fbpx
HomeiPhoniail mio iPhoneXcode Cloud e nuovi strumenti di Apple per creare app

Xcode Cloud e nuovi strumenti di Apple per creare app

In occasione della conferenza per sviluppatori WWDC21, Apple ha mostrato nuovi strumenti e tecnologie presentati come in grado di aiutare chi sviluppa app “a creare esperienze ancora più coinvolgenti e rendere ancora più semplice la costruzione di app di qualità”.

Xcode Cloud raggruppa i tanti task e strumenti necessari per creare, testare e distribuire le app usando servizi cloud, permettendo agli sviluppatori che lavorano da soli e ai team, di essere più produttivi. Con gli eventi in-app e le pagine di prodotto personalizzate, l’App Store offre nuovi modi di promuovere le proprie app ed entrare in contatto con chi le usa.

Swift fa un grande passo avanti grazie al supporto per la concorrenza integrato nel linguaggio, mentre le tecnologie per la realtà aumentata (AR) semplificano l’integrazione di contenuti immersivi nelle app e sul web.

Xcode Cloud

Xcode Cloud è un nuovo servizio cloud di integrazione e distribuzione creato per gli sviluppatori. Integrato in Xcode 13, Xcode Cloud offre a sviluppatori e team di qualsiasi dimensione un modo semplice e veloce di creare, testare e distribuire app in modo ancora più efficiente. Xcode Cloud è in grado di creare in automatico la build delle app nel cloud, alleggerendo così il carico di lavoro dei Mac degli sviluppatori. I test paralleli nel cloud permettono di testare una versione simulata per ogni dispositivo Apple attualmente in commercio, per poi distribuire una build dell’app per i test interni, oppure a tester esterni attraverso TestFlight per avere un feedback immediato.

Xcode Cloud e nuovi strumenti di Apple per creare app
Xcode Cloud è un nuovo potente strumento per sviluppatori e sviluppatrici Apple che permette di creare, testare e distribuire le app con la massima semplicità e in modo più efficiente.

App Store

Sempre più app e giochi includono eventi quali competizioni in diretta, anteprime di film ed esperienze in live streaming, e ora è ancora più facile per gli utenti scoprire questi eventi direttamente nell’App Store: vengono mostrati nei consigli personalizzati, nelle scelte editoriali, nei risultati di ricerca e nelle pagine delle app. Questo, riferisce Apple, aumenta moltissimo la visibilità degli eventi degli sviluppatori, aiutandoli a raggiungere nuovi utenti, a tenere informati quelli attuali, ma anche a entrare di nuovo in contatto con utenti passati. In pratica, è un modo completamente nuovo di dare risalto ai contenuti delle proprie app.

Sono state predisposte alcune delle funzioni più richieste da chi sviluppa app: nuovi strumenti per le pagine di prodotto che offrono maggiore flessibilità e nuovi modi di entrare in contatto con i propri utenti direttamente nell’App Store. Le pagine di prodotto personalizzate permettono di mostrare le varie funzioni delle app per utenti differenti, mentre l’ottimizzazione delle pagine offre agli sviluppatori la possibilità di testare vari screenshot, video di anteprima e persino le icone delle app. Grazie agli analytics, sempre nel rispetto della privacy, in App Store Connect, gli sviluppatori possono vedere cosa piace di più al proprio pubblico e prendere le decisioni migliori per la pagina della loro app.

Apple introduce linee guida aggiornate che includono il supporto per la categoria emergente di app che offrono la possibilità includere esperienze di contenuti. Il codice di condotta degli sviluppatori si espande per aiutare a mantenere l’App Store un mercato equo sia per gli sviluppatori e gli utenti, comprese le linee guida aggiornate riguardo ai requisiti di identità degli sviluppatori, le valutazioni e la manipolazione delle recensioni, e i reclami eccessivi dei clienti. Vengono messe a disposizione degli sviluppatori anche nuove strade per appellarsi quando un’app viene rigettata e lo sviluppatore ritiene che la motivazione non sia imparziale, così come l’opzione, sempre per gli sviluppatori, di segnalare un’app se c’è motivo di credere che questa app rappresenti un problema di affidabilità o di sicurezza, o sia in violazione delle linee guida dell’App Store Review.

Xcode Cloud e nuovi strumenti di Apple per creare app
Gli vviluppatori ora possono creare più pagine prodotto personalizzate per mostrare funzioni o contenuti della propria app per utenti differenti.

Swift

Swift, il linguaggio di programmazione di Apple, integra ora il supporto della concorrenza. Significa che ora è più facile scrivere codice che funziona in parallelo, e questo è essenziale per creare app che rispondono all’input dell’utente, mentre svolgono altri task in background. Con il supporto della concorrenza in Swift, chi sviluppa app può scrivere codice veloce, moderno e sicuro con meno errori, e sfruttare appieno il potente chip multicore dei dispositivi Apple.

SwiftUI ha reinventato lo sviluppo dell’interfaccia utente rendendo semplice la creazione di app dall’aspetto sensazionale con meno codice possibile. Ora SwiftUI fa un enorme passo avanti aiutando gli sviluppatori a offrire più esperienze eccezionali a tutti gli utenti. Queste includono ottimizzazioni per migliorare la vista degli elenchi, esperienze di ricerca, funzioni di accessibilità in-app, tab multicolonna e molto altro.

Swift Playgrounds è un ottimo modo per imparare a programmare direttamente su Mac o iPad. Con Swift Playgrounds 4, in arrivo a fine anno, l’utente potrà creare il design visivo di un’app usando SwiftUI. I progetti di app possono essere aperti e modificati in Swift Playgrounds o in Xcode, e quando sono pronti, l’utente può creare un’app vera e propria e inviarla direttamente all’App Store dal proprio iPad.

Xcode Cloud e nuovi strumenti di Apple per creare app
GLi sviluppatori possono creare sofisticate interfacce utente in modo più efficiente grazie agli aggiornamenti e miglioramenti di SwiftUI.

Realtà Aumentata

Apple ha la più vasta piattaforma al mondo per la realtà aumentata con oltre 1 miliardo di dispositivi compatibili con ARKit, un framework che permette di creare esperienze AR, e RealityKit, il motore di rendering, animazione, audio e fisica progettato interamente per la realtà aumentata.

RealityKit 2 introduce Object Capture, una semplice e potente API in macOS Monterey che permette a sviluppatori quali Wayfair ed Etsy, di creare in pochi minuti modelli 3D di alta qualità e fedeli alle immagini di oggetti reali scattando foto con iPhone, iPad o una reflex digitale e trasformandole in modelli 3D ottimizzati per la realtà aumentata. Questi modelli possono essere visualizzati in Anteprima Video AR o aggiunti alle scene AR in Reality Composer o Xcode, rendendo più semplice che mai lo sviluppo di sensazionali app di realtà aumentata. Cupertino riferisce che sviluppatori quali Maxon e Unity stanno usando Object Capture per offrire la possibilità di creare contenuti 3D in modi completamente nuovi in alcune app all’avanguardia nella creazione di contenuti 3D, tra cui Cinema 4D e Unity MARS.

Grazie alle nuove API in RealityKit 2, chi sviluppa app può anche creare esperienze AR più realistiche e complesse con un maggior controllo di immagini, audio e animazione, inclusi i rendering personalizzati e gli shader dinamici.

Grafica e giochi

Nuove API e nuovi strumenti in iOS, iPadOS e macOS permetteranno di creare giochi di nuova generazione e offrire esperienze inedite ai propri utenti. Un nuovo strumento Metal per la compressione della texture supporta tutti i formati più recenti, ma anche quelli ottimizzati per il chip Apple, così è più semplice sviluppare giochi di alta qualità compatibili con tutte le piattaforme Apple. Inoltre, grazie al nuovo Virtual Game Controller su iPhone e iPad è facile ottimizzare i giochi che integrano il supporto di controller di gioco.

Ulteriori API e strumenti per gli sviluppatori

Apple sta fornendo a sviluppatori e sviluppatrici una serie di nuovi strumenti e API che permetteranno di creare esperienze più sensazionali e funzioni completamente nuove, il tutto nel pieno rispetto della privacy dell’utente.

Xcode 13 offre nuove e potenti funzioni per i team di sviluppo perfette per lavorare con Xcode Cloud, ma anche con le opzioni di collaborazione di GitHub, Bitbucket e GitLab.

Con SharePlay, app note quali Disney+, ESPN+, HBO Max, Hulu, MasterClass, Paramount+, TikTok e Twitch stanno iniziando a offrire nuove esperienze di condivisione a chi usa iPhone, iPad e Mac.

Le app di terze parti per le videochiamate possono sfruttare gli ultimi aggiornamenti di FaceTime, tra cui Isolamento vocale, Wide Spectrum Audio e la modalità Ritratto.

Le app di messaggistica, tra cui Slack e WeChat, possono ora condividere lo stato dell’utente nelle conversazioni; app come Uber Eats possono fare in modo che Siri annunci i messaggi in arrivo; mentre nuove API per le notifiche consentono ad app come Chase Mobile e Zomato di inviare notifiche con priorità alta anche quando è attiva la modalità Non disturbare o un’impostazione di Concentrazione.

Nuove API per la fotocamera migliorano la fusione delle immagini e offrono la possibilità di scattare foto di alta qualità e registrare video a 1080p nella stessa sessione.

Chi sviluppa app per Apple Watch, come Breakpoint Studio, Pandora, Qardio, può ora creare nuove esperienze che offrono un maggior livello di personalizzazione e che sono più in linea con l’ambiente dell’utente.

Con TestFlight su Mac, sviluppatori e sviluppatrici possono testare gli acquisti in-app e altre funzioni delle loro app per Mac.

StoreKit 2, che garantisce la sicurezza degli acquisti in-app per l’utente, offre ora nuove API per la gestione delle licenze e dello stato di iscrizione, e supporto per il testing sia in Xcode sia nell’ambiente sandboxed di Apple.

Gli sviluppatori web, tra cui Grammarly and Honey, stanno ora creando estensioni per Safari disponibili su iPhone, iPad e Mac. È anche possibile creare nuove e potenti estensioni per l’app Mail.

Le app di navigazione di terze parti possono ora mostrare le mappe sul display nel cruscotto delle auto, e un nuovo simulatore di CarPlay per Mac migliora notevolmente l’efficacia dei test.

Le app possono offrire un’esperienza sonora di livello cinematografico con l’audio spaziale, diffondendo il suono ovunque per dare vita ai contenuti. E grazie al motore di spazializzazione fisico dell’audio, chi sviluppa giochi può facilmente offrire un audio realistico su tutte le piattaforme Apple.

ShazamKit permette di integrare nelle proprie app la tecnologia per il riconoscimento dell’audio direttamente da Shazam, così sarà possibile non solo trovare le corrispondenze nel vasto catalogo di brani di Shazam, ma anche abbinare qualsiasi file audio preregistrato a risultati personalizzati creati dagli sviluppatori.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial