Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Android World » Eric Schmidt diventerà  il CEO di Apple?

Eric Schmidt diventerà  il CEO di Apple?

Eric Schmidt potrebbe diventare il CEO di Apple; questa è l’opinione di Peter Misek un analista della banca d’investimento Jefferies. L’ipotesi di un transito da Google a Cupertino di Schmidt è balenata nella mente di molti alla sequenza: congedo per malattia di  Steve Jobs e annunciato dell’abbandono della posizione di CEO da parte dell’ex capo di Google ma Misek è il primo a mettere per iscritto questa ipotesi: “Anche se non necessariamente probabile, pensiamo che in questo scenario via sia almeno una possibilità” Secondo l’analista è probabile che i ruoli di Google e Apple “si sovrapporranno sempre più nel settore del cloud computing, pubblicità e contenuti” e Schmidt potrebbe essere in questo caso l’uomo in grado di aiutare Apple.

Schmidt è stato un ottimo CEO nel corso della sua permanenza a Google; i suoi profitti sono saliti dagli 86.43 milioni di dollari del 2001 ai 29.32 miliardi di dollari del 2010 anche se è difficile comprendere quanto sia adatto ad una società come Apple che ha necessità di innovare costantemente e prendersi anche rischi che Google, in una posizione di dominio nel suo settore, non ha mai avuto necessità di assumersi. La maggior parte degli osservatori ritiene, per altro, che siano sempre stati Page e Brin a dettare il cammino sul piano delle tecnologie mentre a Schmidt è toccato il ruolo di gestire la società dal punto di vista organizzativo e finanziario e di creare le alleanze strategiche. Non a caso Schmidt, solo per fare un esempio, venne inserito nel consiglio di amministrazione di Apple quando tra Google e Cupertino era nato un patto per un cammino comune.

Se, quindi, Schmidt potrebbe essere un valido organizzatore e gestore di risorse umane, ben difficilmente potrebbe costituire quel sostituto (eventuale) di Jobs sotto forma di una figura carismatica e visionaria che è sempre stato il CEO attuale di Apple. Ma è altrettanto vero che un nuovo Jobs se, probabilmente, non è ancora nato certamente non è ancora in attività in nessuna società del mondo e se, quindi, per il consiglio di amministrazione dovesse giungere presto il momento di sostituire il suo fondatore, Schmidt potrebbe essere una valida soluzione quando è valido, però, Tim Cook. Il COO di Cupertino avrebbe anche qualche punto di vantaggio sull’ex amministratore delegato di Google, in primo luogo quello non indifferente di conoscere molto bene i meccanismi della Mela e di essere stato il più stretto collaboratore di Jobs per anni. Senza considera che, di fatto, Cook ha già svolto per un numero non indifferente di mesi il ruolo di CEO nel corso dei lunghi periodi di assenza per malattia di Jobs. È per questa ragione che la maggior parte degli osservatori continua ad accreditare Cook nel ruolo di CEO con Jobs a ricorprire il ruolo di consigliere speciale.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità