fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Non si ferma il "superciclo di aggiornamenti" di iPhone 12

Non si ferma il “superciclo di aggiornamenti” di iPhone 12

L’iPhone 12 continua a macinare numeri impressionanti, e secondo gli analisti di Wedbush Securities, l’andamento non si calmerà con l’avvicinarsi della data di presentazione di iPhone 13, con un “super ciclo” di aggiornamento che continuerà ancora.

Il ciclo di produzione tipico di iPhone vede una impennata di ordini quando il nuovo prodotto viene messo in vendita, numeri che si riducono dopo l’importante periodo di shopping natalizio e man mano che si avvicina la primavera.

Appleinsider riporta una nota degli analisti di Wedbush dalla quale si evince un calo di produzione più piccolo del previsto.

Da verifiche presso la catena dei fornitori di Cupertino dopo il capodanno cinese, emerge che la produzione di Apple rimane in rialzo, riferiscono gli analisti Daniel Ives e Strecker Backe. Non risultano modifiche di rilievo alle previste riduzioni della produzione ma solo “piccoli aggiustamenti” nella produzione a breve termine.

Per il trimestre che inizia a marzo, si calcola che Apple produrrà tra i 52 e i 62 milioni di iPhone; precedenti verifiche presso la supply chain di Apple riferivano di numeri tra le 60 e le 70 milioni di unità. Anche per il trimestre di giugno le previsioni restano invariate, “nel range delle 40 milioni di unità”.

“Non vedevamo un robusto trend di lancio come questo da anni per Apple”, riferiscono gli analisti. “Secondo le nostre analisi, la sola traiettoria simile per l’iPhone si è verificata con l’iPhone 6 nel 2014”.

I tempi di consegna degli iPhone 12 si stanno stabilizzando, ma la domanda rimane forte

Wall Street ha previsto la produzione di circa 220 milioni di unità iPhone prodotte per tutto il 2021 ma secondo gli analisti di Wedbush, Apple potrebbe riuscire a fare anche meglio. In base all’attuale traiettoria e con il mercato rialzista, Apple ha il potenziale di arrivare a “oltre 240 milioni di unità” e forse arrivare anche allo “strabiliante” cifra di 250 milioni di unità, un sentiment già riferito in una precedente nota inviata agli investitori.

Gli analisti di Wedbush non sono i soli a indicare un “super ciclo” di aggiornamento per l’iPhone 12: simili indicazioni sono state riportate dagli analisti di JP Morgan che ha rettificato le stime di spedizione per il 2021 da 236 milioni a 230 milioni, numeri che rappresentano ad ogni modo un 13% di incremento di volume rispetto al 2020.

Nel loro report, gli analisti prevedono che per iPhone 13 a Cupertino chiederanno ai fornitori di partire da 100 milioni di unità, numero in aumento rispetto alle 80 milioni programmati lo scorso anno con iPhone 12. Si fa riferimento anche alla possibilità di vedere unità di memoria da 1TB sui nuovi iPhone 13, il doppio del “taglio” massimo attualmente disponibile, oltre alla presenza del sensore LiDAR su tutti i modelli.

Offerte Speciali

airpods 2 in sconto su Amazon

Prezzo Black Friday per AirPods 2: 119 €, minimo storico

Su Amazon tornano disponibili e con uno sconto le AirPods 2. Le si acquista a 119,99 Euro. È il prezzo più basso dal Black Frimai
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,823FansMi piace
93,180FollowerSegui