Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Audio / Video / TV / Streaming » Smart TV Samsung, i dati per il controllo della voce sono inviati in chiaro

Smart TV Samsung, i dati per il controllo della voce sono inviati in chiaro

Pubblicità

Se seguite le notizie che riportiamo quotidianamente, negli ultimi giorni avrete letto delle polemiche in merito alle TV Samsung, accusate di inviare i comandi vocali a server di controllo raccogliendo dati vari dati sull’utente, fornendo questi anche a terze parti. Un ricercatore ha ora scoperto che i dati in questione non solo sono inviati a server e terze parti ma l’operazione di invio è eseguita senza alcuna cifratura preventiva, rendendo possibile l’intercettazione del traffico HTTP (un mix di dati XML e pacchetti binari personalizzati). Il rischio è che qualcuno resti in ascolto e intercetti comandi e richieste. Insomma, Samsung, sembra avere sottovalutato il rischio privacy.

Recentemente il produttore sud coreano ha pubblicato un supplemento alle policy sulla privacy per le Smart TV, facendo seguito alle polemiche dopo la scoperta dei giorni passati. Samsung spiega che può eseguire e memorizzare sui propri server informazioni, quando l’utente utilizza i comandi vocali per controllare un Servizio, specificando di collaborare con un fornitore di servizi esterno che svolge per suo conto i servizi di conversione da voce a testo e che tale fornitore può ricevere e memorizzare alcuni comandi vocali. Stupisce ad ogni modo, l’assenza di funzioni di cifratura.

datidecsamsung1

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

GLi AirPods Pro di 2ª generazione con ricarica USB-C

Per gli Airpods Pro è il minimo storico, solo 219€

Amazon abbassa il prezzo degli Airpods Pro 2 con USB-C, li pagate 219 €, il 21% meno del prezzo Apple e il minimo storico
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità