Thombox Security Pack da Thomson: il test del sistema di sicurezza che fa da base per la domotica

Un sistema di allarme comandabile da computer e smartphone in grado di partire da un sistema wireless proprietario con periferiche dai prezzi vantaggiosi e allargarsi ad una marea di altri protocolli e oggetti connessi. Lo abbiamo provato per voi.

Il kit estratto dalla scatola: in parata il gateway e gli accessori

Estate, tempo di viaggi brevi o lunghi e tempo di preoccupazioni per la casa da lasciare incustodita. E’ tempo di installare un sistema di Allarme? E se volessimo approfittarne per installare la base di una soluzione domotica in grado di espandersi nel futuro e di collegarsi con altri oggetti “smart” che abbiamo in casa? Thomson – Avidsen ci viene incontro con la sua Thombox con software aggiornato di recente anche per iOS ma controllabile con facilità da Web su Mac e PC e pure su Android.

Quello che abbiamo provato in questi mesi è il Kit di Thomson pensato per la sicurezza e infatti privilegia la protezione della casa unendo un il gateway domotico di base a 2 accessori di rilevamento, ad una sirena e ad una chiave di controllo rapido che permette l’uso anche a chi non è dotato di smartphone o computer.

La confezione è in bel cartonato colorato e i prodotti sono ben custoditi in una morbida spugna e accompagnati da un manuale di istruzioni in italiano che spiega tutti passaggi della configurazione. Il campione che abbiamo ricevuto diverso tempo fa aveva ancora le informazioni per il vecchio software di gestione mentre da metà Giugno è disponibile anche per iOS la versione 2.0 della App di controllo che si allinea a quella Android già Google Play da qualche tempo.

Il gateway domotico e la sua espandibilità hardware e software

Come abbiamo detto quella di Thomson non è la classica centralina d’allarme ma la base di un vero e proprio sistema domotico che può allargarsi al controllo di qualunque oggetto della casa che si attivabile, motorizzabile o a tutta una serie di sensori e attuatori compatibili con lo standard senza fili di Avidsen: il catalogo dell’azienda è immenso e presenta sistemi di automazione difficilmente reperibili presso altri produttori con il vantaggio della compatibilità sperimentata all’interno di un singolo marchio.

Il protocolllo wireless utilizzato è proprietario ed è una delle varianti della tecnologia 868 MHz denominata in questo caso ARW (Avidsen Radio Wave); ha una portata all’esterno di 150 metri e di 300 metri per i dispositivi di sicurezza e i sistemi offrono una diffusione del segnale di tipologia mesh.

Il kit estratto dalla scatola: in parata il gateway e gli accessori
Il kit estratto dalla scatola: in parata il gateway e gli accessori

Per chi conosce a fondo le soluzioni domotiche sul mercato non è un mistero che il Gateway sia in tutto per tutto simile (a parte la tecnologia radio ARW al posto di Z-wave) a quello di Zipato, l’azienda croata che opera da tantissimo tempo sul mercato e offre una soluzione hardware-software in licenza a Thomson ed altre terze parti: nel caso di Avidsen cambia praticamente il protocollo e l’interoperabilità all’interno della soluzione dedicata ma, come vedremo si tratta di un sistema chiuso ed aperto allo stesso tempo visto che il gateway è modulare esattamente come quello di Zipato ed è in grado di ospitare delle espansioni per altri protocolli domotici come ZigBee, Enocean e seriale 433MHZ e periferiche gestibili via http come Philips Hue, stazioni meteo virtuali e così via.

Il gateway è una piccola scatola bianca con tre led sulla parte superiore sopra la “T” stilizzata di Thomson e sul retro presenta una presa per l’alimentazione, una presa ethernet, un pulsante per il reset ed una presa per l’antenna radio (inclusa). Sui lati troviamo l’accesso (chiuso ma facilmente removibile) agli slot per i componenti aggiuntivi che, insieme al gateway stesso, si possono collocare in serie e montare su una slitta din oppure piazzare vicino al router di casa come componenti singoli. Vedremo in seguito come avviene la gestione software del modulo base e di quelli aggiuntivi (hardware e software)

Il Kit sicurezza

Ecco il dettaglio del Kit sicurezza che abbiamo provato

1 Gateway con antenna
1 adattatore di alimentazione 5V
1 cavo Ethernet
1 sensore di movimento interno a infrarossi e montaggio a parete / soffitto (montaggio senza fili)
1 rivelatore di apertura contatto magnetico da collocare su una porta o una finestra (montaggio senza fili)
1 telecomando per l’allarme senza fili
1 Sirena interna con una potenza di 100 dBA

Vediamo i dettagli nella galleria fotografica