Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Hardware e Periferiche » Il visore di Realtà Mista Sony per Esperienze Spaziali arriva entro fine anno

Il visore di Realtà Mista Sony per Esperienze Spaziali arriva entro fine anno

Nell’ambito del Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas, Sony ha presentato poche novità ma fatto cenno a un nuovo visore XR (realtà mista) con controller dedicati.

Non c’è ancora un nome per il nuovo visore; Sony presenta il prodotto come “un sistema di creazione di contenuti spaziali” composto da un visore XR “di elevata qualità” e controller per l’interazione con oggetti 3D.

Dalle immagini mostrate, il visore evidenzia finiture grigio opaco, e ricorda un po’ il visore PSVR2.

Sony riferisce che il sistema, composto da un visore XR con microdisplay OLED 4K*2 e funzionalità video see-through e da un paio di controller preposti all’interazione con gli oggetti 3D e al puntamento di precisione, si propone di supportare la creazione di “ricercati contenuti tridimensionali”.

L’azienda intende collaborare con sviluppatori software specializzati nella produzione 3D, anche nei campi dell’intrattenimento e della progettazione industriale.

Al momento è stata siglata una partnership con Siemens per sviluppare una soluzione di progettazione immersiva e di product engineering collaborativo basata sui software di Siemens Xcelerator, piattaforma digitale aperta dedicata alle aziende.

Non è stata indicata unda data precisa di arrivo. Il sistema sarà disponibile nel corso del 2024. Specifiche, data e regioni di lancio, canali di vendita, compatibilità software e altri dettagli verranno annunciati più avanti.

Visore Realtà Mista Sony per Esperienze Spaziali arriva entro fine anno
Immagine: Sony

Il produttore spiega che il sistema di creazione di contenuti digitali, costituito da un visore XR con microdisplay OLED 4K e da una tecnologia di rendering esclusiva, consente di ottenere in tempo reale una resa realistica, ad alta definizione, delle texture degli oggetti 3D e delle espressioni facciali delle persone. Oltre a videocamere e sensori (sei in totale) per la funzionalità video see-through e il riconoscimento spaziale, il sistema prevede un controller a ghiera per la manipolazione degli oggetti in ambiente virtuale e un puntatore “ad alta precisione” che, grazie anche all’uso di una tastiera, permettono ai creator di operare all’interno dello spazio virtuale indossando il visore.

Sarà possibile non solo vedere modelli 3D in scala reale in un ambiente di realtà estesa (XR, Extended Reality) attraverso il visore ad alta definizione, ma anche creare e modificare modelli 3D all’interno dell’ambiente. Grazie all’integrazione di applicazioni terze per la creazione di contenuti 3D, è supportata la revisione in tempo reale da remoto tra sedi diverse, fungendo così da strumento immersivo nei processi di creazione dei contenuti spaziali.

Il sistema si avvale della piattaforma Snapdragon XR2+ Gen 2, il più recente processore XR di Qualcomm Technologies. Sony riferisce che il processore permette ai microdisplay OLED 4K di riprodurre le immagini “con una qualità spettacolare”, rendendo possibile il tracciamento di utente e dello spazio circostante.

Visore Realtà Mista Sony per Esperienze Spaziali arriva entro fine anno
Immagine: Sony

Il visore vanta microdisplay OLED ad alta definizione da 1,3” con risoluzione 4K e di una gamma cromatica che arriva a coprire il 96% dello spazio colore DCI-P3. Una funziona denominata “split rendering”, distribuisce il carico del rendering tra i computer e il visore, permettendo la gestione stabile e ad alta definizione di modelli 3D di grandi dimensioni.

Il controller a ghiera in dotazione al sistema permette di manipolare gli oggetti all’interno dell’ambiente virtuale. Il sistema prevede anche uno speciale controller per il puntamento” ad alta stabilità e precisione” negli spazi virtuali. Una volta indossato il visore, si tiene con la mano dominante il controller di puntamento, si fissa il controller a ghiera alle dita dell’altra mano e, con l’ulteriore ausilio di una tastiera, si usano entrambi i controller per modellare oggetti 3D.

Sony riferisce di “estrema cura” riservata al design e al materiale delle parti che vengono a contatto diretto con la testa. Il meccanismo di sollevamento della sezione di visualizzazione permette di passare senza soluzione di continuità tra spazio fisico e virtuale, senza dover ricalibrare il dispositivo quando lo si toglie del tutto e lo si indossa nuovamente.

Oltre alle novità Sony, trovate tutti i servizi sul CES 2024 a partire da questa pagina di macitynet.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Amazon fa il "tre per due" su iPhone 13,  lo sconto è del 33%!

L’iPhone low cost è iPhone 13, minimo storico a 599 €

Incredibile super su Amazon per iPhone 13 da 128 GB. Lo pagate il 21% in meno del suo prezzo e risparmiate 160 €. Solo 599 €.

Ultimi articoli

Pubblicità