Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Hardware Apple » Altri benchmark confermano velocità  dei nuovi iMac

Altri benchmark confermano velocità  dei nuovi iMac

Bare Feats, sito da sempre specializzato nel benchmarking dei prodotti Apple, ha testato il nuovo iMac da 21.5” nella versione con CPU Intel Core i5 quad-core a 2,9GHz e NVIDIA GeForce 6550M con 512MB VRAM confrontandolo con l’ultimo Mac Mini nella versione con processore Intel Core i7 quad-core a 2,6GHz e con il MacBook Pro da 15” con display Retina e processore Intel Core i7 quad-core a 2,7Ghz.

Nei test con Cinebench (batteria di test basati su tecnologie usate dal software Cinema 4D), tutti in grado di stressare adeguatamente i core della CPU, il Mac Mini batte l’iMac poiché il Quad-Core i7 è in grado di supportare 8 thread con l‘hyperthreading (il Core i5 dell’iMac può avviarne solo quattro).

Nelle prove con Geekbench (tool cross-platform multi-threaded e multi-core), misurando le prestazioni di calcoli usando numeri interi e in virgola mobile, nei test complessivi quello che vince è il MacBook Pro Retina con l’Intel Core i7 quad-core a 2,7GHz: ancora una volta a influire sui test il supporto per l’hyperthreading del Core i7.

Nei test con LuxMark 2 (benchmark per GPU) vince l’iMac. In questo caso a soffrire è il Mac Mini per via dell’inadeguatezza del processore grafico Intel HD Graphics 4000 (il rendering deve essere eseguito dalla CPU e non può essere “passato” a una vera GPU). 

Heaven 3 (un test software in grado di stressare la GPU e verificare la stabilità dell’hardware in condizioni di carico mostrando le meraviglie di un villaggio fantastico generato in tempo reale con varie tecniche) mostra la potenza della NVIDIA GeForce GT 650M con 1GB di memoria GDDR5 del MacBook Pro Retina da 15”: 40 frame al secondo; la stessa scheda video presente sull’iMac (ma con 512MB) si difende bene, arrivando a 33 frame al secondo. Ancora una volta il Mac Mini soffre per l’assenza di una GPU indipendente.

In attesa di avere dettagli anche sugli iMac da 27” (configurabili, lo ricordiamo, con Core i7 quad-core a 3,4GHz in grado di arrivare con il Turbo Boost fino a 3,9Ghz), qual è il più veloce? Dipende dall’utilizzo e da vari fattori. Certamente il nuovo arrivato è in grado di tenere testa alle altre macchine di Apple e ha un rapporto prezzo/prestazioni impareggiabile.

 

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sono arrivati gli iPhone 15 e 15 Pro, primo contatto

Minimo storico iPhone 15 Pro da 128 GB, solo 1029

Su Amazon iPhone 15 Pro scende al minimo storico nella versione da 128GB. Ribasso a 1029 €, risparmio di 210 €

Ultimi articoli

Pubblicità