Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Android World » Tessera universitaria nel Wallet di iPhone, c’è chi l’ha fatto

Tessera universitaria nel Wallet di iPhone, c’è chi l’ha fatto

L’Università Monash – ateneo pubblico australiano situato a Melbourne – permette di integrare le tessere identificative studente nel Wallet su iPhone (qui come funziona per patente e carta d’identità), di fatto creando una versione digitale della tradizionale tessera universitaria dello studente.

Questo sistema di identificazione può essere usato per accedere a luoghi dove la tessera identificativa viene accettata, come il dormitorio, la biblioteca e gli eventi, ma anche per pagare la lavanderia, pranzi e spuntini nel campus, pagare libri e altri acquisti nei negozi del campus e negli altri posti in cui normalmente servirebbe il badge universitario fisico.

Gli studenti possono usare il telefono per aprire porte, accedere a edifici, sfruttare la rete di trasporti e fare acquisti. Gli account sono gestiti da Transact, provider di credenziali mobili che supporta sia i dispositivi Apple, sia Android, ed è quindi possibile gestire il badge universitario da iPhone, Apple Watch e dispositivi Android.

“L’Università Monash è fiera della prima fase di adozione e sviluppo di nuove e comode tecnologie per l’utente e si adopera continuamente per migliorare l’esperienza di studenti e organico”, riferisce Peter Marshall, Chief Operating Officer e Vice Presidente senior della Monash University. “Siamo orgogliosi di essere all’avanguardia con un moderno e più efficiente sistema per studenti e personale per interagire con le strutture e i servizi del campus”.

Tessera universitaria nel Wallet di iPhone, c'è chi l'ha fatto

Per attivare la tessera nel Wallet, gli studenti devono semplicemente scaricare l’app eAccounts, autenticarsi con le loro credenziali e aggiungere il badge universitario al Wallet di iPhone – Apple Watch o al Google Wallet dei dispositivi Android. Con iPhone e Apple Watch è anche possibile attivare la modalità rapida, per sfruttare servizi o pagare senza dover riattivare o sbloccare il dispositivo oppure senza effettuare l’autenticazione con Face ID, Touch ID o il proprio codice.

Il sistema funziona anche quando iPhone è scarico: premendo il tasto laterale (o il tasto Home, su iPhone SE di seconda generazione), viene mostrata l’icona della batteria scarica, insieme al testo che indica che le carte rapide sono disponibili per l’utilizzo. Il controller NFC esegue le transazioni delle carte rapide trasporti con le stesse condizioni di quando iOS è in esecuzione, tranne per il fatto che le transazioni sono indicate solo con una notifica aptica (non viene mostrata nessuna notifica visibile)

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi Beats Studio + per la prima volta in sconto, solo 164,99€

Oggi comprate i Beats Studio + al minimo storico, solo 149,99€

Su Amazon vanno in sconto al minimo storico, gli auricolari Beats Studio +. Sono i perfetti concorrenti, più ergonomici e con soppressione del rumore, degli Airpods 3 e costano oggi solo 149,99€, il prezzo più basso che hanno mai avuto

Ultimi articoli

Pubblicità