Apple paladina della privacy, aggiorna il sito con le novità di iOS 12 e macOS Mojave

Con Apple i dati degli utenti sono al sicuro e privati. Cupertino sul sito web dedicato alla Privacy rinnovato, spiega quali sono le ultime misure di sicurezza integrate in con iOS 12 e macOS Mojave

Sempre più attenzione alla Privacy: Apple rinnova il sito dedicato alle misure di sicurezza

Apple ha rinnovato il sito web dedicato alla Privacy, mettendo in evidenza le ultime misure per proteggere i dati personali degli utenti integrate in iOS 12 e macOS Mojave. Misure significative, che permettono ai titoli scelti per la homepage del sito di non sembrare soltanto specchietti per le allodole, ma affermazioni di un’azienda che in questo momento vive la questione Privacy come prioritaria.

Non a caso, questa scelta arriva dopo il caso della frode nei confronti degli ID Apple in Cina e delle scuse di Apple per le conseguenze derivate dai furti subiti (anche a causa degli utenti) e a margine della European Data Protection Conference di mercoledì 24 ottobre alla quale interverrà il CEO di Apple Tim Cook.

 

Sempre più attenzione alla Privacy: Apple rinnova il sito dedicato alle misure di sicurezza

Dal 3 ottobre tutte le app che si scaricano o si aggiornano da App Store hanno l’obbligo di avere una privacy policy da sottoporre al cliente, una cosa che sembra scontata, ma che invece per molti significa tanto. L’obiettivo di Cupertino è garantire la certezza che ciascun utente – proprietario di Apple Watch, iPhone, iPad o Mac – possa scegliere se e quando mostrare ad altri i propri dati, che, altrimenti, saranno protetti e non divulgati.

«La tua frequenza cardiaca dopo una corsa. Quali notizie leggi. Dove hai preso il caffè. Quali siti web visiti. A chi telefoni o mandi email e messaggi» scrive Apple sul sito dedicato alla Privacy «Sono tutte informazioni importanti, e ogni prodotto Apple è progettato per proteggerle: solo tu potrai scegliere come condividerle e con chi».

Con iOS 12 e MacOS Mojave è stata migliorata la funzione Intelligent Tracking Prevention di Apple: ora, quando i siti di tracciamento di terze parti tentano di creare cookie o archiviare i dati, possono farlo solo con il consenso esplicito dell’utente. Occorre dare un consenso esplicito anche ai software che impiegano il microfono e la videocamera mentre si utilizza MacOS Mojave, ed è stata estesa la crittografia end-to-end per FaceTime e Screen Time su iOS 12. 

Sempre più attenzione alla Privacy: Apple rinnova il sito dedicato alle misure di sicurezza

Tutte le novità su come Apple gestisce la Privacy degli utenti si possono trovare sul sito dedicato alla Privacy di Apple. Per essere sempre aggiornati su tutte le questioni che riguardano la tutela dei dati personali nel mondo hi-tech si può consultare la sezione dedicata da Macitynet alla Privacy.