Ecco TCL BlackBerry KEY2 con doppia camera, super tastiera fisica e Speed Key

Finalmente un Android diverso: TCL presenta BlackBerry KEY2 come il BlackBerry più avanzato di sempre. Ripropone l’iconica tastiera fisica tutta rivista con pulsanti più larghi per digitazione veloce, Speed Key con 52 scorciatoie per gestire app e contatti al volo, doppia camera e altro ancora

Ecco TCL BlackBerry KEY2 con doppia camera, super tastiera fisica e Speed Key

Come anticipato a fine maggio oggi con un evento a New York è stato presentato BlackBerry KEY2, introdotto dal costruttore TCL come il terminale BlackBerry più potente e avanzato di sempre.

Da tempo la multinazionale canadese, che prima dell’era iPhone e Android dominava i terminali smart, non produce più direttamente i propri smartphone, terminali che ora vengono realizzati da TLC su licenza ufficiale.

BlackBerry KEY2 con doppia camera, super tastiera fisica e Speed KeyIl nuovo BlackBerry KEY2 è il primo BlackBerry dotato di doppia fotocamera posteriore, caratteristica ormai d’obbligo nei terminali top. Monta un display 4,5” per lasciare spazio sul frontale all’iconica tastiera fisica, ora completamente riprogettata e migliorata.

In controtendenza con alla miniaturizzazione imperante nell’hi-tech, la larghezza dei tasti è stata aumentata del 20% per rendere la digitazione più confortevole, precisa e veloce.

Anche il design complessivo della tastiera è stato rivisto allo stesso scopo, introducendo per la prima volta Speed Key, nuovo tasto speciale per l’accesso rapido a gran parte delle funzioni del dispositivo. Basta premere Speed Key e uno qualsiasi degli altri 52 pulsanti per aprire rapidamente le app più usate, chiamare o scrivere a un contatto e così via per una serie completa di azioni rapide che l’utente può assegnare e personalizzare a piacere.

Una funzionalità che agli utenti storici di smartphone richiama alla memoria Palm Treo, uno dei terminali smart meglio riusciti prima che iPhone rivoluzionasse tutto.

La doppia fotocamera di BlackBerry KEY2 da 12 megapixel offre bilanciamento del bianco e messa a fuoco automatici, stabilizzazione dell’immagine milgiorata, scatto in modalità Ritratto e Superzoom ottico. Presente di serie anche Google Lens per cercare informazioni su cose e oggetti a partire dalle foto.

Funziona con Android 8.1 Oreo ma, a differenza dagli altri terminali del robottino verde, offre Root of Trust, sistema avanzato di sicurezza sviluppato da BlackBerry con chiavi di sicurezza a livello del processore Qualcomm Snapdragon 660, abbinato a 6GB di RAM.

A questo si aggiunge l’applicazione DTEK di BlackBerry che fornisce uno strumenti intuitivo per verificare il livello di sicurezza del dispositivo, mostrando in quale misura le app possono accedere ai dati e gestire le autorizzazione per ognuna. Con l’app Locker, a cui si accede con impronta digitale o password, è possibile creare cartelle private per documenti e foto

BlackBerry KEY2, per cui è dichiarata una autonomia fino a due giorni, verrà distribuito a livello mondiale a partire da questo mese, al prezzo consigliato di 649 euro.