fbpx
HomeiPhoniaApple WatchApple Watch si controllerà con le gesture di mano e polso

Apple Watch si controllerà con le gesture di mano e polso

Uno dei più grandi limiti degli smartwatch è dettato dalle ridotte dimensioni dello schermo, che ne rendono l’interazione particolarmente goffa soprattutto a chi ha le mani grandi: in futuro Apple Watch potrebbe però offrire un controllo alternativo, semplificato dai movimenti della mano o del polso.

Se ne parla in un brevetto Apple dove la funzione viene catalogata nella sezione di Accessibilità, ovvero quell’area di funzioni in cui sono raccolte tutte le modifiche al software e all’interfaccia in modo tale da garantirne un uso più agevole da parte delle persone con disabilità. Il concetto che sta dietro i gesti tramite il polso che l’azienda starebbe brevettando dopo averle ideate è quello di eliminare la necessità di toccare lo schermo, sicché un utente con disabilità visive o motorie possa navigare più facilmente tra le varie voci del menu.

apple watch gesti mano

Questa possibilità – si legge nella documentazione – diventa realizzabile grazie alle tecnologie di apprendimento automatico combinate con i dati raccolti dai sensori integrati nel dispositivo, in special modo quelli del giroscopio, dell’accelerometro e del cardiofrequenzimetro. Analizzando queste informazioni lo smartwatch, come si può vedere anche nel video, sarebbe praticamente in grado di rilevare le sottili differenze presenti nei movimenti muscolari e nelle attività dei tendini, riconoscendo non solo i movimenti del polso ma anche quelli della mano, come ad esempio il tocco tra pollice ed indice o la stretta delle dita in un pugno.

Apple chiama questa opzione “AssistiveTouch”, letteralmente “tocco assistito”, e potrà essere usata per rispondere più facilmente a una telefonata e controllare il puntatore sullo schermo, accedere al Centro Notifiche, al Centro di Controllo e a tutte le altre funzioni disponibili sullo smartwatch. L’azienda scrive che questa funzione sarà disponibile attraverso un aggiornamento software: datosi che il brevetto è stato già depositato a questo punto non è da escludere che possa essere presentata ufficialmente al pubblico durante la WWDC 2021 (7-11 giugno) e, di conseguenza, rilasciata direttamente con watchOS 8 questo autunno, ma si tratta solo di una ipotesi.

Il controllo di Apple Watch tramite gesture e movimenti della mano e del polso è senza dubbio interessante in ambito accessibilità, in ogni caso nulla impedisce che Apple possa renderla disponibile anche come sistema di controllo alternativo o aggiuntivo per tutti gli utenti. Per restare in tema, entro la giornata di oggi (20 maggio) verrà inoltre lanciato il nuovo servizio “SignTime” con cui si consentirà agli utenti abbonati ad Apple Care di comunicare con l’assistenza clienti utilizzando la lingua dei segni americana (ASL) negli USA, quella britannica (BSL) nel Regno Unito e quella francese (LSF) in Francia, direttamente dal browser.

Tra le altre novità in arrivo entro l’anno è previsto il supporto di iPad per i dispositivi di terze parti per il tracciamento oculare, con cui si faciliterà il controllo del dispositivo senza l’uso delle mani, mentre per i non vedenti e gli ipovedenti la funzione di VoiceOver sarà potenziata dalle tecnologie di intelligenza artificiale che gli consentiranno di riconoscere gli oggetti presenti all’interno delle immagini.

Tutti gli articoli di macitynet dedicati all’accessibilità sono disponibili da questa pagina.

Offerte Speciali

Bozza automatica

iPad Pro 2021 11″ al minimo su Amazon: 256 GB a 931€ invece che 1009€

iPad Pro 11" 2021 è ancora in sconto su Amazon. Lo comprate al prezzo più basso del mercato nella versione 256 GB con schermo 11", solo 947 euro (e potete pagare anche a rate senza interessi e senza garanzie.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial