Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » News » Apple Intelligence, anche Xcode integra il suo Copilot per l’AI

Apple Intelligence, anche Xcode integra il suo Copilot per l’AI

Pubblicità

Molti sviluppatori apprezzano la possibilità di scrivere codice coadiuvti dal supporto di GitHub Copilo, sistema di intelligenza artificiale operante nel cloud sviluppato da GitHub e OpenAI per assistere gli utenti degli ambienti di sviluppo, un tool grazie al quale è possibole l’autocompletamento del codice.

Tra i nuovi strumenti di Apple a disposizione di chi sviluppa app, c’è Xcode 16, ambiente di sviluppo che promette di essere più veloce e produttivo grazie a funzioni come Swift Assist e il completamento predittivo del codice.

Apple spiega che Swift Assist funge da partner per tutte le attività di coding, lasciando i developer liberi di concentrarsi su problemi più importanti e su come risolverli. Si integra perfettamente con Xcode, e conosce le funzioni più recenti dei kit di sviluppo software (SDK) e del linguaggio Swift, e quindi chi sviluppa potrà sempre contare sulle funzioni di coding più recenti, perfettamente compatibili con i suoi progetti. Con Swift Assist, è possiible avviare una richiesta per completare attività come esplorare nuovi framework e sperimentare nuove idee. Swift Assist sfrutta un modello potente eseguito sul cloud e, come tutti gli altri servizi Apple per i developer, è stato progettato pensando alla privacy e alla sicurezza. La Casa di Cupertino sottolinea che ill codice serve solo per elaborare le richieste e non viene memorizzato sui server; inoltre, Apple non lo userà per allenare modelli di machine learning.

Il nuovo motore di compilazione predittiva del codice in Xcode si avvale di un modello unico addestrato appositamente per Swift e gli SDK Apple, ed è in grado di offrire suggerimenti. La compilazione del codice, possibile grazie al chip Apple e ai miglioramenti al machine learning introdotti con macOS Sequoia, viene eseguito localmente sul dispositivo, pertanto il codice rimane sempre privato e protetto. Chi sviluppa può ricevere suggerimenti pertinenti velocemente anche quando lavora offline.

Xcode vanta anche una nuova architettura di collegamento dinamico che usa gli stessi elementi della build per anteprime ed esecuzione del codice. Apple spiega che in non occorre ricreare ex novo un progetto quando si passa da una all’altra, promettendo un flusso di lavoro più lineare e produttivo.

Altri miglioramenti riguardano negli ambienti di test in Xcode 16: chi sviluppa può vedere il funzionamento dell’app in condizioni reali fin dal momento in cui inizia a scriverla. È ad esempio possibile localizzare e testare le informative sulla privacy delle app, i contratti di licenza e il nome visualizzato per il gruppo di abbonamenti.

Swift 6

Swift 6 introduce nuove funzioni che, a detta di Apple, permettono di incrementare sia la produttività di chi sviluppa, sia la chiarezza del codice. Le architetture multicore hanno reso i dispositivi più potenti, e Swift prevede nuove funzioni per rendere più semplice la programmazione simultanea. Swift 6 introduce un livello di sicurezza per le data-race, che diagnostica l’accesso simultaneo alla memoria durante un progetto già al momento della compilazione. Apple afferma che questo potenziamento consente l’individuazione e la risoluzione degli errori apportando variazioni minime all’intero codebase, migliorando così la sicurezza e la manutenibilità del codice per usi futuri.

Swift Testing

Il nuovo framework Swift Testing mette a disposizione degli sviluppatori API espressive che semplificano la scrittura dei test. Il framework multipiattaforma può essere usato per scrivere test per una vasta gamma di piattaforme e domini. Il framework include inoltre un sistema di tagging flessibile che aiuta a organizzare test e programmi di test. Swift Testing è progettato per numerosi casi d’uso che coinvolgono Swift, dalle app ai server.

Game Porting Toolkit 2

L’introduzione di Game Porting Toolkit aveva permesso a chi sviluppa di creare le versioni per i dispositivi Apple ancora più velocemente, rendendo disponibili sempre più giochi per Mac. Game Porting Toolkit 2 migliora ulteriormente questa possinilità con nuove funzioni. semplificando ulteriormente l’adattamento di giochi avanzati per le piattaforme Mac, iPhone e iPad. Game Porting Toolkit 2 consente di risparmiare tempo, con strumenti di debug dello shader e aggiornamenti che consentono di unificare codice e shader tra più dispositivi.

visionOS 2

Dal punto di vista degli sviluppatori visionOS 2 offre nuove API e nuovi framework. API volumetriche offrono un maggiore controllo sul modo in cui gli oggetti 3D appaiono nelle app, e consentono l’esecuzione simultanea delle app spaziali più complesse- TabletopKit semplifica la creazione di esperienze spaziali basate su app che si “agganciano” a superfici piane, come una postazione di produzione o giochi di carte e di società. RealityKit consente di creare più facilmente app che supportano più dispositivi Apple, velocizzando i tempi di sviluppo, promettendo di rendendo i workflow più efficienti per le app Universal.

Anche sviluppare esperienze SharePlay spaziali è più facile che ma e gli sviluppatri che non dispongono di Apple Vision Pro possono creare e visualizzare in anteprima le app basate su SharePlay in Simulator. visionOS 2 supporta anche HealthKit, permettendo alle app di accedere ai dati sanitari e condividerli in modo privato e sicuro.

Sono state predisposte API enterprise per aiutare team di sviluppo aziendali e imprese a potenziare i workflow in settori come quello della sanità, produzione, aerospaziale, automobilistico e altri ancora.

Apple Intelligence, anche Xcode integra il suo Copilot per l'AI

Altre API di piattaforma

Chi sviluppa può adottare la nuova API Controls per consentire all’utente di completare ancora più attività in ancora più posti, per esempio aprire rapidamente l’auto o un’app fotocamera di terze parti direttamente dal Centro di Controllo.

AccessorySetupKit consente a chi sviluppa di abbinare in modo facile e sicuro gli accessori Bluetooth alla propria app senza condividere l’accesso con tutti gli accessori Bluetooth nelle vicinanze, preservando così la privacy degli altri dispositivi.

Con gli aggiornamenti alla Raccolta smart su Apple Watch, gli sviluppatori potranno usare segnali come la data e l’ora, la posizione, l’ora in cui ci si sveglia e si va dormire e altri segnali affinché le app appaiano come widget suggeriti.

Chi sviluppa ora ha accesso anche alla nuova API Double Tap per watchOS, che permette di assegnare questo gesto ad aspetti chiave dell’esperienza con le app su Apple Watch.

TestFlight

TestFlight aiuta i developer a raccogliere feedback sulle versioni beta dai gruppi di tester al fine di migliorare l’app durante il processo di sviluppo e release. Miglioramenti permettono a chi sviluppa di interagire con i gruppi di tester per dispositivo e sistema operativo, così da ricevere feedback di qualità superiore per migliorare l’app.

Le TestFlight Invitations includono la descrizione dell’app beta, la categoria dell’app e gli screenshot facoltativi per mettere in evidenza le nuove funzioni e i nuovi contenuti ai potenziali tester. Nuovi parametri consentono di valutare l’engagement con link pubblici e visualizzare chi ha accettato o rifiutato l’invito.

App Store Connect

L’app App Store Connect per iOS e iPadOS ha un’interfaccia utente aggiornata e offre un nuovo modo di promuovere i momenti speciali delle app. Gli sviluppatori che stanno per lanciare una nuova app oppure un nuovo aggiornamento a un’app esistente ora possono generare risorse di marketing da App Store Connect e condividerle direttamente sui loro canali social. Se un’app è stata inclusa nella classifica “App of the Day”, chi l’ha creata riceverà una notifica push da App Store Connect con un invito a creare una risorsa di marketing speciale per festeggiare l’occasione.

Le versioni preliminari (beta) di iOS 18, iPadOS 18, macOS 15 Sequoia e watchOS 11 sono sono già disponibile per gli sviluppatori. A luglio arriveranno le versioni per beta tester. Le versioni definitive dei vari sistemi arriveranno in autunno (probabilmente a fine settembre o inizio ottobre).

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

GLi AirPods Pro di 2ª generazione con ricarica USB-C

Per gli Airpods Pro è il minimo storico, solo 219€

Amazon abbassa il prezzo degli Airpods Pro 2 con USB-C, li pagate 219 €, il 21% meno del prezzo Apple e il minimo storico
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità