fbpx
Home iPhonia iPhone Accessori Recensione WD MyCloud Home, un piccolo cloud tutto nostro

Recensione WD MyCloud Home, un piccolo cloud tutto nostro

Il WD MyCloud Home è, come dice il nome, una soluzione per avere un cloud personale in casa, perché è proprio la casa il target corretto per questo prodotto.

Un device molto bello da vedere che sta bene sia in salotto accanto alla TV quanto in camera o in entrata, silenzioso e molto, moltissimo attento alla privacy degli utenti, con una suite di servizi dedicati alle attività quotidiane molto interessanti.

Ma l’idea di base è chiara: WD MyCloud Home non è (come sembrerebbe dalla forma) un NAS, sotto nessun punto di vista, e la cosa deve essere chiara quando lo acquistate.

Recensione WD MyCloud Home, il piccolo cloud tutto nostro
Il modella da noi testato, con disco da 2 TB

WD MyCloud Home, la recensione

Una nuvola in casa

Il primo impatto con WD MyCloud Home è di estrema semplicità e di una cura nei dettagli molto certosina. Il device è soprattutto un oggetto che si lascia guardare, le plastiche di contorno sono realizzate molto bene, la forma è minimalista e i cavi, tutti posti sul retro, non disturbano.
Trattandosi di un cloud, non ha neppure un tasto di accensione, e non sembra neppure possibile accedere al disco interno. Una volta alimentato, il WD MyCloud Home e al pari di un cloud, non lo spegnamo mai.

La prima installazione del WD MyCloud Home può essere effettuata da chiunque, sia che abbiate un computer (Mac o PC) o uno smartphone, non fa differenza, basta seguire le istruzioni come da dettaglio nel foglietto che accompagna il device nella confezione e, sostanzialmente, tutto avviene in automatico.

La possibilità di avere un cloud, reale, in casa apre le porte ad un utilizzo molto più sicuro dal punto di vista della privacy e anche con prestazioni davvero importanti quando siete all’interno della rete (dall’esterno dipende da molti fattori), tanto che anche dal punto di vista economico un servizio cloud che pareggi spazio e prestazioni costerebbe molto, molto di più con un pareggi in termini economici di non più di qualche mese.

Recensione WD MyCloud Home, il piccolo cloud tutto nostro
Elegante e minimalista: tutto è sul retro, davanti trova spazio solo un LED che indica il funzionamento

Molto diverso da un NAS

Seppure la forma lo richiami in parte, WD MyCloud Home è molto diverso da un NAS: non si può raggiungere direttamente tramite l’IP, l’interfaccia di configurazione dipende da una App per Mac, PC o smartphone, non ha servizi puri al suo interno ma sono demandati al computer che lo gestisce (come Plex) se non la possibilità di eseguire un backup via Time Machine, operazione che va configurata come da istruzioni.

E ovviamente, essendo un device con un solo disco all’interno (diversamente dal modello a due dischi), non ha la possibilità di gestire il RAID, per cui non c’è ridondanza, fattore da tenere in considerazione se i dati al suo interno sono importanti.

La parentela più efficace in effetti ce l’ha con i vari servizi Dropbox, OneDrive e GoogleDrive (meno con iCloud, che è più abbracciato ad iOS rispetto agli altri) verso i quali offre più spazio, (molta) più privacy, un costo unico (e non ad abbonamento), più velocità (nella rete casalinga sino al Gigabit).

Recensione WD MyCloud Home, il piccolo cloud tutto nostro
Alcune schermate dell’App per Mac

Pensato per il mobile

Lato Mac, una volta installata l’App e aperta, il disco si vede nella scrivania come fosse un disco USB (con tanto di icona) e lo si usa allo stesso modo. Via Time Machine serve qualche attenzione in più ma nulla che un utente alle prime armi non possa fare, a patto di seguire pedissequamente le istruzioni.

Al pari di un cloud possiamo metterci dentro tutti i tipi di documento che vogliamo, e c’è anche la possibilità di sincronizzare cartelle intere tra il disco locale e MyCloud, in modo da lavorare in locale, ma poter recuperare i documenti in ogni momento anche da smartphone.

Recensione WD MyCloud Home, il piccolo cloud tutto nostro
La parte di editing delle foto, incorporata nell’App MyCloud

L’App per smartphone invece è molto meglio: dal File Manager (che tra l’altro è anche stato opportunamente modificato con skin apposite per il Natale) semplice e comodo alla riproduzione di filmati direttamente dentro l’App (anche se in alcuni casi con documenti MP4 le proporzioni non erano esatte) sino alla cura per le foto.

Proprio per queste (che è una delle richieste più alte da parte degli utenti) si espongono le potenzialità maggiori: oltre a funzionare da backup automatico per gli scatti da mobile, l’App integra un interessante editor fotografico con numerosi preset (tutto incluso) di colore e una funzione interessante per la creazione e la condivisione degli album.

Inutile girarci intorno, per come è fatta l’App, c’è da pensare che WD MyCloud Home si lasci usare da Mac e PC, ma sia strutturato soprattutto per smartphone e tablet.

Recensione WD MyCloud Home, il piccolo cloud tutto nostro

Conclusioni

WD MyCloud Home è un prodotto ben fatto, costruito attorno all’utente che usa soprattutto smartphone o tablet, non ha le conoscenze o la voglia di imparare a usare un NAS ma ha esigenze di spazio per il backup delle foto, dei video e anche la voglia di condividere (con il massimo della privacy) alcuni dei propri documenti ad amici e colleghi.

Sotto questo punto di vista il prodotto è perfettamente profilato e si adatta facilmente: la dipendenza da una App per Mac e PC in ambito Desktop non ci è piaciuta ma è chiaro che qui siamo abituati a prodotti molti più verticali, laddove le esigenze sono altre (e che comunque Western Digital riesce a sopperire).

Recensione WD MyCloud Home, il piccolo cloud tutto nostro
Come è visto il contenuto del disco utilizzandolo dall’esterno, qui sul browser Opera GX

WD MyCloud Home sta bene in salotto, è silenzioso e fa molte delle cose che fanno i cloud più comuni, ad un prezzo per molti versi inferiore perché non va su abbonamento, considerazione che da sola fa riflettere, oltre che arrivare sino a 8 TB.

Chi scrive si sente di condividere solamente una considerazione personale sul fatto che un device del genere, con un solo disco, è soggetto ad un rischio maggiore, se l’investimento lo permette meglio optare per una soluzione più robusta come il MyCloud Home Duo, soluzione del tutto identica ma con qualche garanzia in più dal punto di vista meccanico (dato che ci sono due dischi): viceversa, se quello che cercate è solo un posto dove mettere una copia dei documenti questo WD MyCloud Home va bene, risparmiate sul prezzo e sostanzialmente anche sul rumore.

Recensione WD MyCloud Home, il piccolo cloud tutto nostro

Pro:

• Molto semplice da usare
• Un vero cloud in casa
• Si può usare per Time Machine (ma sarebbe uno spreco)

Contro:

• Non è un NAS
• Configurazione solo via App
• La riproduzione dei video è migliorabile

Prezzo:

179,99 Euro (WD My Cloud Home 2 TB)
• 199,99 Euro (WD My Cloud Home 3 TB)
209,99 Euro (WD My Cloud Home 4 TB)
259,99 Euro (WD My Cloud Home 6 TB)
309,99 Euro (WD My Cloud Home 8 TB)

297,00 Euro (WD My Cloud Home Duo 4 TB)
330,00 Euro (WD My Cloud Home Duo 6 TB)
384,00 Euro (WD My Cloud Home Duo 8 TB)
462,99 Euro (WD My Cloud Home Duo 12 TB)
589,99 Euro (WD My Cloud Home Duo 16 TB)

Trovate MyCloud Home in moltissimi negozio della penisola, oppure online nel sito ufficiale, ma è disponibile in vari tagli anche su Amazon.it

Design
Facilità d'uso
Prestazioni
Qualità/Prezzo

Offerte Speciali

Nuovo MacBook Pro 16 torna lo sconto Amazon: risparmiate più di 200€

MacBook Pro 16″ su Amazon al prezzo minimo storico: sconto di oltre 400€!

Torna lo sconto sul MacBook Pro 16". L'ultima creatura della Mela è in fortissimo sconto sia nella versione da 512 GB che nella versione da 1 TB. Risparmiate fino a oltre 400 euro
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,399FansMi piace
95,096FollowerSegui