrevolezza non viene in alcun modo alterata risultando identica a quella percepibile sul display del dispositivo. Infine, anche se come la pellicola in PET non raggiunge i bordi arrotondati del dispositivo, utilizzando una custodia il minimo spessore del vetro fa sì che, durante un’eventuale caduta, l’unica parte scoperta non entri comunque in contatto con il suolo.

Differentemente da altre soluzioni simili concorrenti che abbiamo provato nelle scorse settimane, questo vetro risulta leggermente più sottile, nell’ordine del centesimo di millimetro, un vantaggio per il profilo dell’iPhone. Uno svantaggio è la mancanza di un bordino non arrotondato, il che renderà obbligatorio, o quasi, l’uso di una custodia per impedire il contato diretto con il vetro.

Per finire non presenta alcun foro per la fotocamera frontale, che verrà invece protetta completamente dallo strato di vetro. Ciò comporterà una lieve diminuzione della qualità fotografica per le immagini scattate con la fotocamera frontale: nello specifico, come si evince dall’esempio che alleghiamo in calce, le foto risulteranno leggermente meno dettagliate e più “morbide”. Inoltre, seppur il vetro è trasparente, il bilanciamento del bianco sembra spostarsi lievemente verso tonalità più calde. La fotocamera frontale non è comunque fondamentale; viene usata per selfie ed autoscatto, o per le videochiamate in FaceTime. Sia per un uso che per l’altro, i problemi di qualità, nei limiti posti dalla pellicola di Aukey, sono piuttosto trascurabili.

Conclusione: La pellicola in vetro temperato di Aukey, protegge il display dell’iPhone, evitando che quello principale possa rompersi a seguito di un urto o graffiarsi entrando a contatto con chiavi ed altri oggetti. Seppur al tatto possa sembrare plastica, in realtà è vetro e lo confermano i nostri test dove, anche tentando di colpirlo e graffiarlo con forza con un cutter, non viene minimamente scalfito. Può non piacere l’eccessivo dislivello tra il vetro temperato ed il display ai bordi che non viene ammorbidito con una leggera curvatura come accade invece con qualche altro vetro di aziende concorrenti: tale scelta è probabilmente dettata dall’impossibilità di levigare il vetro che lo ripetiamo, è leggermente meno spesso di quelli concorrenti (nell’ordine del centesimo di millimetro). Il confronto con altri prodotti più costosi, potrebbe essere per alcuni aspetti meno favorevole, se si pensa alla manca sagomatura intorno alla fotocamera frontale e al bordo non smussato, ma a fronte di tutto questo la pellicola Aukey offre tutti i principali vantaggi di una pellicola in vetro temperato (ottima risposta al touch, protezione e niente graffi) al prezzo di una pellicola in plastica, ad un costo quindi irraggiungibile per moltissimi altri concorrenti

Prezzo al pubblico: Entrambe le versioni per il display da 4,7 pollici di iPhone 6 e per lo schermo da 5,5 pollici di iPhone 6 Plus sono attualmente in offerta su Amazon a 9,99 euro.

Pro

  • A seguito di un’eventuale caduta, si frantuma proteggendo il display principale
  • Non altera in alcun modo la scorrevolezza sul display
  • Non altera in alcun modo colori e leggibilità finali
  • Non si creano bolle durante l’applicazione

Contro

  • Aumenta leggermente lo spessore del dispositivo
  • Copre la fotocamera frontale diminuendone leggermente la qualità fotografica
  • Non ha i bordi smussati

Come applicare il vetro temperato

  1. Eseguite l’operazione in un ambiente pulito ed asciutto, lontano quindi da umidità ed eccessiva polvere nell’aria (che, a meno che non vi troviate in un ambiente completamente asettico, sarà comunque presente anche se in quantità minime)
  2. Pulite per bene il display del dispositivo con il panno in microfibra eseguendo movimenti circolari e decisi, senza esercitare eccessive pressioni
  3. Controllate che sia ben pulito in controluce e che non vi siano impronte digitali o granelli di polvere
  4. Fate la stessa cosa con il panno imbevuto di soluzione isopropilica, così da rimuovere eventuale grasso depositatosi con le ditate: basta pochi secondi perché la soluzione evapori senza lasciare aloni.
  5. A questo punto attendete una manciata di secondi: la pulizia appena effettuata ha sicuramente spostato qualche piccolo granello di polvere che si depositerà sul display
  6. Rimuoveteli con lo sticker, attaccandolo e staccandolo delicatamente dal display
  7. Togliete l’unica pellicola tramite l’apposita clip presente sul vetro temperato che protegge lo strato adesivo, quindi avvicinate quest’ultimo all’iPhone ed applicatelo facendo ben attenzione di far combaciare il foro per lo speaker sulla parte superiore e l’apertura per il Touch ID su quella inferiore
  8. Utilizzate il cartoncino per allontanare le eventuali bolle d’aria formatesi durante l’applicazione: è sufficiente allontanarle verso l’esterno con delicatezza, onde evitare di creare solchi sulla pellicola

Recensione vetro temperato per iPhone 6

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag resta al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità