Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » Apple costruirà da sé MicroLED per sganciarsi da Samsung

Apple costruirà da sé MicroLED per sganciarsi da Samsung

Pubblicità

Apple costruirà da sé schermi MicroLED, inizialmente per Apple Watch poi via via aumentando la scala di produzione per arrivare a produrli anche per iPhone: l’obiettivo è di ridurre la dipendenza da Samsung e aumentare il controllo sulla catena di approvvigionamento.

Questa mossa è parte di un piano più ampio per portare la tecnologia microLED sugli iPhone, secondo quanto riportato da Nikkei Asia. Negli ultimi dieci anni Apple ha investito più di un miliardo di dollari nella ricerca e nello sviluppo dei microLED.

Una volta avviata la produzione, l’azienda si occuperà direttamente di una fase cruciale del processo di fabbricazione chiamata “trasferimento di massa”, che consiste nell’applicare decine di migliaia di piccoli chip microLED su substrati.

Apple costruirà da sé MicroLED per sganciarsi da Samsung

Per realizzare i chip microLED, Apple collaborerà con ams-Osram per i componenti microLED, LG Display per i substrati e TSMC per i wafer da 12 pollici. La produzione avverrà nelle strutture riservate alla ricerca e sviluppo di Apple nel distretto di Longtan, nella città di Taoyuan, Taiwan.

Apple ha squadre di ricerca e sviluppo per displau negli Stati Uniti, a Taiwan e in Giappone. Non solo ha progettato i circuiti integrati driver per gli schermi microLED, ma ha anche sviluppato parte delle attrezzature di produzione per controllare meglio il processo di trasferimento di massa. Questo consentirà all’azienda di adottare la tecnologia microLED anche per i prodotti che tradizionalmente utilizzano pannelli OLED forniti da Samsung e altri fornitori.

I problemi da superare…

Tuttavia la produzione di display microLED rimane una sfida complessa e i costi sono ancora elevati. Pertanto, Apple prevede di introdurre gradualmente la tecnologia microLED partendo prima da Apple Watch Ultra, con schermi più piccoli e in quantità inferiori per arrivare poi ad estenderla agli iPhone, che richiedono schermi più grandi e in quantità decisamente maggiori.

Le anticipazioni di Nikkei Asia provengono da fornitori e addetti ai lavori: secondo questi ultimi anche se Apple effettuerà una parte fondamentale della produzione di MicroLED, non è detto che continuerà a farlo per sempre. La frase sembra indicare che più avanti nel tempo Apple potrebbe abbandonare la fase di produzione interna dei MicroLED cedendola a terzi, questo anche se il piano viene associato all’obiettivo di ridurre la dipendenza da Samsung.

I vantaggi del MicroLED

Uno degli obiettivi finali di Apple è quello di implementare questa tecnologia sugli iPhone, che rappresentano una fonte chiave di ricavi per l’azienda. Gli schermi microLED offrono numerosi vantaggi rispetto agli attuali schermi OLED utilizzati negli iPhone, tra cui una maggiore luminosità, un consumo energetico ridotto e un rapporto di contrasto migliorato.

Tuttavia, si pensa che Apple Watch Ultra non utilizzerà i microLED fino al 2025, e di conseguenza l’arrivo del primo iPhone dotato di questa tecnologia sembra ancora lontano. Nel frattempo Apple introdurrà un numero maggiore di suoi prodotti con schermi OLED: dopo Apple Watch e iPhone, sono attesi iPad e MacBook OLED.

Per saperne di più sulla prossima gamma iPhone 15 in arrivo a settembre vi invitiamo a leggere questa pagina.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Fuori tutto Apple di Amazon, sconti da urlo su MacBook, Apple Watch e iPhone

Amazon sconta massicciamente una lunga serie di prodotti Apple. Ribassi su MacBook Air, MacBook Pro, Mac mini, iPhone ed Apple Watch fino a quasi il 30%. Ecco tutti i migliori affari selezionati
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità