A caccia di panchine giganti con un’app, realtà aumentata e geolocalizzazione

Presto un’app permetterà di localizzare le panchine giganti e mostrerà gli itinerari più interessanti per scovarle tutte

A caccia di panchine giganti con un’app, realtà aumentata e geolocalizzazione

Tutti pazzi per le panchine giganti? Presto un’app permetterà di localizzarle, promuovendo l’interazione sociale e la conoscenza del territorio in cui sono collocate le panchine, e mostrerà gli itinerari più interessanti per scovarle tutte. 

Le panchine giganti (60 costruite fino a marzo 2019 nell’Alta Langa) non sono solo delle “attrazioni” turistiche, ma sono il segno che la comunità in cui si trovano ha aderito al progetto, il Big Bench Community Project, pensato per sostenere le comunità locali, il turismo, le eccellenze artigiane dei paesi in cui si trovano queste installazioni fuori scala. 

L’idea del Big Bench Community Project è nata nel 2014, quando l’americano Chris Bangle, designer, insieme con la moglie Catherine – entrambi cittadini di Clavesana – ha deciso di unire la creatività del team di designer di Chris Bagle Associates alle eccellenze artigiane del Piemonte.  Le attività del Big Bench Community Project, senza fini di lucro, prevedono il supporto tecnico a chi vuole costruire una nuova grande panchina e la collaborazione con le eccellenze dell’artigianato locale per realizzare prodotti a esse ispirati, che possano dare un piccolo contributo all’economia e turismo locali. 

Ora il progetto delle panchine giganti passa – oltre che dal passaparola – anche dal digitale grazie ad un’esperienza offerta da un’app che raccoglie le informazioni e i servizi che riguardano il territorio delle Langhe, di Roero e del Monferrato, e che permette agli utenti di trovare le Big Bench grazie alla geolocalizzazione e alla realtà aumentata. 

Nell’app è possibile trovare, in italiano e in inglese, informazioni, mappe dei percorsi naturalistici, monumenti, punti di interesse, servizi ricettivi dei luoghi in cui si trovano le panchine giganti. L’app permetterà a tutti di vedere dove si trovano le panchine e, in particolare, quella di Paroldo, l’unica panchina gigante accessibile a tutti, anche a chi ha limitate possibilità motorie. 

A caccia di panchine giganti con un’app, realtà aumentata e geolocalizzazione

“Le Panchine Giganti sono spesso conosciute per immagini, ma una volta che si siede su una di esse e si prova la sensazione di godersi la vista come se “si fosse di nuovo bambini”, si vive un’esperienza intensa, da condividere con gli altri – scrive Chris Bangle in una nota sul sito del progetto -. Le panchine sono fatte per rilassarsi, a differenza di una sedia o di una poltrona sono larghe abbastanza da accogliere uno o più amici. Sedersi su una panchina è un gesto sociale piacevole, e fare buon uso di tutta l’energia positiva che le Panchine Giganti emanano è la visione alla base del nostro progetto”.

L’app tabUi per trovare le panchine giganti sarà disponibile sullo Store per iPhone e anche su Google Play a partire da aprile 2019.