4G di iPhone 5s e 5c, ora compatibile con tutti gli operatori italiani

Per diventare fotografi migliori serve solo un iPhone migliore?

[banner]…[/banner]Dal 4G di iPhone 5s e 5c arrivano buone notizie per i clienti italiani e per chi va all’estero a fare shopping nella speranza di avere qualche sconto sull’acquisto. Quasi tutti i dispositivi sono ora compatibili con le frequenze affittate dagli operatori mobili italiani. Scorrendo le specifiche pubblicate recentemente da Apple, anche se l’Italia non […]

[banner]…[/banner]Dal 4G di iPhone 5s e 5c arrivano buone notizie per i clienti italiani e per chi va all’estero a fare shopping nella speranza di avere qualche sconto sull’acquisto. Quasi tutti i dispositivi sono ora compatibili con le frequenze affittate dagli operatori mobili italiani.

Scorrendo le specifiche pubblicate recentemente da Apple, anche se l’Italia non appare, scopriamo che i modelli che saranno commercializzati nel nostro paese (l’A1507 e l’A1457) supportano le bande dei 1800 MHz (banda 3), 2600 MHz (banda 7) e la banda 800 MHz (detta anche 800 DD, Digital Dividend, banda 20). Questo significa che sono supportati tutti gli operatori mobili italiani su tutti i lotti che sono stati parte dell’asta del 2011 e non solo la banda dei 1800 MHz come l’attuale iPhone 5.

Ricordiamo che il modello lanciato lo scorso anno era sostanzialmente un prodotto che, almeno per quanto riguarda il 4G, era studiato per i mercati asiatici e americani. Non a caso operava unicamente sulle bande 1, 2 e 3, le più usate in oriente e negli USA e solo per puro caso è in grado di operare anche in Italia dove Tim, Vodafone Italia e 3 avevano affittato la banda 3. Il nostro paese è uno dei pochissimi in Europa dove era stata attivata questa frequenza per l’LTE in attesa che si liberasse la banda degli 800 MHz, considerata la più interessante per la diffusione capillare del 4G.

4G di iPhone 5s e 5c

Il risultato del lancio dell’iPhone 5s e 5c è che anche i clienti di Wind potranno avere il 4G. L’operatore mobile lancerà la sua offerta a breve, secondo alcune voci, ma in assenza delle bande degli 800 MHz e 2600 MHz non avrebbe potuto dare ai clienti che usano iPhone l’offerta sui 1800 MHz perché non ha alcun blocco su quella frequenza.

Ma anche i clienti degli altri operatori mobili avranno vantaggi. La frequenza dei 2600 MHz è più adatta a penetrare cemento e barriere costituite da alberi, una situazione tipica dell’uso in città e agglomerati urbani, quella degli 800 MHz garantirà una copertura a lungo raggio, tipica invece degli spazi aperti, pur senza avere la capacità che ha la banda 7 di superare ostacoli solidi.

Come accennato in apertura, infine, chi compererà un iPhone 5s o 5c all’estero, potrà farlo sapendo di avere non più solo una ma più frequenze compatibili con l’LTE. Acquistando l’iPhone 5c A1453 e l’iPhone 5s 1533 (modello GSM, non il CDMA.EV-DO, disponibili in USA e Canada) si avrà un cellulare UMTS compatibile con le bande 800 MHz e 1800 MHz. L’iPhone 5c A1529 e l’iPhone 5s A1530 in vendita ad Hong Kong, Corea, Australia, Nuova Zelanda e Singapore, è un UMTS compatibile con tutte le bande LTE attive in Italia: 2600 MHz, 1800 MHz e 800 MHz.