Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Droni e UAV » Apple ha depositato e nascosto brevetti sui droni

Apple ha depositato e nascosto brevetti sui droni

Pubblicità

Una domanda di brevetto Apple pubblicata il mese scorso aveva già suggerito la possibilità di un drone Apple in lavorazione. Adesso emergono due ulteriori domande di brevetto relative ai droni, con i documenti originali che suggeriscono il tentativo da parte di Apple di mantenere segreto il lavoro. Se è vero che più indizi fanno una prova, Apple potrebbe debuttare in questo campo.

Le domande di brevetto sono una questione di dominio pubblico e, naturalmente, ci sono persone che hanno l’abitudine di setacciare quelle presentate da Apple nel tentativo di ottenere indizi su potenziali nuovi prodotti. Apple sembra in questo caso aver tentato di nascondere le informazioni.

Ci sono due modi in cui solitamente è possibile tentare di nascondere il progetto. In primo luogo, in alcuni casi è possibile ritardare la pubblicazione di una domanda di brevetto fino a qualche tempo dopo la presentazione. In secondo luogo, è possibile presentare la domanda al di fuori degli Stati Uniti.

Concept di drone Apple
Concept di drone Apple

Come azienda americana, Apple di solito si rivolge all’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti (USPTO), quindi è qui che la maggior parte dei segugi va a caccia di indizi. Le domande di brevetto presentate in altri paesi hanno meno probabilità di essere individuate. Patently Apple ha notato che Apple ha inizialmente presentato entrambe queste domande di brevetto per droni a Singapore, e non negli Stati Uniti.

Originariamente il deposito a Singapore recava il numero 10202004252X, risalente al maggio 2020, mentre una seconda domanda di brevetto è stata depositata successivamente sempre a Singapore con il numero 10202002204W.

Tuttavia, entrambi ora sono stati depositati anche negli Stati Uniti. Il primo riguarda i metodi di associazione e disaccoppiamento dei droni ai controller. Il documento descrive un metodo di controllo di un drone che viene passato da un controller all’altro, potenzialmente durante il volo. Si tratterebbe di una novità, e anche in questo Apple avrebbe trovato una chiave per innovare un palcoscenico già affollato di protagonisti. Invece, il secondo brevetto riguarda il controllo a distanza di un drone tramite rete cellulare.

Ovviamente Apple presenta numerose domande di brevetto, anche di dispositivi e periferiche che non arrivano mai sul mercato. Notoriamente sono più i brevetti che non vanno in porto, rispetto a quelli che si concretizzano con release sul mercato.

Ad ogni modo, il tentativo di nascondere questi brevetti lascerebbe pensare che Apple è davvero intenzionata a fare debutto in questo mercato.

Per conoscere tutte le novità sui brevetti Apple, fate riferimento alla nostra sezione dedicata.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

macbook air m3 icona

MacBook Air M3 15 pollici, sconto del 15% e minimo storico

Su Amazon il MacBook Air da 15" con disco da 512 GB scende al minimo storico. Solo 1596 € il prezzo della versione da 13"
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità