Home iPhonia iPhone Apple per l'iPhone low cost lascia Foxconn e abbraccia Pegatron

Apple per l’iPhone low cost lascia Foxconn e abbraccia Pegatron

Sarà Pegatron e non Faxconn ad assemblare l’iPhone low cost. La scelta di un differente ed alternativo fornitore rispetto al tradizionale e quasi esclusivo alleato Foxconn, viene riportata da una fonte molto attendibile, il Wall Street Journal.

Secondo la testata finanziaria, Apple avrebbe compiuto questo passo per ragioni strategiche. Cupertino starebbe cercando di ridurre la dipendenza da Foxconn che fino ad oggi è stato di fatto una sorta di esclusivista  nella creazione degli iPhone (solo un minimo quantitativo usciva dalle linee di Pegatron) e aumentare così a proprio beneficio, in termini di riduzione di costo, la competitività tra due fornitori. In aggiunta a ciò  Apple avrebbe intenzione di aumentare la produzione dei dispositivi per meglio concorrere con Samsung e in questa ottica avere due realtà che possono operare in concorrenza e in parallelo, è un innegabile vantaggio.

Apple, però, avrebbe anche altre ragioni di carattere tecnico nell’allontanamento da Foxconn. I veritici di Cupertino sarebbero rimasti delusi dai problemi riscontrati lo scorso anno con gli iPhone 5 il cui chassis ha dimostrato di essere troppo facilmente scalfibile. Cook, nonostante una lunga conoscenza con Terry Gou, capo di Foxconn, non avrebbe digerito quanto accaduto e, al contrario di quel che in passato avrebbe fatto Jobs che aveva una affinità anche caratteriale con il “padre padrone” di Foxconn, ha deciso di alzare il livello di concorrenza coinvolgendo nella catena di produzione un secondo partner per un prodotto importante.

Pegatron avrebbe, ovviamente, risposto entusiasticamente alla svolta e ha dato il via, spiega il Wall Street Journal, ad una massiccia campagna di reclutamento sul territorio cinese. Nella seconda metà dell’anno prevede, infatti, un aumento del 40% del personale e in gran parte, dicono gli analisti, sarebbe destinato a costruire il nuovo iPhone entry level.  Secondo Angela Hsiang, analista di KGI Securities, Pegatron nel corso del 2013 potrebbe, così, produrre non solo la maggioranza degli iPad mini (che assembla dallo scorso anno) ma anche degli iPhone low cost.

Quanto rivela il Wall Street Journal, getta nuova luce sulle voci su movimenti in seno a Foxconn con la società cinese apparentemente preoccupata di mettere mano a strategie per tamponare una riduzione delle commesse da parte di Apple. Alcuni analisti hanno attribuito questa svolta al mercato, meno ricettivo in fatto di iPhone e iPad, di quanto non lo fosse in passato. Le rivelazioni del Wall Street Journal lasciano intendere che dietro alle operazioni in corso nella stanza dei bottoni di Foxconn, ci potrebbero essere anche ragioni di differente e più complessa natura di una riduzione di vendite dei prodotti con la Mela.

pegatron

Offerte Speciali

iPad Air 256 GB Wi-Fi e 64 GB cellular: scontatissimi su Amazon i modelli 2020

Su Amazon trovate in sconto iPad Air Cellular da 64 GB e iPad Air Wi-Fi da 256 GB con ribassi oltre il 14% e spedizione immediata.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,952FollowerSegui