fbpx
Home Tags Scienza & biologia

Tag: Scienza & biologia

Teenager inventa un sistema per migliorare la qualità dell’aria negli aerei

Raymond Wang dal Canada ha vinto il primo premio di 75.000 dollari all'Intel International Science and Engineering Fair. Premiati anche due giovani piemontesi di Casale Monferrato.

Google, una partnership con Johnson & Johnson per la chirurgia robotica

Google e la multinazionale della farmaceutica Johnson & Johnson collaborano alla creazioen di robot per la chirurgia. La grande "G" fornirà sue tecnologie software per l'analisi delle immagini.
trucioli in polistirolo

Le “patatine” in polistirolo degli imballaggi daranno batterie migliori

Le batterie del futuro potrebbero durare di più ed essere ricaricate più in fretta sfruttando un ingegnoso modo per riciclare le “patatine” degli imballaggi.

AlmaPlasma: la startup bolognese che elimina i batteri dagli smartphone con il plasma

AlmaPlasma è la startup, spin off accademico dell'Università di Bologna, che da un anno è al lavoro su PlasMI, un dispositivo per eliminare i batteri dagli smartphone
Stephen Hawking

Stephen Hawking: “L’intelligenza artificiale è un pericolo per l’umanità”

Secondo Stephen Howking lo sviluppo dell'intelligenza artificiale potrebbe minacciare l'esistenza della razza umana e decretare anche la sua scomparsa.

Un progetto di supercomputing in crowdsourcing per comprendere meglio il DNA

Un’università australiana e un istituto sanitario brasiliano vogliono esaminare i grandi dati genomici utilizzando il World Community Grid, con il contributo di utenti di tutto il mondo.

Superman nello spazio: le evidenze scientifiche di Mattel, Panasonic e RS Components

Ua navicella spaziale ha sorpassato la stratosfera, portando in due ore e trenta minuti un giocattolo dotato di sensori GPS fino a 29 km dalla terra a -40°C video-ripreso in Ultra HD 4K

Mayo Clinic e IBM al lavoro con Watson per migliorare la ricerca medica

Mayo Clinic e IBM hanno annunciato il lancio di un progetto pilota che vede Watson, il sistema di cognitive computing di IBM, abbinare con rapidità i pazienti alle cure cliniche più adeguate. È attualmente in corso una fase di sperimentazione, con l’obiettivo di introdurre l’attività come pratica clinica all’inizio del 2015.

IBM, Watson è ora disponibile come servizio cloud

Le funzionalità di cognitive computing di Watson sono ora disponibili come servizio cloud, permettendo di accelerare le scoperte da parte delle équipe di ricerca, riducendo il tempo necessario a testare le ipotesi e formulare conclusioni.
Xprize

Un premio per creare uno strumento stile Tricorder medico di Star Trek

Team di specialisti si sfidano per la creazione di un dispositivo mobile in grado di diagnosticare ed interpretare una serie di 15 patologie mediche e registrare cinque parametri vitali.
Museo delle scienze di Trento iPad istruzione

iPad protagonista al Museo delle Scienze di Trento

iPad è entrato al Museo delle Scienze di Trento ed è diventato il protagonista dei percorsi di vista guidata con l'app Explora Muse

IBM, l’analisi dei dati per migliorare la sicurezza alimentare

Un nuovo sistema di apprendimento combina “petabyte” di dati relativi alle vendite alimentari con i casi clinici riguardanti la salute pubblica per identificare le fonti alimentari contaminate, ridurre i tempi di intervento e limitare la diffusione dei focolai di malattia.

Assistenza sanitaria, in Italia e nel Mondo la tecnologia ispira ottimismo

Una ricerca di Intel mostra che l'80% degli intervistati è ottimista nei confronti della sanità in termini di innovazione e tecnologia.  In Italia la percentuale più bassa: il 71%. Più della metà ritiene che gli ospedali tradizionali diventeranno obsoleti nel futuro.

Mostrato un fenomeno quantistico utilizzando un film di plastica

Dimostrato un complesso fenomeno quantomeccanico; originariamente predetto negli anni ’20 da Satyendranath Bose e Albert Einstein, le sue applicazioni potrebbero comprendere laser e switch ottici ad alta efficienza energetica, componenti critici per i futuri sistemi di calcolo per l’elaborazione dei Big data.

Dai semiconduttori ai polimeri ninja: combattono le infezioni fungine

Un importante passo avanti nella nanomedicina permette di convertire i materiali in plastica comune come il polietilene tereftalato (PET) delle bottiglie di plastica in materiali atossici e biocompatibili: i polimeri ninja in grado di identificare e attaccare le infezioni fungine
Il posizionamento di uno strato di atomi di grafene in un circuito provoca l’autoscillazione spontanea, utilizzabile per generare segnali in FM.

Il più piccolo trasmettitore FM al mondo creato grazie al grafene

Il più piccolo trasmettitore wireless creato usando il più forte e sottile materiale noto all’uomo: il grafene. Un’area ricca di potenzialità che potrebbe aprire nuovi scenari con possibili applicazioni nei dispositivi wireless come smartphone e tablet.

IBM aiuta l’UICC a creare registri tumori nelle nazioni in via di sviluppo

IBM collaborerà con l’International Cancer Control (UICC) per creare il più grande e completo insieme di dati clinici del mondo sui pazienti oncologici attraverso la creazione di registri tumori nelle nazioni in via di sviluppo

Intel e Nec, nuovo supercomputer per lo Swiss National Supercomputing Centre

Un nuovo supercomputer basato su processori Xeon  E5-2600 v2, sviluppato da NEC e gestito dallo Swiss National Supercomputing Centre, permette agli scienziati di esplorare aree prima inaccessibili.
Esempio metallo stampato in 3d

Amaze, un progetto per stampare metalli in 3D

La stampa 3D verso una nuova possibile evoluzione: con il progetto Amaze l'Agenzia Spaziale Europea punta alla creazione di oggetti in metallo e alla riproduzione di parti più leggere e resistenti impossibili con le tecnologie attuali

Il cloud per assistere bambini gravemente malati in tutto il mondo

IBM e il Boston Children’s Hospital hanno presentato una piattaforma basata su cloud, che ha l’obiettivo di migliorare lo scambio di conoscenze mediche sulla cura dei bambini gravemente malati, indipendentemente dal luogo in cui essi vivono.
Speaker trasparenti nel futuro dell’elettronica

Speaker trasparenti nel futuro dell’elettronica

Alcuni ricercatori sono riusciti a creare un disco trasparente utilizzabile come diffusore in grado di riprodurre i suoni che coprono l’intero spettro udibile dall’uomo.
Intel, offerte irrinunciabili ai big della TV

Prove di futuro negli Intel Labs

11a edizione dell'evento annuale [email protected]; 20 progetti d ricerca da tutto il mondo esplorano modalità di impiego delle tecnologie per migliorare la vita; da città, case e uffici intelligenti, al modo in cui le persone fanno shopping, comunicano tra di loro o guidano
Una tecnica consente in teoria di memorizzare fino a 1 Petabyte su un singolo DVD

Una tecnica consente in teoria di memorizzare fino a 1 Petabyte su un singolo DVD

Ricercatori australiani hanno studiato una tecnica che con la quale sarebbe possibile trasformare la capacità di memorizzazione di un supporto DVD da 4.7GB portandolo a 1 petabyte (1000 terabyte), l’equivalente dello spazio necessario per memorizzare 10.6 anni continui di video compresso.
Una tecnologia touch italiana ha vinto l’Intel Business Challenge Europe 2013

Una tecnologia touch italiana ha vinto l’Intel Business Challenge Europe 2013

Il team italiano Sensing ElectroMagnetic Plus (SEM+), azienda nata nei laboratori della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e dell'IIT di Genova, ha vinto il primo premio per la tecnologia alla base di un progetto che introduce la terza dimensione nel touch per i dispositivi elettronici di consumo, rendendo possibile un'interazione più naturale tra le persone e i dispositivi.
Una micro-batteria creata con una stampante 3D

Una micro-batteria creata con una stampante 3D

Una minuscola batteria (30 micron) agli ioni di litio con le stesse potenzialità di quelle per i cellulari. Di piccolissime dimensioni, è stata creata modificando alcune stampanti 3D e potrebbe essere integrata in minuscoli dispositivi per settori che spazio dalla medicina alle comunicazioni.
Le GPU usate per creare la più grande rete neurale

Le GPU usate per creare la più grande rete neurale

Creata la più grande rete neurale al mondo. Questa rete è 6,5 volte maggiore di quella precedente che deteneva il record e che era stata sviluppata da Google nel 2012. L'apprendimento automatico accelerato da GPU può vantare migliori capacità di riconoscimento di oggetti, parole, audio, immagini e video.
Passo avanti nella ricerca HIV grazie agli acceleratori GPU Nvidia

Passo avanti nella ricerca HIV grazie agli acceleratori GPU Nvidia

Un team dell'Università dell'Illinois ha scoperto un nuovo approccio per combattere il virus dell’HIV tramite simulazioni al computer a livello atomico. Svolta nella lotta contro la diffusione del virus dell'immunodeficienza umana (HIV) grazie agli acceleratori GPU Tesla di Nvidia.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,419FansMi piace
95,276FollowerSegui